PDA

Visualizza la versione completa : COMPRARE... e' come VOTARE ( e forse... di piu ) !!!


Cesare.88
17-10-2010, 18:18
COMPRARE e' come VOTARE... anzi MEGLIO !!!

Forse non ce ne rendiamo conto ma chi sta comprando un prodotto HA UN GRANDE POTERE TRA LE MANI !!!

Vorrei solo chiedervi questo :

Se sapeste che il panettiere sotto casa ha acquistato il suo bel negozio con i soldi fatti vendendo cocaina a tutto il quartiere, e magari anche a vostro figlio, andreste da lui a comprare il pane fresco tutti i giorni ???

Supponiamo di essere al Supermercato sotto casa e come spesso succede, il vostro pargoletto vi massacra e alla fine gli comprate una invitante e fresca merendina.

Embe'... direte voi... che ho fatto di male ???

Nulla... ma forse... se aveste saputo che la Multinazionale che vi ha venduto la merendina e' in realta' di proprieta' di una ricca famiglia Araba, dedita da decenni, al Traffico di Armi a livello Internazionale...???

E se l'elegante negozio di Abbigliamento sotto casa fosse intestato ad un insospettabile e anonimo prestanome ma in realta' e' stato acquistato con i soldi della Ndrangheta ???

E che dire se quel'immenso e lussuoso Parco Autosalone e Concessionario d'Automobili dove avete appena comprato la vostra auto fosse stato aperto coi miliardi del riciclaggio o di un evasore fiscale che li ha riportati in Italia grazie ad un provvidenziale SCUDO FISCALE ???

E se vi accorgeste che il libro, giornale o rivista preso or ora in edicola e' in realta' di proprieta' di qualche ricco Politico, Corrotto e Intrallazzone, ben noto alle cronache del Vostro Paese ?

E se il canale televisivo che state guardando fosse anche quello di sua proprieta' ???

E se la Banca dove avete ingenuamente aperto il Conto Corrente fosse sua anche quella ???

Guarda il Video su YouTube. (http://www.youtube.com/watch?v=I_xstuJxJhM)

http://www.televisionando.it/img/nieri_mediaset-youtube.jpg

Ora... se e' vero che 2 + 2... fa 4... vuol dire che se quando usciamo di casa, facciamo la spesa dai delinquenti, con i nostri soldi andiamo ad ingrassarli, sostenerli e a finanziarli !!!

E' quindi chiaro che COMPRARE e' come VOTARE... anzi MEGLIO !!!

Se dietro il nome di un azienda si nascondono un branco di delinquenti... COMPRANDO i loro prodotti LI SOSTENIAMO ATTIVAMENTE !!!

Ma allora e' vero anche l'esatto contrario !!!

Se vogliamo bastonare questo esercito di Corrotti e Zozzoni... NON COMPRIAMO I LORO PRODOTTI... qualunque essi siano !!!

Dobbiamo renderci conto che ogni volta che compriamo qualcosa stiamo direttamente e attivamente sostenendo qualcuno.

Avete proprio capito bene... SE COMPRATE I SUOI PRODOTTI... STATE VOTANDO PER LUI.

E con i vostri soldi lo state aiutando a diventare sempre piu RICCO e POTENTE !!!

Se comprate da lui... state voi stessi nutrendo la belva che un domani ... VI SBRANERA' !!!

Aprite bene gli occhi quando fate la spesa... Qualunque cosa sia !!!

Questo discorso e' sempre valido... dall'acquisto di un paio di scarpe... all'acquisto del vostro appartamento !!!

Capite sempre da che razza di gente state comprando !!!

