PDA

Visualizza la versione completa : Contestare multa


Massimo61
11-06-2011, 13:37
Salve,

spero di non essere [OT]

a mio padre hanno fatto una multa per essere passato con il semaforo rosso, anche se avvenuta in una situazione particolare, se mi scatta il giallo quando sono molto vicino al semaforo, non ho di certo la possibilità di fermarmi (nel pieno rispetto dei limiti di velocità), le situazioni sono molteplici e devi decidere in fretta, inchiodo la frenata (con il rischio di avere un'auto dietro e causare un incidente), non ho il tempo di controllare lo specchietto retrovisore, ne essendo a pochi petri dallo Stop di fermarmi. Ma quando scatta il Rosso devo aver completamente superato la corsia dopo il Semaforo, visto che il Giallo dura (secondo me quanto gli pare a loro o a seconda dei casi comunque 4 o 5 secondi, (ES: se per oltrepassare interamente la strada che sta per ricevere il segnale verde passano più di 4 - 5 secondi, ho commesso un'infrazione. L'auto è stata fermata e dopo i vari controlli da parte dei Carabinieri hanno fatto una multa di xxx.xx EURO.

Solo adesso sono venuto a conoscenza dell'accaduto (e non so i o il motivo per il quale mio Padre non mi ha detto niente), non è a casa fino a Lunedì, poi parlerò con lui.

Comunque dopo aver scritto e specificato l'accaduto, ho letto il verbale, è in regola tranne per una cosa:

Il proprietario dell'auto sono io, quindi nella multa ci sono anche i miei dati, però c'è un'errore riguardo alla mia data di nascita, nella multa c'è 24/11/1981, io sono nato il 24/11/1961, e questi dati sono anche nel libretto di circolazione atto di proprietà ecc..


Posso fare una contestazione avendo una multa con dati incorretti?


Saluti, Massimo.

Ranma2
11-06-2011, 14:01
Se passi con il giallo non prendi la multa, se passi con il giallo e nel mentre diventa rosso non prendi la multa.

Strada urbana o extraurbana? Velocità in quel tratto?

Massimo61
11-06-2011, 14:24
Originariamente inviato da Ranma2
Se passi con il giallo non prendi la multa, se passi con il giallo e nel mentre diventa rosso non prendi la multa.

Strada urbana o extraurbana? Velocità in quel tratto?

Ciao,

grazie per la risposta, ma riguardo al passare un semaforo con il giallo, come detto sopra la tua auto deve aver completamente superato l'incrocio prima che scatti il Rosso, altrimenti hai commesso infrazione.

Strada urbana, velocità di percorrenza (conoscendo bene mio Padre ed essere stato al suo fianco molte volte nei tragitti urbani (mio Padre che è del 065/06/32)) la sua velocità non va mai oltre i 30-35KMh, l'incrocio (mio P. percorreva una strada Urbana a due corsie l'Aurelia, strada che in caso di quasto dei semafori ha priorità assoluta rispetto all'altra) comunque la strada che incrocia, pur essendo una secondaria è circa 18 metri, calcola che dopo il Semaforo c'è il passaggio pedonale altri 7-8 metri sono 25 metri da percorrere, se in una situazione dove scatta il giallo e devi prendere decisioni veloci, la prima cosa che fai è staccare il piede dall'accelleratore, dopo valutare il da farsi, proseguire? fermarmi?. Premetto che mio Padre pur di non giovane età è un ottimo guidatore, come me ha guidato Camion, Pulman e Autoarticolati (aveva la D/E con CAP), adesso per l'età ha la B.


Indifferentemente dalla situazione creata, pur avendo torto al 100% (poi contestabile):

Posso fare una contestazione per la multa in quanto risultano dati errati riguardo al Proprietario io?

M.

deleted_x
11-06-2011, 15:01
Originariamente inviato da Massimo61
Ciao,

grazie per la risposta, ma riguardo al passare un semaforo con il giallo, come detto sopra la tua auto deve aver completamente superato l'incrocio prima che scatti il Rosso, altrimenti hai commesso infrazione.

