PDA

Visualizza la versione completa : Un paio di riflessioni sulla RU486


fmortara
03-04-2010, 18:26
Oggi leggevo un articolo sul giornale.
http://www.ilgiornale.it/interni/presi_ru486_altro_che_aspirina_e_choc/03-04-2010/articolo-id=434637-page=0-comments=1

Si tratta di una intervista ad un avvocatessa, che ha avuto modo di sperimentare la pillola abortiva al posto del tradizionale aborto.

L'articolo è molto bello ed allo stesso tempo angosciante da leggere perchè mette in evidenza il senso di colpa che la donna deve sopportare durante il trattamento. Tutti i malesseri raccontati sono condivisibili, tranne uno. Si sarebbe sentita meno male questa donna uccidendo lo stesso il figlio ma non tramite RU486?

Io sono contro l'aborto, ma non potrei mai vietarlo per legge per non limitare la libertà altrui.

wallrider
03-04-2010, 18:29
Originariamente inviato da fmortara
Oggi leggevo un articolo sul giornale.
http://www.ilgiornale.it/interni/presi_ru486_altro_che_aspirina_e_choc/03-04-2010/articolo-id=434637-page=0-comments=1

Si tratta di una intervista ad un avvocatessa, che ha avuto modo di sperimentare la pillola abortiva al posto del tradizionale aborto.

L'articolo è molto bello ...a differenza dei commenti

ant_alt
03-04-2010, 18:32
devi sapere che per quanto ti sembri incredibile il lettore medio del giornale, chiamato sempre più spesso il Rotolo, dopo un articolo del genere è solo in grado di dire "hai visto che la pillola fa male?a morte la pillola (e se immezzo c'è pure qualche negro è meglio)"
spiace ma non scherzo

dAb
03-04-2010, 19:29
Originariamente inviato da fmortara
L'articolo è molto bello

No, l'articolo e` una porcheria melensa infarcita di mielose boiate messe li` a far leva sulle menti deboli. Ma che diavolo si aspettava la tizia, che la pillola gli facesse sparire per magia il feto dal grembo? Diosanto, certi giornalisti sarebbero da incaprettare.

dAb
03-04-2010, 19:33
Ah. Il Giornale. Scusate.

spqr
03-04-2010, 19:34
Sembra una puntata di beautiful, perfino il colpo di scena finale.
Stucchevole...

Ma un commentino sulla grande morale della donna che ha concepito pur sapendo -presumibilmente- di avere il cancro? Nella prossima puntata magari?

ant_alt
03-04-2010, 19:42
Originariamente inviato da wallrider
a differenza dei commenti


and the winner is..


chi ha inventato questa roba dovrebbe essere incriminato per genocidio (dell'europa) ..non di umanita'..infatti stanno esultano in silenzio..1,3 miliardi di cinesi, 1 miliardo di musulmani,1 miliardo di indiani..1 miliardo di africani..avanti cosi..nellamera cieca egoistica incoscienza.. noi scompariremo e faremo posto a loro....dasvidania..

dAb
03-04-2010, 19:43
LOLLO, stavo leggendo giusto quello :D

La gente sta male, ma male veramente. Come diavolo si fa ad essere impressionati dal teatralismo di simili idiozie inventate di sana pianta con morale finale che manco nei film di frank capra?

Qualcuno col sale in zucca pero` e` rimasto:



Questo articolo è un insulto all'intelligenza. Una donna che si definisce "assassina in libertà" che parla di "piccolo omicidio" e piange per non sentire più il "turgore dei seni" e "quel battito galoppante del piccolo cuoricino", se aveva tutti questi scrupoli mi chiedo perché ha abortito. E inoltre, dopo sei settimane i seni non sono turgidi e tantomeno si sente il battito di un microscopico embrione. La scena finale con la Punizione Divina è da film parrocchiale anni 50, anche a me dicevano che assumere l'ostia in peccato mortale mi avrebbe bruciato la gola.

fred84
03-04-2010, 20:09
Originariamente inviato da George Lucas
Che immane pacchianata, almeno gli effetti speciali potevano curarli un pò meglio

galz
03-04-2010, 20:16
C'è vita intelligente

Premetto che sono contrario all' aborto a prescindere dal mezzi usati. Quel che vedo nell' articolo é appena l' ipocrisia e la vigliaccheria di una donna che prima decide da sola di abortire e poi piagnucola sul latte versato, una donna le cui parole mi dicono che si é pentita non dell' aborto in se ma del fatto che le é toccato farselo da sola, che ci fa capire che avrebbe preferito fare come lo struzzo e lasciare il lavoro sudicio agli altri, giacché il solo doversi mettere la pillola "in bocca da sola" le crea problemi; una donna che non ha il coraggio morale di assumersi la responsabilitá di aver deciso di abortire, ma se cosí era perché si é rivolta ai medici per abortire? Non riesco a sentire una sola goccia di pena per simili ipocrisie, ma appena un grande disprezzo.

Loading