PDA

Visualizza la versione completa : Brancher condannato a 2 anni di reclusione


jamesev
28-07-2010, 20:02
la domanda è sempre quella: CI VA IN GALERA??

MItaly
28-07-2010, 20:06
La risposta è sempre quella: f̶a̶i̶ ̶m̶e̶r̶e̶n̶d̶a̶ ̶c̶o̶n̶ ̶g̶i̶r̶e̶l̶ cioè, volevo dire, no. :mem:

lnessuno
28-07-2010, 20:09
Originariamente inviato da jamesev
la domanda è sempre quella: CI VA IN GALERA??

lo meriterebbe, ma la mia domanda è: con 2 anni, una persona normale ci va in galera?

mi pare di no, con la condizionale...

astro
28-07-2010, 20:15
il limite per la condizionale è proprio 2 anni

il giudice deve però ritenere che il reo si asterrà dal commettere altri reati, tenendo conto delle circostanze del reato in base all'art. 133


Art. 133. Gravità del reato: valutazione agli effetti della pena. Nell'esercizio del potere discrezionale indicato nell'articolo precedente, il giudice deve tener conto della gravità del reato, desunta: 1. dalla natura, dalla specie, dai mezzi, dall'oggetto, dal tempo, dal luogo e da ogni altra modalità dell'azione; 2. dalla gravità del danno o del pericolo cagionato alla persona offesa dal reato; 3. dalla intensità del dolo o dal grado della colpa. Il giudice deve tener conto, altresì, della capacità a delinquere del colpevole, desunta: 1. dai motivi a delinquere e dal carattere del reo; 2. dai precedenti penali e giudiziari e, in genere, dalla condotta e dalla vita del reo, antecedenti al reato; 3. dalla condotta contemporanea o susseguente al reato; 4. dalle condizioni di vita individuale, familiare e sociale del reo.

ergo................. NON credo dovrebbe ammetterla, ma poi.... :d56:

chris
28-07-2010, 20:35
Ma non l'avevano fatto ministro per evitargli la condanna ora :zizi:

Nkosi
28-07-2010, 20:51
la domanda è: perché abbiamo ancora così tanti politici condannati, indagati, chiaccherati, frequntatori di pregiudicati... stabilmente seduti sul loro scranno. Non c'è niente di meglio in giro? Cos'è siamo diventati un popolo di naviganti, poeti e delinquenti?

astro
28-07-2010, 21:03
Originariamente inviato da Nkosi
la domanda è: perché abbiamo ancora così tanti politici condannati, indagati, chiaccherati, frequntatori di pregiudicati... stabilmente seduti sul loro scranno. Non c'è niente di meglio in giro? Cos'è siamo diventati un popolo di naviganti, poeti e delinquenti?
Eh... mi sa' che è così...

io partecipo pochissimo a disquisizioni politiche
ma il punto di tante contrapposizioni che ci sono quando si parla di gentaglia in politica è proprio che se l'alternativa alla maggioranza è un'opposizione altrettanto indecente tanto vale lasciar perdere,
buttare la scheda elettorale nel cesso insomma

perchè manco una rivoluzione è pensabile quando manchi la materia prima, ovvero una (potenzialmente) migliore classe politica

jamesev
28-07-2010, 22:21
ma almeno è stato espulso dal Pdl?
Mesi fa Berlusconi disse che nel partito sarebbero stati allontanati coloro che avevano condanne... solo parole come al solito

del resto proprio lui lo dice, che dovrebbe essere il primo a finire in galera...

jamesev
28-07-2010, 22:26
poi non ho capito i 4 mila euro di multa... cosi poco???

L'accusa era di appropriazione indebita per una cifra di 420mila euro e di ricettazione per altri 600 mila euro ricevuti in contanti dall'ex ad di Bpi Gianpiero Fiorani o da qualche suo collaboratore tra il 2001 e il 2005

QUATTROMILA EURO????????

Nkosi
28-07-2010, 22:40
Originariamente inviato da astro
Eh... mi sa' che è così...

io partecipo pochissimo a disquisizioni politiche
ma il punto di tante contrapposizioni che ci sono quando si parla di gentaglia in politica è proprio che se l'alternativa alla maggioranza è un'opposizione altrettanto indecente tanto vale lasciar perdere,
buttare la scheda elettorale nel cesso insomma

perchè manco una rivoluzione è pensabile quando manchi la materia prima, ovvero una (potenzialmente) migliore classe politica

scusa, lo ripeto, e lo dico sempre, ma il "tanto sono tutti uguali" è una stronzata. Un'idea che hanno inclulcato nella testa solo per giustificare il voto di questi furbi e disonesti politici che si dichiarano maggioranza.

Loading