Strada urbana, velocità di percorrenza (conoscendo bene mio Padre ed essere stato al suo fianco molte volte nei tragitti urbani (mio Padre che è del 065/06/32)) la sua velocità non va mai oltre i 30-35KMh, l'incrocio (mio P. percorreva una strada Urbana a due corsie l'Aurelia, strada che in caso di quasto dei semafori ha priorità assoluta rispetto all'altra) comunque la strada che incrocia, pur essendo una secondaria è circa 18 metri, calcola che dopo il Semaforo c'è il passaggio pedonale altri 7-8 metri sono 25 metri da percorrere, se in una situazione dove scatta il giallo e devi prendere decisioni veloci, la prima cosa che fai è staccare il piede dall'accelleratore, dopo valutare il da farsi, proseguire? fermarmi?. Premetto che mio Padre pur di non giovane età è un ottimo guidatore, come me ha guidato Camion, Pulman e Autoarticolati (aveva la D/E con CAP), adesso per l'età ha la B.


Indifferentemente dalla situazione creata, pur avendo torto al 100% (poi contestabile):

Posso fare una contestazione per la multa in quanto risultano dati errati riguardo al Proprietario io?

M.

Piu che fare contestazioni completamente inutili se sai di aver torto io mi preoccuperei di aver intestato un veicolo con dei dati sbagliati :mem:

Massimo61
11-06-2011, 16:48
Originariamente inviato da Sanctis 410
Piu che fare contestazioni completamente inutili se sai di aver torto io mi preoccuperei di aver intestato un veicolo con dei dati sbagliati :mem:

ERRATA CORRIGE Non Carabinieri Ma Stradale (113)

Ciao,

certo che i dati dell'auto sono corretti e correttamente registrati, è un veicolo R. Clio del 2002, mai preso multe o avuto incidenti.

Sul libretto ci sono i miei dati corretti Nome, Cognome, Via, Targa, Telaio ecc...

Quindi chi ha fatto la multa, visto che l'ora è le 01,50 oltre ad essere parcheggiato di lato (destro) alla strada con lo sportello aperto e i lampeggianti (preparazione per un posto di blocco per controlli casuali in prossimità di un'incrocio? e oltretutto si trovano sul marciapiedi? e non sulla strada con la paletta?). Quindi: di notte illuminazione discreta ma non ottima e neppure buona.

Quindi valuta la situazione, vedi un'auto con i lampeggianti, sportello aperto e nessuno in strada a gestire il traffico, visto che si tratta di una strada (statale) molto frequentata anche di notte, non vedi nessuno in strada, (stavano sul marciapiedi), sei in prossimità di un semaforo acceso 24h su 24, rallenti, ma devi controllare: l'auto ferma, il semaforo, (se decidi di rallentare bruscamente o frenare pur andando molto piano) rischi di creare un'incidente.

In quel punto visto che è un incrocio la strada da una 20 (ventina di metri dallo Stop del semaforo) ha tre diramazioni - corsie, Sinistra dove puoi solo girare a Sinistra, Centrale per chi Prosegue dritto e Destra per proseguire dritto o girare a destra, (l'unico cambio impostazione semaforo è per chi deve girare a sinistra, logico che chi gira a sinistra deve avere strada libera, stesso per la corsia opposta, in questo caso la centrale e la destra hanno il rosso. Dopo quando scatta il verde le altre corsie, centrale e destra (dove puoi andare dritto o girare a destra, (ma quella corsia era occupata dalla loro auto incustodita), metti che dovevano fermare qualcuno posto sul marciapiedi per un controllo o un'arresto, e che cavolo blocca il traffico, metti l'auto con i lampeggianti accesi in mezzo alla strada, cosi sei sicuro che tutti si fermano. Il fatto che sulla auto tu abbia scritto Polizia Stradale (113) anche a sirene accese non hai nessun diritto di precedenza come per le Ambulanze, ma sono i guidatori che giustamente danno a loro, fermandosi o spostandosi strada l'ibera per accell'erare i tempi necessari per raggiungere la destinazione.