Anche i bambini lo capiscono !!!

digital00
17-10-2010, 18:46
Completamente d'accordo, ma da un punto di vista pratico temo che al tuo suggerimento si oppongono due ostacoli di base:
1. Non è così chiara la lista del produttore malevolo e quello non; i mezzi di informazione in questo non ci aiutano.
2. Per non comprare dalla multinazionale si debbe comprare dalla piccola impresa, mobilitando il tradizionale culo pesante (e su questo tutta la mia spinta) ma soprattutto sostenendo costi maggiori.
Io sono vegetariano, e il tuo discorso è parte della mia etica, anzi lo applico quotidianamente. Dal confronto con gli altri però incontro sempre più mentalità pigre e chiuse (ovvio frutto di una formazione che non offre i mezzi per aprirla), quindi non disposte a muoversi autonomamente alla ricerca del "giusto" in una società che non ti dà alcuna sensibilizzazione diretta a questi temi (di corruzione, di sfruttamento delle risorse, di monopolio, ecc.).
Tutto questo per dirti che ancora non capisco bene quale può essere la soluzione, dal momento che cercare di modellare la coscienza (troppo abitualmente pigra) di ogni persona sembra abbastanza un vicolo cieco.

carlotta67
17-10-2010, 19:05
Io penso che già da parecchi anni ci sia una strategia che mira a non darci più il potere di scelta... Le piccole imprese (in tutti i settori) sono costrette a chiudere perchè ci sono prodotti più convenienti offerti amprezzi bassi proprio con l'intento di metterle ko. Una volta tolte dal mercato il consumatore è costretto a scegliere di comprare da chi un po alla volta gli sta succhiando il sangue. Io ho preso la tv da poco in uno dei negozi del nostro caro mr B. e mi veniva il voltastomaco al pensiero di dargli i miei soldi...ma l'alternativa era spenderne di più e non me lo posso permettere... Pensa anche alla fabbrica della golden lady che ha lasciato a piedi le operaie italiane per andare all'estero, si potrebbe decidere di non comprare più i suoi prodotti, ma come si fa a mettersi tutti daccordo?

Ranma2
17-10-2010, 19:14
Originariamente inviato da carlotta67
Io penso che già da parecchi anni ci sia una strategia che mira a non darci più il potere di scelta... Le piccole imprese (in tutti i settori) sono costrette a chiudere perchè ci sono prodotti più convenienti offerti amprezzi bassi proprio con l'intento di metterle ko. Una volta tolte dal mercato il consumatore è costretto a scegliere di comprare da chi un po alla volta gli sta succhiando il sangue. Io ho preso la tv da poco in uno dei negozi del nostro caro mr B. e mi veniva il voltastomaco al pensiero di dargli i miei soldi...ma l'alternativa era spenderne di più e non me lo posso permettere... Pensa anche alla fabbrica della golden lady che ha lasciato a piedi le operaie italiane per andare all'estero, si potrebbe decidere di non comprare più i suoi prodotti, ma come si fa a mettersi tutti daccordo?

Ma quale sarebbe sto negozio di B.?

Alternative ve ne sono (per questo settore: unieuro, trony, euronics, mediaworld, expert, coop)

Le piccole aziende che chiudono sono quelle che non hanno investito ed erano parassitarie al sistema. Le aziende forti, sono ancora presenti nel mercato.

Ranma2
17-10-2010, 19:18
Originariamente inviato da digital00
Completamente d'accordo, ma da un punto di vista pratico temo che al tuo suggerimento si oppongono due ostacoli di base:
1. Non è così chiara la lista del produttore malevolo e quello non; i mezzi di informazione in questo non ci aiutano.
2. Per non comprare dalla multinazionale si debbe comprare dalla piccola impresa, mobilitando il tradizionale culo pesante (e su questo tutta la mia spinta) ma soprattutto sostenendo costi maggiori.
Io sono vegetariano, e il tuo discorso è parte della mia etica, anzi lo applico quotidianamente. Dal confronto con gli altri però incontro sempre più mentalità pigre e chiuse (ovvio frutto di una formazione che non offre i mezzi per aprirla), quindi non disposte a muoversi autonomamente alla ricerca del "giusto" in una società che non ti dà alcuna sensibilizzazione diretta a questi temi (di corruzione, di sfruttamento delle risorse, di monopolio, ecc.).
Tutto questo per dirti che ancora non capisco bene quale può essere la soluzione, dal momento che cercare di modellare la coscienza (troppo abitualmente pigra) di ogni persona sembra abbastanza un vicolo cieco.

