PDA

Visualizza la versione completa : programmazione in generale: chi mi aiuta a cogliere il senso?


variabile
29-04-2011, 18:39
ciao cari; scrivo qui perché mi sembra sia il forum più generico.
mi sono da poco avvicinato al mondo della programmazione, e devo dire che ne sono entusiasta.
mi piace veramente e credo anche di essere abbastanza portato.

però potrebbe non essere così. ho dei dubbi in merito.

il problema è il seguente. io so che le potenzialità della programmazione sono sconfinate, quasi illimitate. però quand'è che dovrei sviluppare quell'"istinto" (o chiamatela capacità) che dovrebbe portarmi a (1) pensare (2) esser capace di progettare (pianificare) (3) sviluppare qualcosa di veramente "figo" (passatemi il termine);

perché i vari manuali ti spiegano le funzioni, i cicli, gli array, gli oggetti, i metodi, ecc.; le varie esercitazioni ti inducono a capire come si fanno cose base ma sostanzialmente inutili (tipo una tavola pitagorica, input variabili, form login e password, ecc); ma in questo momento io sto sentendo di imparare queste cose solo a un livello infinitamente astratto.

mentre la mia ambizione sarebbe imparare veramente a creare qualcosa di utile. o magari a prendere parte a progetti ambiziosi open source.

capite cosa intendo?

ShaleN
29-04-2011, 19:07
Ciao. Prima studiati i i vari manuali ti spiegano le funzioni, i cicli, gli array...: se non sai queste cose fondamentali non farai mai niente. Poi fatti alcune delle varie esercitazioni ti inducono a capire come si fanno cose base ma sostanzialmente inutili, che poi tanto inutili non sono, perchè ti fanno cominciare a prendere confidenza con il linguaggio e con l'ambiente di programmazione che hai scelto. Quando hai fatto un pò di pratica... sbizzarisciti, lascia correre la fantasia, cimentati in progetti sempre più complessi. Quando trovi un ostacolo, trova un modo per superarlo. Dopo un pò che farai dei progetti come ti consiglia la tua mente, acquisirai esperienza; e con l'esperienza verrà anche quell' "istinto" che ti porterà a pensare, ad essere capace di progettare un software e sviluppare qualcosa di veramente "figo".

:ciauz: :ciauz:

GhostFire
29-04-2011, 19:13
Ciao,

non capisco nulla di c# o c++ ma ti posso dire che ho capito come programmare in VB.NET da poco...

per me è andata in questo modo... ho iniziato anni e anni fa circa a 11 anni (ma non ci passavo intere giornate...anzi mi ci mettevo poco...poteva essere una volta in due mesi o una volta ogni 3...insomma quando mi girava...) creavo qualche semplice programmino rubando codici qua e di la...(ovviamente non ho mai pubblicato nulla poichè non riuscivo a fare granche... visto che non sapevo come utilizzarli bene) fino a che piano piano col tempo iniziavo a metterci sempre piu' codici di mio,praticamente non ho studiato nulla su libro a parte qualche piccola base... ed ho imparato la logica in parte leggendo gli altri codici in parte arrivandoci da solo.Insomma, è tutta questione di tempo... con l'esperienza impari...almeno questo è stato per me su Visual Basic...adesso mi ritrovo ad avere soddisfazioni incredibili nel risolvere da solo i bug dei miei programmi o a scrivere codici da 0 che funzionino.

variabile
29-04-2011, 19:15
ok...

comunque desidero precisare che non volevo dare a manuali e esercitazioni una connotazione negativa. anzi, mi diverto molto a esercitarmi, e le varie guide (anche quelle di html.it) sono una manna dal cielo.

il mio timore era semplicemente che oltre a quello, poi deve esserci una sorta di talento nella progettazione di cose, diciamo anche fantasia e/o creatività, e lì magari non c'è più di tanto da imparare o capire perché potrebbero essere cose innate (inteso non dico di non averne, è solo un dubbio che potrei avere).

ma dalla tua risposta potrei invece supporre che sono sulla strada giusta. ^_^

secondo me quando si inizia c'è il rischio di essere demotivati dall'idea che alla fine non si andrà mai oltre le fondamenta. ma diciamo che potrebbe essere un rischio che vale per qualsiasi cosa.

MacApp
30-04-2011, 01:57
Originariamente inviato da variabile
il problema è il seguente. io so che le potenzialità della programmazione sono sconfinate, quasi illimitate.
Potrebbe essere interessante, esplorare, appunto, quali siano tali limiti.

In ogni modo incomincia con piccoli passi, ad esempio ti piace il sudoku? Fatti un programma che li risolve tutti (con diverse tecniche e strategie); così mentre il tuo programma si diverte a risolvere tutti i sudoku, tu puoi dedicarti a realizzare altri programmi che risolvono problemi più elevati, e così via.
;-)

alka
30-04-2011, 09:13
Originariamente inviato da variabile
ciao cari; scrivo qui perché mi sembra sia il forum più generico.

No, questo è un forum tecnico, che si dedica alla risoluzione di problematiche specifiche con i linguaggi di programmazione, e non affronta questo genere di questioni puramente filosofiche a cui, peraltro, è ben difficile dare risposte sensate vista la genericità, la soggettività e l'astrazione delle domande poste. :fagiano:

Per queste e altre norme da seguire, leggi il Regolamento (http://forum.html.it/forum/showthread.php?s=&threadid=973887).

Loading