Da oramai decennale guidatore di molti mezzi di trasporto, hanno fatto una cosa che ha dell'assurdo, se io vedo un'auto della Polizia o dei Carabinieri ferma con i lampeggiani accesi, il primo pensiero è un posto di blocco, e questo distoglie parte della mia attenzione allo Stato del semaforo se è ferma a 5 (cinque metri dallo stesso). Mi spiace diro ma hanno fatto una esagerata c******a.

Per esperienza, quando guidi un Camion o un Pulman il 60% della percorrenza lo passi a controllare gli specchietti laterali, sono frazioni minime in millesimi di secondo, ma è un continuo (specchio destro, specchio sinistro, specchio sinistro, specchio destro), lo fai migliaia di volte.


Ora lasciando il tutto, per me invece di creare una situazione di sicurezza, ne hanno creata una di pericolo, corsia destra occupata, parte della centrale occupata dallo sportello aperto.

Vero che quando vedi un lampeggiante rallenti molto prima, ma se viaggi a 25Km al secondo, hai tutto il tempo di decidere, macchina ferma, lampeggianti accesi e nessuno in strada a controllare il traffico, roba da matti.

Dopo mi fermi (eppure mi insulti per l'infrazione fatta) i tutori dell'ordine erano due, uno brontolava oltre quello consentito e l'altro (sicuro e consapevole di non essere in regola stava zitto e muto come un pesce?).

Non va bene.

Sfido quanti di noi che per un normalissimo controllo si sono trovati con un tutore a chiedere i documenti e l'altro a pochi metri con la mitraglietta. Agente buonasera (in risposta al suo primo), i documenti sono nel cruscotto li prenda lei, dopo mi dica come comportarmi e per favore quando ha fatto la prima verifica, dica al suo collega di togliersi o levare la mitraglia. Giusto che anche loro debbano avere una certa sicurezza, visto che non sanno con chi hanno a che fare, però c'è modo e modo di gestire le situazioni, e che c***o.

Poi come se non bastasse dopo aver verificato tutta la documentazione, patente e documenti veicolo, ok tutto a posto sbagli a scrivere un numero di una data?


Sentirò altre autorità in merito all'accaduto e all'errata trascrizione di un dato e aspetterò i risultati, anche a costo di trovarmi un'addebito quadruplo rispetto alla multa se necessario i due agenti parleranno con mio Padre e con Me di fronte alle autorità competenti.

M.

deleted_29
11-06-2011, 17:38
mi sono un po' perso.

Allora la polizia non ha fatto niente di fantascientifico, bensì il conducente ha inopinatamente deciso di attraversare col giallo inoltrato che è diventato rosso.

Bene il cds parla chiaro, si sbaglia e si paga.
---
Fin qui bene.
Poi salta fuori il discorso che la polizia ha creato una situazione di pericolo, perchè quando uno la vede non fa più caso al resto, semafori nella fattispecie (!!!!)

Per carità di patria non consiglio di sostenere questa tesi, c'è il rischio di trovarsi sul groppone una verifica straordinaria dei requisiti psico fisici per il mantenimento della patente.

la quale patente, per inciso,è "graziosamente" rilasciata dal Prefetto il quale può benissimo decidere che chi si spaventa così tanto alla vista di una pattuglia ferma, tanto da commettere una delle infrazioni più rischiose (passaggio col rosso) non può circolare.

Il codice della strada prevede, infatti, che il conducente in tutti i casi abbia il (in teoria) pieno controllo del suo veicolo.

La probabilità è bassa, ma se trovi il funzionario cui fumano i maroni ti piantano una grana che non finisce più.
---
Poi salta fuori il discorso del poliziotto con la mitraglietta.
Embè?
Hanno malmenato qualcuno col calcio delle armi?

Anche qui grandissima attenzione, ci vuol poco a trovarsi appioppata una querela per calunnia
---
Infine l'errore di trascrizione.

Si chiama "errore materiale", se ne sbattono i coglioni in ogni sede e grado, giacchè c'è stata l'identificazione da parte di due pubblici ufficiali.

