PDA

Visualizza la versione completa : Ma fumare fa male al portafoglio?


lnessuno
08-04-2011, 09:59
http://www.ilsalvagente.it/Sezione.jsp?idSezione=10376

Fumare fa male, lo sanno tutti. Forse è per questo che il TAR del Lazio ha deciso che il prezzo minimo è ingiusto ed è meglio toglierlo, per rendere più economica la possibilità di farsi scoppiare i polmoni e gravare poi sulla comunità per avere cure adeguate?

Magari lo fanno per il turismo, se davvero i prezzi potranno scendere anche ad un euro converrà comprare un casino di sigarette a quasi qualunque turista del mondo :zizi:
http://www.tobaccoatlas.org/coststothesmoker.html

Aires
08-04-2011, 10:03
Io aumenterei il prezzo altroche :dottò:

Larsen O
08-04-2011, 10:10
solita roba all'italiana.

se e' dannoso per la salute (pero' dev'essere dimostrato inequivocabilmente), dev'essere vietata la vendita.
non che s'intascano la meta' del prezzo del pacchetto.

visto che pero' non e' piu' dannoso del vivere in centro di qualsiasi citta' medio/grande, allora non ha senso "sanzionare" in questo modo qualcuno che e' libero di utilizzare un bene legalmente in commercio.

per "dimostrato" intendo che c'e' gente che non fuma manco una sigaretta, e muore di tumore a 45 anni, altri che fumano 2 pacchetti di "senza filtro" che arrivano a 90 anni.
se la conseguenza fumo-tumore fosse diretta ed automatica (fumi=tumore assicurato) allora, semplicemente, andrebbero bandite... non che lo stato ci campa su per pagare gli ipad ai deputati.

pero' ripeto, per quanto ovviamente non sia certo una pratica salutare, non e' dimostrabile la conseguenza fumo-tumore: si ammala di tumore ai polmoni anche chi non fuma, e chi fuma non necessariamente sviluppa un tumore (per fortuna aggiungo).

SuperMariano81
08-04-2011, 10:13
:incupito: 'chifo

scarmar80
08-04-2011, 10:13
Originariamente inviato da lnessuno
http://www.ilsalvagente.it/Sezione.jsp?idSezione=10376

Fumare fa male, lo sanno tutti. Forse è per questo che il TAR del Lazio ha deciso che il prezzo minimo è ingiusto ed è meglio toglierlo, per rendere più economica la possibilità di farsi scoppiare i polmoni e gravare poi sulla comunità per avere cure adeguate?

Magari lo fanno per il turismo, se davvero i prezzi potranno scendere anche ad un euro converrà comprare un casino di sigarette a quasi qualunque turista del mondo :zizi:
http://www.tobaccoatlas.org/coststothesmoker.html

al posto di aumentare le accise sulla benzina (un camion con un litro di diesel fa 3 km) e fare da effetto moltiplicatore sui prezzi con una conseguente diminuzione dei consumi, che vuol dire frenare ancora il PIL che viaggia con il freno a mano, perchè non aumentano le sigarette? fumare è qualcosa in più, che una persona sceglie di farlo o meno, quindi possono pagare le sigarette di più, se non gli conviene che smettano pure!

lnessuno
08-04-2011, 10:23
Originariamente inviato da scarmar80
al posto di aumentare le accise sulla benzina (un camion con un litro di diesel fa 3 km) e fare da effetto moltiplicatore sui prezzi con una conseguente diminuzione dei consumi, che vuol dire frenare ancora il PIL che viaggia con il freno a mano, perchè non aumentano le sigarette? fumare è qualcosa in più, che una persona sceglie di farlo o meno, quindi possono pagare le sigarette di più, se non gli conviene che smettano pure!
Se fosse per me i camion andrebbero banditi limitati tantissimo, favorendo il trasporto su rotaia per le lunghe distanze e lasciando il trasporto su gomma solo per le tratte produttore-stazione-destinatario... ma è un altro thread, a cui parteciperei sicuramente :zizi:

Ad ogni modo, per rispondere a Larsen O, le sigarette aumentano dibbrutto le probabilità di prendere il cancro, ma non è che fumi -> ti ammali, quella proporzione non c'è nemmeno per chi si butta dal terzo piano...

MrCocò85
08-04-2011, 10:29
Originariamente inviato da scarmar80
al posto di aumentare le accise sulla benzina (un camion con un litro di diesel fa 3 km) e fare da effetto moltiplicatore sui prezzi con una conseguente diminuzione dei consumi, che vuol dire frenare ancora il PIL che viaggia con il freno a mano, perchè non aumentano le sigarette? fumare è qualcosa in più, che una persona sceglie di farlo o meno, quindi possono pagare le sigarette di più, se non gli conviene che smettano pure!

Al giorno d'oggi la maggior parte delle cose è superflua.
Con l'unica differenza che la nicotina provoca dipendenza.......

Larsen O
08-04-2011, 10:30
esatto nessuno...
e' come dire alcool-cirrosi epatica... o moto-incidente

pero' dare addosso alle sigarette e' "bene", dare addosso appunto ai bilici che girano in citta' per consegnare (invece di consegnare a magazzini fuori, e poi usare mezzi ibridi per le consegne locali) e' "male"... e fidati che mezz'ora di semafori al mattino e' peggio di 2 pacchetti al giorno (senza il traffico ovvio :D).

sparwari
08-04-2011, 10:33
Originariamente inviato da Larsen O
pero' ripeto, per quanto ovviamente non sia certo una pratica salutare, non e' dimostrabile la conseguenza fumo-tumore: si ammala di tumore ai polmoni anche chi non fuma, e chi fuma non necessariamente sviluppa un tumore (per fortuna aggiungo).

"genetica + ambiente" sono alla base della nascita dei tumori.

se fumi 100 sigarette al giono e non ti ammali, non vuol dire che "non e' dimostrabile la conseguenza fumo-tumore" in quanto ci saranno tante altre persone che invece si saranno ammalate.
c'è ormai consolidata letteratura medica che collega il fumo al tumore.
non è che siccome un prodotto è in vendita, allora è per forza di cose genuino...
anche la parte nero-bruciata sottostante di una pizza margherita è cancerogena.

e se le città sono inquinate, non vuol dire che quindi si può permettere il fumo.
ma che ragionamento è?
allora siccome è stata uccisa sara scazzi, adesso diventa permesso uccidere tutte le ragazzine?

Linkato
08-04-2011, 10:38
Originariamente inviato da Larsen O
non e' dimostrabile la conseguenza fumo-tumore: si ammala di tumore ai polmoni anche chi non fuma, e chi fuma non necessariamente sviluppa un tumore (per fortuna aggiungo).
:eek: :eek: :eek:

Il fumo di sigaretta è considerato il principale agente eziologico per lo sviluppo di carcinoma del polmone.Secondo uno studio elaborato servendosi di proiezioni statistiche, è responsabile di circa il 90% dei tumori polmonari mortali nei paesi sviluppati. In particolare, sempre secondo uno studio, negli USA il fumo di sigaretta è responsabile dello sviluppo dell'87% dei casi di neoplasia polmonare (90% negli individui di sesso maschile e 85% nelle donne),con un'incidenza che aumenta considerevolmente se le prime esposizioni avvengono entro i 25 anni di età.

Certo che talvolta colpisce anche i non fumatori, ma pensa che quando risulta positivo un carcinoma bronchiale, non fumatore, si pensa per prima cosa ad un falso positivo... chissa perchè...

Loading