PDA

Visualizza la versione completa : [p2p] Chiuso un client se ne fa un altro...ma che senso ha?


taylorella
16-11-2010, 15:53
Buongiorno a todos!
E' di poche settimane fa la notizia che LimeWire ha chiuso perchè la RIAA si è incazzata per le solite questioni di diritti d'autore e quindi ora non si trova più niente. Fin qui tutto ok.
Dato che LimeWire era uno dei pochi p2p per Linux ci sono rimasto un po' male, non tanto per la chiusura in sè, quanto perchè mi son reso conto che ci sono pochissimi client multipiattaforma e quasi tutti sono per Windows e chiuderne uno per Linux non incentiva certo l'utilizzo di Linux stesso, ma vabbè, questo è un altro discorso.
A parte questo, sono andato un attimo a vedere su che rete si basava LimeWire e ho visto che era un client di Gnutella.

Ma allora mi chiedo: com'è possibile che in rete ci siano già alternative, tipo FrostWire, LimeWire Pirate Edition e via dicendo...? Premetto che non conosco bene il funzionamento di questi programmi, penso che alla base ci sia una teoria delle reti non proprio banale, ma se un ente governativo chiude UN CLIENT, la rete rimane, dico giusto? Se invece chiude anche la rete (in questo caso Gnutella) che senso ha dire che ci sono già nuovi client? Tanto se è chiusa, in teoria non mi funziona niente lo stesso. Qualcuno può illuminarmi a riguardo?

bereshit
16-11-2010, 17:10
limewire è una di quelle cosicetà che hanno provato a far soldi con il p2p, sempre se non sbaglio vendendo client con funzionalità aggiuntive


LimeWire LCC, lo sviluppatore di LimeWire, distribuisce due differenti versioni dell'applicazione; una versione base, gratuita, rilasciata sotto la GNU General Public License (si veda anche software libero) e una versione pro a pagamento che offre scaricamenti più rapidi. Prima dell'aprile 2004 la versione gratuita veniva distribuita assieme a un programma chiamato "LimeShop" (una variante di TopMoxie), che è stata considerata da alcuni esperti di sicurezza come uno spyware. Con la rimozione di tutto il software in bundle a partire dalla versione 4.0, queste obiezioni furono risolte.


cmq la rete gnutella rimane in piedi in quanto decentralizzata, e in quanto esistono altri client

cmq non capisco perchè dici che ci sono pochi p2p per linux?

forse intendevi client gnutella per linux, ma cè cmq lo stesso gnutella-gtk

taylorella
16-11-2010, 17:52
Ma allora che senso ha "chiudere" LimeWire? O meglio: come è possibile che con LimeWire non si trovi più roba protetta da CR se si basa su una rete che non è stata bloccata? :confused:
Beh, dico che ce ne sono pochi perchè a esclusione di torrent mi risulta che ci sia solo aMule per eDonkey, LimeWire, FrostWire, gtk-gnutella e Phex per Gnutella. Sì beh, non sono proprio pochi, ne ho tutta questa cultura a riguardo, però dicono che LimeWire sia il migliore (non so bene perchè) e gli altri li ho solo recuperati dalla rete, ma non li ho mai sentiti molto nominare...

bereshit
16-11-2010, 23:21
non hai mai sentito mai nomiare emule e torrent??

tutti dicono che il migliore è quello che usano, per me è amule su rete kad

non so come funziona limewire, magari si basava anche su server statici della società e han chiuso anche quelli

han chiuso limewire perchè era una società, che faceva soldi con il p2p, quindi alle major li gira e l'hanno fatta chiudere,

cmq la rete e formata da client ed è decentralizzata, continuerà a vivere, cambia client

evita shareaza

http://it.wikipedia.org/wiki/Shareaza

non so perchè non trovi più file, cmq ricordo che scaricare materiale protetto da copyright è illegale, e qui non se ne può giustamente discutere,

mentre si può continuare a discutere di come funziona i programmi p2p , che non sono illegali

(lo dico solo perchè accennavi al fatto che non trovi più file protetti)

taylorella
17-11-2010, 00:03
No, aspetta, non che IO non trovo più roba, dato che manco la cerco (faccio il dj per hobby e capisci che non è il massimo mettere su roba rubata) ma è il comunicato ufficiale che lo dice: su LimeWire si troverà tutto quel che vuoi, ma non più roba protetta. Potrebbe essere che sia come dici tu, ovvero che c'erano dei server, ma allora il concetto di p2p se ne va un po' a rotoli... :bhò:

