PDA

Visualizza la versione completa : "Paura" di cambiare..


Il Pazzo
01-04-2011, 09:43
Ciao ragazzi,
Un paio di settimane fa ho mandato due curriculum ad aziende di informatica che facevano proposte economiche interessanti... Due giorni fa mi chiamano entrambe e fisso i rispettivi colloqui...
Entrambe mi hanno fatto due proposte allettanti... molto... tanto che i colleghi mi chiedono che ci faccia ancora in ufficio a lavorare... Effettivamente se guardo l'aspetto monetario/contrattuale è imparagonabile a quello mio attuale...
Dall'altro,come ho sempre detto, a me non importano solo i soldi ma mi interessa avere anche una vita privata al di fuori del lavoro... Anche se questo vuol dire un lavoro peggio remunerato... E' vero che purtroppo però se prima non provo non posso sapere come sarà.. Se mi chiederanno straordinari praticamente ogni giorno... Di lavorare il sabato..

E dire che non vengo da una situazione molto tranquilla (non so quanti di voi ricordano questi thread:
Mobbing (http://forum.html.it/forum/showthread.php?threadid=1362747&highlight=mobbing) e Lavorare gratis (http://forum.html.it/forum/showthread.php?threadid=1439376&highlight=lavorare) ).. Inoltre secondo le nuove politiche aziendali gli straordinari non verranno più pagati (non è che prima li pagavano però raramente li autorizzavano per essere pagati... ora neanche più quello e siccome l'azienda è piccola e devo devono vincere gli appalti devo stringere i tempi dei progetti quindi straordinari assicurati!!)... E tra l'altro dovrò essere spostato su un progetto e andare a lavorare a Settebagni (io vivo a Ostia.. chi conosce Roma sà) e quindi tutto questo dovrebbe essere un incentivo in più per cambiare lavoro tranquillamente...

E invece no... sto in ansia... E se mi mandano a lavorare pure loro dall'altra parte di Roma... E se devo fare tutti i giorni le 9 di sera prima di uscire da lavor??? Ecco tutte queste domande...

Vi è mai successo? Come avete affrontato la cosa?

Nuvolari2
01-04-2011, 09:52
A quanto pare pure dove stai adesso non è che sia un paradiso terrestre...

Fossi in te io cambierei. Nella peggiore delle ipotesi vorrai cambiare di nuovo fra un annetto... nulla di male. Così come hai ricevuto oggi due offerte allettanti, ti ricapiterà senz'altro il giorno che vorrai cambiare di nuovo.

Più che altro cerca di capire quale delle due offerte allettanti può essere migliore dell'altra.

debug
01-04-2011, 09:53
Originariamente inviato da Il Pazzo
Vi è mai successo? Come avete affrontato la cosa?
Sì, mi è successo ogni volta che dovevo o volevo cambiare lavoro.
E' sempre un terno al lotto, ma se hai sentito l'esigenza di cercare lavoro, allora perchè ora non vuoi finire ciò che hai iniziato?
Fatti questa domanda: se hai paura di cambiare lavoro, perchè hai fatto i colloqui?

Io ho cambiato lavoro per molto meno (in confronto alla tua situazione).


Ciao!

electric_g
01-04-2011, 10:00
Scusa eh, ma se la situazione ORA é "pochi soldi, tanto lavoro" e la situazione nuova sará "tanti soldi" e FORSE "tanto lavoro", vai senza pensarci due volte :D (ti capisco comunque)

Aires
01-04-2011, 10:34
Esatto cambia!!!

Mal che ti vada ti smazzi come ora per piu soldi.
Ben che ti vada ti smazzi meno per piu soldi.

Poi durante il colloquio vedi anche orari lavorativi e la gestione straordinari che ovunque DOVREBBERO esser pagati

lnessuno
01-04-2011, 10:37
Ma con una situazione del genere stai a pensarci? Il cambio potrebbe quasi essere conveniente anche se ti avessero proposto uno stage in un campo di cotone...
E non dimenticarti dire all'ex datore di lavoro che è un delinquente, mentre lo saluti e te ne vai!

debug
01-04-2011, 10:39
Originariamente inviato da Aires
Poi durante il colloquio vedi anche orari lavorativi e la gestione straordinari che ovunque DOVREBBERO esser pagati
Gli straordinari DEVONO essere pagati, e ricordo comunque che sono SEMPRE volontari, nessuno può costringerti a farli.


Ciao!

Il Pazzo
01-04-2011, 10:47
Infatti una cosa a cui penso è la flessibilità degli orari di lavoro... poi il mio problema grosso è che non sono automunito..

Secondo le politiche recenti in azineda gli straordinari NON si pagano... Al massimo si da un premio di produzione che funziona così:
C'è la gara di appalto... Accenture offre 100 giorni.. Siccome l'azienda dove lavoro non è niente a confronto deve offire 80 giorni... (e dire che accenture ha già i tempi stretti... quindi dai stringiamoli ancora di più)... A questo punto se riusciamo a terminare il prgetto in meno di 80 giorni, l'AVANZO dei soldi viene diviso per il gruppo di lavoro (compreso il PM) in proporzione all'impegno... impegno che viene valutato non in base a quanto rendi ma "in base alle ore che hai lavorato in più.... così non c'è più gente che se ne va alle 6 anzi se ne staranno tutti fino alle 10 di sera a lavorare" (cit.)

lnessuno
01-04-2011, 10:49
Sbatti anche molto forte la porta, uscendo!

Aires
01-04-2011, 10:58
Originariamente inviato da debug
Gli straordinari DEVONO essere pagati, e ricordo comunque che sono SEMPRE volontari, nessuno può costringerti a farli.


Ciao!
Si infatti purtroppo però diceva che da lui fanno i furbi, quindi conviene proprio cambiare!

Loading