Perfino le sentenze della magistratura possono essere emendate nel caso di errori di questo tipo.

Se fai ricorso per l'errore di trascrizione al prefetto è persa al 10000000000000000000%; col giudice di pace non si sa mai, ma lo ritengo francamente arduo.
---
Versione finale: hai sbagliato? Paga, senza fare tanti drammi o chissà che, attaccandoti a chissà quali (asserite e da provare positivamente) intimidazioni psicologiche etc.

La prossima volta, quando ci si avvicinerà ad un semaforo, si seguirà con maggior cura le direttive del codice della strada.

Tutto qui, niente drammi e niente "sceneggiate"

deleted_x
11-06-2011, 18:16
Originariamente inviato da Massimo61
ERRATA CORRIGE Non Carabinieri Ma Stradale (113)

Ciao,

certo che i dati dell'auto sono corretti e correttamente registrati, è un veicolo R. Clio del 2002, mai preso multe o avuto incidenti.

Sul libretto ci sono i miei dati corretti Nome, Cognome, Via, Targa, Telaio ecc...

Quindi chi ha fatto la multa, visto che l'ora è le 01,50 oltre ad essere parcheggiato di lato (destro) alla strada con lo sportello aperto e i lampeggianti (preparazione per un posto di blocco per controlli casuali in prossimità di un'incrocio? e oltretutto si trovano sul marciapiedi? e non sulla strada con la paletta?). Quindi: di notte illuminazione discreta ma non ottima e neppure buona.

Quindi valuta la situazione, vedi un'auto con i lampeggianti, sportello aperto e nessuno in strada a gestire il traffico, visto che si tratta di una strada (statale) molto frequentata anche di notte, non vedi nessuno in strada, (stavano sul marciapiedi), sei in prossimità di un semaforo acceso 24h su 24, rallenti, ma devi controllare: l'auto ferma, il semaforo, (se decidi di rallentare bruscamente o frenare pur andando molto piano) rischi di creare un'incidente.

In quel punto visto che è un incrocio la strada da una 20 (ventina di metri dallo Stop del semaforo) ha tre diramazioni - corsie, Sinistra dove puoi solo girare a Sinistra, Centrale per chi Prosegue dritto e Destra per proseguire dritto o girare a destra, (l'unico cambio impostazione semaforo è per chi deve girare a sinistra, logico che chi gira a sinistra deve avere strada libera, stesso per la corsia opposta, in questo caso la centrale e la destra hanno il rosso. Dopo quando scatta il verde le altre corsie, centrale e destra (dove puoi andare dritto o girare a destra, (ma quella corsia era occupata dalla loro auto incustodita), metti che dovevano fermare qualcuno posto sul marciapiedi per un controllo o un'arresto, e che cavolo blocca il traffico, metti l'auto con i lampeggianti accesi in mezzo alla strada, cosi sei sicuro che tutti si fermano. Il fatto che sulla auto tu abbia scritto Polizia Stradale (113) anche a sirene accese non hai nessun diritto di precedenza come per le Ambulanze, ma sono i guidatori che giustamente danno a loro, fermandosi o spostandosi strada l'ibera per accell'erare i tempi necessari per raggiungere la destinazione.

Da oramai decennale guidatore di molti mezzi di trasporto, hanno fatto una cosa che ha dell'assurdo, se io vedo un'auto della Polizia o dei Carabinieri ferma con i lampeggiani accesi, il primo pensiero è un posto di blocco, e questo distoglie parte della mia attenzione allo Stato del semaforo se è ferma a 5 (cinque metri dallo stesso). Mi spiace diro ma hanno fatto una esagerata c******a.

Per esperienza, quando guidi un Camion o un Pulman il 60% della percorrenza lo passi a controllare gli specchietti laterali, sono frazioni minime in millesimi di secondo, ma è un continuo (specchio destro, specchio sinistro, specchio sinistro, specchio destro), lo fai migliaia di volte.


Ora lasciando il tutto, per me invece di creare una situazione di sicurezza, ne hanno creata una di pericolo, corsia destra occupata, parte della centrale occupata dallo sportello aperto.