Non credo sia compito nostro, inteso come semplici cittadini, identificare da che realtà provvenga un prodotto. Per il ragionamento che vaete fatto non bisognerebbe nemmeno usare l'automobile, o meglio fare benzina/gasolio. O riscaldare le nostre case con il metano.

bubi1
17-10-2010, 19:18
Originariamente inviato da Cesare.88
Se sapeste che il panettiere sotto casa ha acquistato il suo bel negozio con i soldi fatti vendendo cocaina a tutto il quartiere, e magari anche a vostro figlio, andreste da lui a comprare il pane fresco tutti i giorni ???
Oggigiorno e' difficilissimo trovare del buon pane, pensa che io vado a 20 km da casa mia per comprarlo come piace a me.
Quindi si, senza dubbio andrei a comprarlo dal panettiere che smercia anche coca; e anchea i jeans dalla ndranga, non ho un fisico facile quindi e' sempre un problema trovarli :mem: :mem:

digital00
17-10-2010, 19:59
Originariamente inviato da Ranma2
Per il ragionamento che vaete fatto non bisognerebbe nemmeno usare l'automobile, o meglio fare benzina/gasolio. O riscaldare le nostre case con il metano.
E' quel "non bisognerebbe nemmeno" lo stereotipo falsamente logico che peggiora le cose. "Si fa quel che si può" è la risposta logica; fermarsi dicendo: "no cavolo se non dò soldi a tale malvivente non devo darli nemmeno agli altri milioni di malviventi" è la prima cosa che viene da dire a chi anzi si impegna per (ripeto) fare quel che si può, il primo banale e superficiale ragionamento cui ne seguono mille più intelligenti. Se lo faccio io cambio il mondo? No, comincio a pulirmi la coscienza. Se lo fanno tutti cambia il mondo? Diciamo che due conti si possono fare.
Il "non bisognerebbe nemmeno", lo stereotipo tradizionalmente dei teorici e non-pratici (anche definiti "buoni a poco") è la scusante numero 1 per demolire qualsiasi tentativo di azione benevola.

Ranma2
17-10-2010, 20:27
Originariamente inviato da digital00
E' quel "non bisognerebbe nemmeno" lo stereotipo falsamente logico che peggiora le cose. "Si fa quel che si può" è la risposta logica; fermarsi dicendo: "no cavolo se non dò soldi a tale malvivente non devo darli nemmeno agli altri milioni di malviventi" è la prima cosa che viene da dire a chi anzi si impegna per (ripeto) fare quel che si può, il primo banale e superficiale ragionamento cui ne seguono mille più intelligenti. Se lo faccio io cambio il mondo? No, comincio a pulirmi la coscienza. Se lo fanno tutti cambia il mondo? Diciamo che due conti si possono fare.
Il "non bisognerebbe nemmeno", lo stereotipo tradizionalmente dei teorici e non-pratici (anche definiti "buoni a poco") è la scusante numero 1 per demolire qualsiasi tentativo di azione benevola.

A parte il fatto che non si può sapere a priori quale prodotto venga da quale realtà, chi segue questa linea di pensiero quindi, come già espresso precedentemente, non utilizza autovetture a combustione e a casa non usa il metano o qualsiasi gas per il riscaldamento?

Il mio "non bisognerebbe nemmeno" era riferito al fatto che non possiamo conoscere la provenienza, ma ci sono enti e istituzioni che dovrebbero farlo per noi.

rebelia
17-10-2010, 20:55
Originariamente inviato da Cesare.88
...

uno (http://forum.html.it/forum/showthread.php?s=&postid=13122198#post13122198)
due (http://forum.html.it/forum/showthread.php?s=&postid=13125144#post13125144)

adieu

@tutti: visto che mi pare che l'argomento abbia raccolto un certo successo, lascio la discussione aperta e il confronto puo' continuare mantenendo toni civili

vi ringrazio per la collaborazione

Manuelandro
18-10-2010, 02:25
Originariamente inviato da rebelia
uno (http://forum.html.it/forum/showthread.php?s=&postid=13122198#post13122198)
due (http://forum.html.it/forum/showthread.php?s=&postid=13125144#post13125144)

adieu


adesso penserà che è un forum di berlusconiani :D

Loading