PDA

Visualizza la versione completa : Montezemolo fa il tassista


magnet_80
06-05-2010, 10:29
«Siete senza taxi?». Montezemolo offre un passaggio a due americani
Il presidente della Ferrari li accompagna con una Panda in hotel. «Non tollero che si parli male dell'Italia»
ROMA - Tiepida sera romana, Trastevere, sulla porta di un ristorante. Il presidente della Ferrari salta su una Panda per accompagnare in albergo due americani disperati perché non riescono a trovare un taxi. Succede. È successo. «Non tollero che si parli male del mio Paese, di Roma, della gente che lavora tra mille difficoltà». Così, Luca Cordero di Montezemolo non ha soltanto fatto da spettatore nella discussione fra la coppia di americani — lui imprenditore in Florida, lei ex modella anche per Gucci — e Francesco Panella, titolare dell’Antica Pesa di via Garibaldi, ristorante che passò alla storia per il pranzo fra Sandro Pertini e re Juan Carlos.
TAXI - «Un taxi» chiedevano gli americani, e in fondo non è molto. «Non lo trovo, mica ve lo posso cucinare» rispondeva il ristoratore. «Vi accompagno io» ha tagliato corto Montezemolo, che era lì con la moglie e alcuni amici, fra i quali Giovanni Malagò e Pietro Calabrese. Ha lasciato al parcheggio la Maserati, con la quale gira normalmente, ed ha scelto, più agile nel traffico di Roma, la Panda con cui era arrivata la moglie. Stupiti, ma sollevati, gli americani hanno accettato. Durante i pochi chilometri di tragitto da via Garibaldi all’hotel De Russie, a piazza del Popolo, i due hanno chiesto di cosa si occupasse quel gentile signore. «Ho visto una sua foto nel ristorante — ha detto l’americano — lei è un attore?». «No— ha risposto Montezemolo— sono il presidente della Ferrari». «Si, va bè, boom». «Non ci volevano credere — racconta Montezemolo— poi ho consegnato loro un biglietto da visita, si sono convinti e alla fine mi hanno anche riconosciuto. Pensi che questo imprenditore possiede anche due Ferrari. Vede, mi dispiace sentir disprezzare l’Italia. Ma siamo sempre lì. Se ognuno di noi facesse la sua parte e tutti insieme facessimo squadra, questo Paese non avrebbe rivali al mondo. Invece...».
fonte: http://www.corriere.it/cronache/10_maggio_06/montezemolo-passaggio-taxi_9b69f79c-58d2-11df-ace4-00144f02aabe.shtml
ho volutamente messo in grassetto l'ultima frase. ha pienamente ragione!
ma il mio non vuole essere un discorso politico.
la domanda è: quanti di voi avrebbero fatto il gesto di portare in un albergo o da qualsiasi altra parte due sconosciuti che non avevano mezzi per toranre a casa?

wallrider
06-05-2010, 10:38
di cui una ex modella? :stordita:

deleted_110
06-05-2010, 10:42
Due sconosciuti appena usciti da un ristorante di lusso, un imprenditore e una stragnocca. Giusto per precisare

Io di passaggi ne ho dati tanti e glielo do volentieri. Ma chissà perché ho l'impressione che saranno loro a rifiutare cortesemente la mia offerta una volta visto lo stato in cui versa il mio vecchio catorcio

rebelia
06-05-2010, 12:35
fiqqo :D

cmq sono d'accordo con gli altri: erano sconosciuti si, ma non esattamente due turisti "low cost" incrociati per strada (a ogni modo onore al merito a montezemolo: molti altri al suo posto non avrebbero fatto nemmeno quello)

krakovia
06-05-2010, 13:04
mi è capitato più volte di essere scarrozzata da gentili sconosciuti, l'ultima volta una coppietta di giuovini napoletani alla quale avevo chiesto indicazioni alle 4 di notte "pellastazione" e manco si son voluti far offrire un caffè per il disturbo :fagiano:

fcaldera
06-05-2010, 13:06
montezemolo, se passi per firenze mi scarrozzi fino al pycon domani pomeriggio? :D

Domenix
06-05-2010, 13:24
Originariamente inviato da magnet_80
la domanda è: quanti di voi avrebbero fatto il gesto di portare in un albergo o da qualsiasi altra parte due sconosciuti che non avevano mezzi per toranre a casa?
Io per il mio paese di tanto in tanto mi sacrifico portando a spasso per Roma a piedi gentili turiste russe lungo un tragitto di 18 km da me studiato per vedere tutti i monumenti della capitale e sabato e domenica prossima mi tocca rifarlo... :mem:

Darksky
06-05-2010, 14:03
Che furbone.