Vero che quando vedi un lampeggiante rallenti molto prima, ma se viaggi a 25Km al secondo, hai tutto il tempo di decidere, macchina ferma, lampeggianti accesi e nessuno in strada a controllare il traffico, roba da matti.

Dopo mi fermi (eppure mi insulti per l'infrazione fatta) i tutori dell'ordine erano due, uno brontolava oltre quello consentito e l'altro (sicuro e consapevole di non essere in regola stava zitto e muto come un pesce?).

Non va bene.

Sfido quanti di noi che per un normalissimo controllo si sono trovati con un tutore a chiedere i documenti e l'altro a pochi metri con la mitraglietta. Agente buonasera (in risposta al suo primo), i documenti sono nel cruscotto li prenda lei, dopo mi dica come comportarmi e per favore quando ha fatto la prima verifica, dica al suo collega di togliersi o levare la mitraglia. Giusto che anche loro debbano avere una certa sicurezza, visto che non sanno con chi hanno a che fare, però c'è modo e modo di gestire le situazioni, e che c***o.

Poi come se non bastasse dopo aver verificato tutta la documentazione, patente e documenti veicolo, ok tutto a posto sbagli a scrivere un numero di una data?


Sentirò altre autorità in merito all'accaduto e all'errata trascrizione di un dato e aspetterò i risultati, anche a costo di trovarmi un'addebito quadruplo rispetto alla multa se necessario i due agenti parleranno con mio Padre e con Me di fronte alle autorità competenti.

M.

Ooops chiedo scusa, avevo letto male.

Rimane il fatto che la multa è giusta.

Massimo61
11-06-2011, 20:03
Originariamente inviato da franzauker
mi sono un po' perso.

Allora la polizia non ha fatto niente di fantascientifico, bensì il conducente ha inopinatamente deciso di attraversare col giallo inoltrato che è diventato rosso.

Bene il cds parla chiaro, si sbaglia e si paga.
---
Fin qui bene.
Poi salta fuori il discorso che la polizia ha creato una situazione di pericolo, perchè quando uno la vede non fa più caso al resto, semafori nella fattispecie (!!!!)

Per carità di patria non consiglio di sostenere questa tesi, c'è il rischio di trovarsi sul groppone una verifica straordinaria dei requisiti psico fisici per il mantenimento della patente.

la quale patente, per inciso,è "graziosamente" rilasciata dal Prefetto il quale può benissimo decidere che chi si spaventa così tanto alla vista di una pattuglia ferma, tanto da commettere una delle infrazioni più rischiose (passaggio col rosso) non può circolare.

Il codice della strada prevede, infatti, che il conducente in tutti i casi abbia il (in teoria) pieno controllo del suo veicolo.

La probabilità è bassa, ma se trovi il funzionario cui fumano i maroni ti piantano una grana che non finisce più.
---
Poi salta fuori il discorso del poliziotto con la mitraglietta.
Embè?
Hanno malmenato qualcuno col calcio delle armi?

Anche qui grandissima attenzione, ci vuol poco a trovarsi appioppata una querela per calunnia
---
Infine l'errore di trascrizione.

Si chiama "errore materiale", se ne sbattono i coglioni in ogni sede e grado, giacchè c'è stata l'identificazione da parte di due pubblici ufficiali.

Perfino le sentenze della magistratura possono essere emendate nel caso di errori di questo tipo.

Se fai ricorso per l'errore di trascrizione al prefetto è persa al 10000000000000000000%; col giudice di pace non si sa mai, ma lo ritengo francamente arduo.
---
Versione finale: hai sbagliato? Paga, senza fare tanti drammi o chissà che, attaccandoti a chissà quali (asserite e da provare positivamente) intimidazioni psicologiche etc.

La prossima volta, quando ci si avvicinerà ad un semaforo, si seguirà con maggior cura le direttive del codice della strada.

