PDA

Visualizza la versione completa : Consiglio esame di statistica che mi sta mettendo in crisi


Neptune
31-01-2011, 19:48
Vi espongo la situazione:

Sto preparando un esame di stasticia, tra l'altro "esame marginale" visto che vale solo 6 crediti (mentre quasi tutti gli esami valgono o 8 o 9 crediti).
Il problema fondamentalmente è questo:

Sulle dispense del professore ci sono molte cose che nella teoria vengono appena accennate, poi propone degli esercizi assurdi da svolgere, per non parlare che pare che all'esame vuole le motivazioni di ogni virgola che sposti (quando motlo spesso sulle dispense tutte queste motivazioni non ci stanno).

Ho comprato anche entrambi i libri consigliati, uno tra l'altro pure in inglese, eppure anche qui non è che vengano affrontati chissà quali quesiti amletici, diciamo che sono un pò più chiari però anche qui gli argomenti vengono giusto accennati (essendo un corso di base viene accennato di tutto un pò).

Ora non so che fare, l'esame è quasi tutto orale (ovvero si fa uno scritto lo stesso giorno dell'orale e subito dopo lo si commenta, ma anche se non lo fai tutto, anche se non lo fai proprio, l'importante è che dopo te la cavi all'orale), non so se preoccuparmi degli esercizi o meno, ma poi non essendoci dimostrazioni od altro quasi non saprei che cavolo possa chiedere questo all'orale. Non c'è manco un programma del corso!

Sto pensando, contando anche che per via dello sciopero dei ricercatori quest'anno si è fatto tutto molto di corsa e molte cose credo le abbia proprio saltate, di far affidamento solo a quello che ho sugli appunti (non mi sono mai saltato una lezione), e per quello che non c'è amen.

Come al solito però ho un ansia assassina addosso, perchè se poi quello voleva anche tutte le cose delle dispense, ed io non le ho fatte, non voglio farmi bocciare, andando per altro anche all'ultima data disponibile. Alcune cose però sembrano davvero buttate li.

Vabbè come al solito neptune finisce per bestemmiarci sopra :zizi: è che non mi piace mai andare ad un esame sapendo che ci sono delle cose "incomprese" alle spalle.. ma intanto.. voi come vi comportereste? :fagiano:

P.S: Io più che stressare le balle al professore via mail (contate che gli mando quasi una decina di e-mail al girono con esercizi e quant'altro e mi risponde pure), aver comprato due libri, aver seguito tutte le lezioni, e "fare ciò che riesco a capire sul momento non so". Già cosi rischio di andarci stretto con il tempo :dhò:

hfish
31-01-2011, 21:01
:cry: :cry: :cry:

Nkosi
31-01-2011, 21:07
Originariamente inviato da hfish
:cry: :cry: :cry:

http://www.reparto17.it/forum/images/smilies/015.gif
ti capisco ahhh se ti capisco

MItaly
31-01-2011, 21:09
Originariamente inviato da Neptune
P.S: Io più che stressare le balle al professore via mail (contate che gli mando quasi una decina di e-mail al girono con esercizi e quant'altro e mi risponde pure)
Ecco, questa è una cosa che io non farei mai. :spy:

Ma che roba fate di statistica?

Arcane
31-01-2011, 22:36
Se uno mi mandasse 10 mail al giorno lo denuncerei per stalking :zizi:

vortex87
31-01-2011, 22:39
10 mail al giorno? :dottò:

Linkato
31-01-2011, 22:43
Originariamente inviato da vortex87
10 mail al giorno? :dottò:

Non è quello...
è che gli risponde pure!
:spy:

rebelia
31-01-2011, 22:45
eh, ma dai! strano, di solito sei cosi' equilibrato :stordita:

Neptune
31-01-2011, 22:57
Originariamente inviato da MItaly
Ecco, questa è una cosa che io non farei mai. :spy:

Ma che roba fate di statistica?

Non so cosa altro cappero fare.
Entrambi i libri consigliati parleranno si e no di 1/3 del programma messi assieme.
Le dispense sono a dir poco criptiche. Passo veramente ore filate a guardare sempre le stesse cose per dargli un senso.

Ci sono esercizi proposti nelle dispense che manco a guardargli all'incontrario riesci a capire di che parlano.

Per non parlare del fatto che è un esame matematico che quasi non ha dimostrazioni, in cui lo scritto è quasi complementare e dipende tutto dall'orale, e mi chiedo "come è possibile fare un esame matemaitco orale". Solitamente un orale di matematica si riduce a scrivere dimostrazioni alla lavagna, ma qui?!? che cavolo gli dici?

E così non so se mi devo preparare sugli esercizi e nel caso su quali perchè non sembra gli dia troppa importanza; Non so nemmeno come potrebbe essere strutturata una domanda dell'orale.

Insomma prepararsi ad un orale senza sapere che pesci prendere non è il massimo.

astro
31-01-2011, 23:08
Originariamente inviato da rebelia
eh, ma dai! strano, di solito sei cosi' equilibrato :stordita:
Vero :mem:

Io non lo facevo quasi mai ma molti andavano a vedersi l'esame che ancora manco lo avevano studiato... ora sicuramente non capivano il "cosa", ma prendere confidenza sul "come" e fare qualche domanda a quelli che lo avevano appena passato può dare una buona direzione allo studio

e credimi: tutto il resto è...
http://paz83.files.wordpress.com/2010/11/franco-califano.jpg

A proposito... una qualche fanziulla che ti distragga un po', no?? :sadico:

Loading