Tu sai vero, che Montezummolo ha intenzione di entrare nel business dei taxi tirando su una specie "ipermercato del taxi" nelle maggiori città d'italia ?

scarmar80
06-05-2010, 14:42
Originariamente inviato da Darksky
Che furbone.

Tu sai vero, che Montezummolo ha intenzione di entrare nel business dei taxi tirando su una specie "ipermercato del taxi" nelle maggiori città d'italia ?

e come fai con le licenze?? ricorda siamo in un posto dove Bersani che le stava liberalizzando lo volevano ammazzare, fesso lui che ritirò tutto, io non l'avrei fatto!

scarmar80
06-05-2010, 14:48
Originariamente inviato da magnet_80
«Siete senza taxi?». Montezemolo offre un passaggio a due americani
Il presidente della Ferrari li accompagna con una Panda in hotel. «Non tollero che si parli male dell'Italia»
ROMA - Tiepida sera romana, Trastevere, sulla porta di un ristorante. Il presidente della Ferrari salta su una Panda per accompagnare in albergo due americani disperati perché non riescono a trovare un taxi. Succede. È successo. «Non tollero che si parli male del mio Paese, di Roma, della gente che lavora tra mille difficoltà». Così, Luca Cordero di Montezemolo non ha soltanto fatto da spettatore nella discussione fra la coppia di americani — lui imprenditore in Florida, lei ex modella anche per Gucci — e Francesco Panella, titolare dell’Antica Pesa di via Garibaldi, ristorante che passò alla storia per il pranzo fra Sandro Pertini e re Juan Carlos.
TAXI - «Un taxi» chiedevano gli americani, e in fondo non è molto. «Non lo trovo, mica ve lo posso cucinare» rispondeva il ristoratore. «Vi accompagno io» ha tagliato corto Montezemolo, che era lì con la moglie e alcuni amici, fra i quali Giovanni Malagò e Pietro Calabrese. Ha lasciato al parcheggio la Maserati, con la quale gira normalmente, ed ha scelto, più agile nel traffico di Roma, la Panda con cui era arrivata la moglie. Stupiti, ma sollevati, gli americani hanno accettato. Durante i pochi chilometri di tragitto da via Garibaldi all’hotel De Russie, a piazza del Popolo, i due hanno chiesto di cosa si occupasse quel gentile signore. «Ho visto una sua foto nel ristorante — ha detto l’americano — lei è un attore?». «No— ha risposto Montezemolo— sono il presidente della Ferrari». «Si, va bè, boom». «Non ci volevano credere — racconta Montezemolo— poi ho consegnato loro un biglietto da visita, si sono convinti e alla fine mi hanno anche riconosciuto. Pensi che questo imprenditore possiede anche due Ferrari. Vede, mi dispiace sentir disprezzare l’Italia. Ma siamo sempre lì. Se ognuno di noi facesse la sua parte e tutti insieme facessimo squadra, questo Paese non avrebbe rivali al mondo. Invece...».
fonte: http://www.corriere.it/cronache/10_maggio_06/montezemolo-passaggio-taxi_9b69f79c-58d2-11df-ace4-00144f02aabe.shtml
ho volutamente messo in grassetto l'ultima frase. ha pienamente ragione!
ma il mio non vuole essere un discorso politico.
la domanda è: quanti di voi avrebbero fatto il gesto di portare in un albergo o da qualsiasi altra parte due sconosciuti che non avevano mezzi per toranre a casa?

e bravo Montezemolo, bel gesto ma come hanno detto tutti non si trattava di due che ha incontrato per strada ma di due straricchi, non penso si sarebbe offerto volentieri con due altre persone poco quotate. d'accordo con lui anche sul fatto che se ognuno facesse la sua parte sarebbe il paese migliore al mondo e anche uno dei + ricchi, quando capiranno che i turisti non devono essere massacrati con una mazza da baseball ma accolti e trattati come persone che ti stanno portando dentro soldi allora saremo a buon punto

Loading