Tutto qui, niente drammi e niente "sceneggiate"


Ciao,

ho parlato con mio Padre, il conducente non ha attraversato la corsia e ha continuato per la sua strada, in questo caso l'avrebbero inseguito e fermato.
Visto che ci sono le strisce pedonali la linea di delimitazione dello Stop è prima delle strisce, l'auto si è fermata un metro dopo la linea di stop e quando si è fermata è scattato il Rosso, ma mentre l'attraversava erà giallo, accortosi di non poter continuare dato che oramai era rosso si è fermato, l'auto si trovava oltre la delimitazione della linea di Stop e ovvio copriva gran parte delle strisce pedonali.

Data la struttura dell'incrocio in questione che non è a forma di + , l'auto non creava pericolo a nessuno, le due corsie sono delimitate da cemento circa 70cm. con piccoli alberelli come abbellimento, la corsia opposta nel senso di marcia è sempre visibile. Data la struttura dell'incrocio, dove l'altra strada la attraversa in diagonale, il muso della macchina non era visibile e non costituiva pericolo per i viaggiatori che aveveno in quel momento il Semaforo Verde in quanto non superava neppure la divisione di cemento che divide le due corsie, strada principale | strada incrocio / (approssivamente, meno inclinata) data la presenza delle strisce pedonali, per il passaggio dei pedoni la delimitazione di cemento è aperta + un'altro mezzo metro la chiude.
Le auto che venivano da sinistra e che possono solo andare a dritto o girare a sinistra, non erano in condizioni di vederla in quanto era fuori la zona di marcia.

Riguardo a

Fin qui bene.
Poi salta fuori il discorso che la polizia ha creato una situazione di pericolo,
perchè quando uno la vede non fa più caso al resto, semafori nella fattispecie (!!!!)

Se al posto di un'auto della Polizia , Carabinieri ecc.... c'èra una qualsiasi macchina, non credo che la situazione sarebbe poi cambiata di molto, tanto da ignorare del tutto o parzialmente lo stato del semaforo. Ma un'auto della polizia che occupa 2 terzi di strada è da mettere in discussione, sicuramente ha disturbato il viaggiatore, le uniche che ne hanno tratto vantaggi sono le auto che stavano dietro e che si sono fermate in tempo.

Riguardo a:

Poi salta fuori il discorso del poliziotto con la mitraglietta.
Embè?
Hanno malmenato qualcuno col calcio delle armi?

Io una volta appena uscito di casa (si parla di una 20/25na di anni fa), uscito di casa, e come passeggero di una Alfa Romeo, come siamo stati avvistati dalla Polizia che passava e diretti verso la macchina, sono tornati indietro, scesi uno ha bloccato i bracci del mio amico e quello della mitraglietta (non so cosa usavano a quel tempo in quanto era decisamente più grossa di quelle che vedo adesso) ce la puntava contro, Pazzesco, noi immobili, attoniti e non sapendo come reagire.............. se non per l'intervento e le urla dei vicini che gridavano verso gli agenti, me la sono fatta addosso, e non mi va di essere trattato in questo modo, pur avendo detto per tutti e due di non avere problemi e che potevano fare tutte le verifiche necessarie senza tutto questo accanimento. Alla fine dei controlli un semplice Scusate, Bella Figura.


Quindi dopo quel giorno quando mi fermano per un controllo e salutato l'agente (solo se lui mi saluta) rispondo: posso scendere dall'auto? SI do i miei documenti Patente (che tengo nel portafogli) e dico loro che i documenti della macchina sono nel cruscotto e se vogliono consultarli se li prendono da soli. Quando è tutto finito e senza ombra di dubbio il tutto risulta in regola, da parte degli Agenti, Mia, e degli eventuali passeggeri un grazie buon lavoro.
I tempi sono cambiati rispetto a quel periodo ma di certo io non ne ho colpa, e quando mi fermano per un controllo non mi va bene in alcuni casi che mi sia dato del TU.

Altro almento per la mia città che è molto tranquilla alcuni agenti hanno un'atteggiamento (mi spiace dirlo eccessivo).

Per quando mi è statto detto mio Padre non ha ricevuto Offese, ma l'atteggiamento era eccessivo, quasi offensivo, comunque il tutto si trova sulla multa, che giustamente mio Padre ha ribadito e fatto scrivere sul verbale.

