PDA

Visualizza la versione completa : Si può definire Valentino Rossi un pregiudicato?


ASyd
29-10-2010, 08:39
Da Wikipedia


Il 3 agosto 2007 l’Ufficio di Pesaro dell’Agenzia delle Entrate contesta a Rossi compensi non dichiarati per 58.950.311 euro, relativi al periodo 2000-2004. Considerando Irpef, Irap e Iva, l’evasione fiscale è pari a 43,7 milioni di euro. Il fisco chiede anche il pagamento delle sanzioni e degli interessi, per un totale complessivo di 112 milioni di euro. Per tutti e 5 gli anni in questione, Rossi aveva presentato una dichiarazione Irpef con un reddito inferiore a quello reale. Lo stesso dicasi per l’Irap e l'Iva del 2000, mentre per il quadriennio 2001-2004 non ha presentato alcuna dichiarazione Irap e Iva.

Il pilota si è difeso affermando di aver rispettato la legge e di aver pagato tutte le imposte dovute nel Regno Unito, paese UE, dove risulta residente.

Nel febbraio del 2008 è stata resa nota la notizia che Rossi ha raggiunto un accordo con l'Agenzia delle Entrate patteggiando il pagamento di 19 milioni di euro per il periodo 2000-2004 e 16 milioni per il periodo 2005-2006: trenta milioni legati ai guadagni del periodo e 4,8 milioni legati alla mancata dichiarazione.[10] Per eliminare le sue pendenze anche nei confronti della magistratura, nel maggio del 2009 Rossi chiede alla Procura di Pesaro un patteggiamento a sei mesi di reclusione, anche se non sconterà mai tale pena né il suo nome verrà menzionato nel casellario giudiziario.

Tralasciamo il fatto che il personaggio in questione è paragonabile ai più classici "furbetti del quartierino" e quindi, accusato di evasione fiscale e stato immediatamente assolto da pubblico e media.

Quello che mi chiedo è se può essere considerato un pregiudicato.

Uno che patteggia una pena lo fa perchè ammette la sua colpevolezza, viene condannato e quindi risulta pregiudicato.
Però il fatto che "non sconterà mai tale pena né il suo nome verrà menzionato nel casellario giudiziario" mi mette qualche dubbio...

discovery
29-10-2010, 09:35
beh, essendo incensurato se la pena è inferiore mi pare ai 3 anni non vai in galera.


per il resto, se non viene menzionato nulla sul casellario, non credo si possa definire "pregiudicato".


"evasore fiscale", si.

Larsen O
29-10-2010, 11:06
e anche sull'evasione fiscale avrei seri dubbi... al suo posto non avrei patteggiato.

ASyd
29-10-2010, 11:11
Originariamente inviato da Larsen O
e anche sull'evasione fiscale avrei seri dubbi... al suo posto non avrei patteggiato.

A logica, considerando gli avvocati che potrebbe permettersi, penso che il patteggiamento sia stata la via "meno dolorosa" per uscire da queste situazione...

deleted_x
29-10-2010, 11:21
Originariamente inviato da discovery
beh, essendo incensurato se la pena è inferiore mi pare ai 3 anni non vai in galera.


per il resto, se non viene menzionato nulla sul casellario, non credo si possa definire "pregiudicato".


"evasore fiscale", si.

Linkato
29-10-2010, 11:27
Originariamente inviato da Larsen O
e anche sull'evasione fiscale avrei seri dubbi... al suo posto non avrei patteggiato.

Ricordo bene la questione: il consulente di Valentino Rossi era Uckmar, un consulente di valore internazionale, e lui era sicuro che Rossi avesse ragione e non era d'accordo con Valentino per il patteggiamento.

Ma è stata una scelta personale di Valentino che non se la sentiva di affrontare un lungo percorso giudiziario con tutte le conseguenze d'immagine sul personaggio. Non sempre chi patteggia è colpevole, spesso preferisce evitare guai maggiori... anni di lotta con il fisco con conseguenze importanti sugli introiti futuri pubblicitari...

Larsen O
29-10-2010, 11:41
appunto... vedi anche la questione della barca di briatore, che gli e' stata restituita con tante scuse nel silenzio piu' assoluto.

diciamo che in italia parecchi pm hanno manie di protagonismo e si lanciano i imprese di forte risonanza, per poi pero' "dimenticarsi" di pubblicare le scuse una volta appurato che hanno sparato a caso...

se uno e' residente all'estero e paga le tasse all'estero, non e' tenuto a pagarle anche in italia... ci mancherebbe altro, non si puo' tassare 2 volte la stessa cosa.

tra l'altro, vista anche la somma ridicola che ha patteggiato vale, rispetto al "presunto" dovuto, e' evidente che anche i giudici hanno scelto di portare a casa quanto possibile, ma e' ovvio, vista appunto la cifretta, che sapevano benissimo che quello poteva essere il massimo risultato possibile.
fossero stati convinti della cosa, e ci fossero stati i reali presupposti, il patteggiamento puo' anche essere rifiutato, ma di sicuro non sarebbero scesi ad un decimo della cifra sbandierata alla stampa.

Hwa-Rang
29-10-2010, 14:46
Al limite spregiudicato!

Loading