Per il resto sì, torrent ed emule li conosco, li ho appunto citati nella mia risposta di prima, però mi pareva che rispetto a Windows ci fossero molti meno client, e sopratutto fossero quasi tutti incentrati su Gnutella e pochi su eDonkey e altre reti, tutto qui. Dato che LimeWire ha questa fama di essere valido (non so poi secondo quali parametri, ma vabbè), il fatto che l'avessero chiuso mi aveva fatto nascere questi dubbi sul senso di "chiudere" un programma, quando semmai si chiude una rete, e ancora più dubbi mi erano venuti leggendo dell'esistenza di LimeWire Pirate Edition...In pratica non riuscivo e tutt'ora non riesco a mettere d'accordo il concetto di "chiudere" col concetto di "rete ancora funzionante cambiando client". :)

bereshit
17-11-2010, 00:20
bha se il client è open source continuerà ad esistere con un altor nome

cmq frostwire è basato su limewire, quindi non è che sia sto client totalmente diverse

per kad ed edonkey cè anche mldonkey

cmq il succo è

hanno fatto chiudere la società dietro limewire, ma non hanno chiuso il client che in quanto opensource è condivisibile, modificabile etc, ne tantomeno la rete

e solo un azione legale contro una società che faceva soldi sul p2p, come è successo a shareaza (se hai letto sopra) ed a lphant

cmq non ho letto sta cosa dei contenuti sul comunicato del sito ufficiale

paolino_delta_t
18-11-2010, 19:03
No aspè chiariamo un pò di punti.

Il perchè hanno chiuso limewire ( la società ) non c'interessa. Riguardo il protocollo esiste ancora e c'è frostwire che lo sfrutta.

I server di limewire non contenevano il materiale da condividere, ma erano degli indici dei peer. Ad esempio Edonkey è un protocollo che ha dei server indice ( è il protocollo usato da emule ). Sempre emule usa pure il protocollo kademlia che invece implementa un dht, cioè un indice distribuito e decentralizzato. Lo svantaggio è che trovare i peer è molto più complicato.

Riguardo linux praticamente qualunque protocollo p2p ha un client, è solo che sono meno noti delle controparti windows.

Comunque le major stanno rompendo le scatole seriamente con questa storia. Ho letto dell'ultima proposta italiana di legge in materia ed è scandaloso leggere che l'agcom avrà il potere di bloccare il traffico su alcune porte a livello nazionale. In pratica prega solo di non usare una porta X per veicolare il traffico del tuo cloud aziendale, altrimenti ti si blocca tutta l'azienda, poi ovviamente chiederemo i danni ad agcom.

taylorella
19-11-2010, 19:07
Ok, quindi, vediamo se ho capito: i server di Limewire contenevano gli indici, ne più ne meno dei tracker per i torrent.
La RIAA ha fatto chiudere questi server (ipotizzo) o quantomeno ha bloccato gli indici che puntavano a peer che detenevano roba illegale.
Questo non toglie che la rete Gnutella continui a funzionare, quindi deduco che ogni client "pro" abbia un funzionamento che si basa su server diciamo proprietari, e quindi l'utilizzo o meno di un certo client permetterà di trovare più o meno materiale, che nel 90% è illegale nel senso di "coperto da copyright" (diciamocelo pure senza false illusioni...)
Anche eMule usa dei server proprietari, a quanto mi dice Paolino, quindi stavo pensando che se un giorno dovessero "chiudere" eMule vorrebbe dire in realtà che eDonkey va sempre, ma forse i server specifici di eMule non funzioneranno più.
In linea generale quando si dice che "chiudono" un client, in realtà forse ci si riferisce ai server, motivo per cui è ancora possibile usare Gnutella usando client tipo FrostWire, tanto per dire.

Ha un senso ciò che ho scritto?

paolino_delta_t
19-11-2010, 20:01
Gnutella è una rete DHT come Kademlia, si tratta di reti decentralizzate. Ovviamente sia Emule che Limewire si appoggiano a dei server indice per accelerare il lookup dei peer.

Questo però non cambia il fatto che pure eliminando i server di Limewire, Gnutella e tutti i suoi client restano in piedi.

bereshit
19-11-2010, 20:35
stanno solo facendo quello che hanno fatto ad lphant e shareaza

farli chiudere

fregargli il dominio

piazzarci una loro versione del programma, con funzioni di spyware o cmq non funzionante

col risultato di impallare gli utenti spiazzati

Loading