PDA

Visualizza la versione completa : [Scelte] Andare a vivere fuori città e pendolarismo.


Darksky
28-03-2010, 15:09
C'è qualcuno di voi che vivendo nella stessa città in cui lavora ha deciso di muoversi fuori da essa (anche ad un'ora di viaggio) pur di trovare un ambiente più a misura d'uomo, con una casa decente e non un buco in quartiere "semidecente" e con costo della vita minore rispetto alla metropoli ?

Io vivo a Milano, la sede della azienda per cui lavoro è a Milano ma in quanto società di consulenza il discorso "casa-bottega" è relativo per cui ora ti capita di stare qualche mese in trasferta fuori milano, ora ti capita di fare qualche mese presso un cliente a Milano ma all'altro capo della città, etc etc.
Stavo valutando di andare a vivere in un centro cittadino fuori da Milano, non mi dispiacerebbe Como. Non sono uno che fa vita mondana ogni sera, niente aperitivi ogni sera (quando torno a casa da lavoro io mi sa che è finita l'ora dell'aperitivo), non sono un "discotecaro" e, come dire, sappiamo divertirci con poco.
Il mio unico interrogativo è soltanto riguardo il pendolarismo. Vorrei chiedere a chi ha fatto questo cambiamento se lo rifarebbe o tornerebbe indietro e se la vita da pendolare viene di gran lunga compensata da un salto netto nella qualità della propria vita in generale.

andrea.paiola
28-03-2010, 15:39
tranne casi particolai, in generale mi sa che fai un salto verso il basso come qualità di vita...

Darksky
28-03-2010, 15:42
Originariamente inviato da andrea.paiola
tranne casi particolai, in generale mi sa che fai un salto verso il basso come qualità di vita...

se non ricordo male il tuo è un caso estremo Torino-Milano

stranyera
28-03-2010, 15:55
Dark se ti interessa noi stiamo vendendo casa...in 25minuti (questa volta reali) sei a milano lambrate...se ti interessa pvt :D

iBat
28-03-2010, 16:11
Originariamente inviato da andrea.paiola
tranne casi particolai, in generale mi sa che fai un salto verso il basso come qualità di vita...

io dico l'esatto contrario. la qualità della vita a como è mille volte superiore di quella a milano.. e vale per quasi tutti i casi, a meno che non vai a vivere in una discarica :D

MItaly
28-03-2010, 16:26
Originariamente inviato da stranyera
Dark se ti interessa noi stiamo vendendo casa...in 25minuti (questa volta reali) sei a milano lambrate...se ti interessa pvt :D
Per curiosità, dove si trova?

dAb
28-03-2010, 16:48
Ho alle spalle una decina d'anni di pendolarismo estremo [leggasi: media di 500km al giorno] e mai e poi mai sarei sceso al compromesso del monolocale in citta` a fronte di percorsi piu` brevi, rinunciando al relax offerto da una casa in semicampagna. Ci son stati casi in cui mi sono trasferito per quell'anno o due ma solo perche` la meta era sempre la stessa.

miki.
28-03-2010, 17:01
pensa, io vivo relativamente in citta' e ci metto comunque un'ora e mezzo per andare a lavoro :stordita:

Darksky
28-03-2010, 17:44
Originariamente inviato da miki.
pensa, io vivo relativamente in citta' e ci metto comunque un'ora e mezzo per andare a lavoro :stordita:

Questo è il caso che descrivevo, nel senso che, a seconda del cliente in cui andare, se questo è a Milano ma lontano da casa (sempre a Milano) una buona oretta all'andata e un'altra a ritorno le spendo. E parliamo di Milano che è "piccolina".

miki.
28-03-2010, 17:53
Originariamente inviato da Darksky
Questo è il caso che descrivevo, nel senso che, a seconda del cliente in cui andare, se questo è a Milano ma lontano da casa (sempre a Milano) una buona oretta all'andata e un'altra a ritorno le spendo. E parliamo di Milano che è "piccolina".

si, ma se ad esempio voglio stare in citta' fino a tardi, posso perche' tanto ci sono i bus notturni, o comunque per andare in centro centro son 30 minuti porta-porta. Mentre se vivessi fuori, praticamente vivrei in un'altra citta' e solo il lavoro sarebbe ad esempio a Milano.
Dipende se ti piace la citta' dove vivi o no.

Loading