In risposta a:

Versione finale: hai sbagliato? Paga, senza fare tanti drammi o chissà che, attaccandoti a chissà
quali (asserite e da provare positivamente) intimidazioni psicologiche etc.

Non ci sono problemi.

Io ho imparato a guidare seriamente da 18 anni quando il padre della allora mia ragazza faceva Rally.
Quindi per quanto mi riguarda la mia conoscenza delle autovetture e di come si guida veramente (scusate ma non è una bugia o parafrasia), è di gran lunga superiore alla media e degli autisti delle autovetture Police. Basta dire che l'amico con il quale è successo il fatto anni fa adesso è l'autista personale di un Magistrato.

Ho fatto domande e so che devo pagare, quello che non va bene è usare un metro e due misure.

M.

deleted_29
12-06-2011, 01:12
Originariamente inviato da Massimo61
Ciao,

ho parlato con mio Padre...La versione breve è: confermata l'infrazione
Cosa c'è da aggiungere?
Il codice della strada non fa la minima menzione a tutto quanto hai scritto (lo so per certo, visto che di sinistri ne ho ricostruiti a centinaia)

... Ma un'auto della polizia che occupa 2 terzi di strada è da mettere in discussione...Continua a non essermi chiaro cosa c'entri l'auto della polizia col semaforo.

Io una volta appena uscito di casa (si parla di una 20/25na di anni fa (...)Scusate, Bella Figura.Non mi è chiarissimo cosa c'entrino fatti di 20 o 25 anni fa con la questione in oggetto.
Nè perchè hai maturato questa sorta di "fobia" per le divise.
Che, in ogni caso, non ha la minima rilevanza

Quindi dopo quel giorno (...) non mi va bene in alcuni casi che mi sia dato del TU.Continuo a non capire che c'entri

Per quando mi è statto detto mio Padre non ha ricevuto Offese, ma l'atteggiamento era eccessivo, quasi offensivo, comunque il tutto si trova sulla multa, che giustamente mio Padre ha ribadito e fatto scrivere sul verbale.Si vede che la "fobia" è ereditaria, che ti devo dire?

Io ho imparato a guidare seriamente da 18 anni quando il padre della allora mia ragazza faceva Rally (...)consentimi di segnalarti che
1) non ha alcuna rilevanza
2) spesso si immagina di saper guidare "seriamente", ma nel 99% dei casi si è solo normalissimi dilettanti (senza offesa, eh?)
3) anche i piloti/campioni del mondo di formula-1 sbagliano, alla grande, perfino per distrazione. Quindi, anche se guidassi meglio di schumacher, ciò non varrebbe nulla. Anche il Divino tetesko è stato multato sulla strada.

Ho fatto domande e so che devo pagare, quello che non va bene è usare un metro e due misure.
M. Mi è del tutto oscuro su quale siano le "due misure".
Confermato il passaggio col rosso?
Ok, basta, pagare e via così.
---
"attaccarsi" a 100.000 scuse (l'auto nel mezzo, la morfologia dell'incrocio, il traffico, i poliziotti sgarbati etc) non serve a molto.

Come già detto, paradossalmente, sono tutte AGGRAVANTI per il codice della strada.
---
Mi scuso se sembro un pochino "duro", ma visto che non soffro di "complesso della divisa" (sono nipote di un carabiniere e figlio di un ufficiale dell'esercito e lavoro per tribunali da oltre 10 anni), nè di "complesso della guida" (mi occupo professionalmente della ricostruzione dinamica dei sinistri stradali) trovo sempre difficilmente comprensibili i racconti siffatti.
:mem:

Massimo61
12-06-2011, 14:00
Originariamente inviato da franzauker Mi scuso se sembro un pochino "duro", ma visto che non soffro di "complesso della divisa" (sono nipote di un carabiniere e figlio di un ufficiale dell'esercito e lavoro per tribunali da oltre 10 anni), nè di "complesso della guida" (mi occupo professionalmente della ricostruzione dinamica dei sinistri stradali) trovo sempre difficilmente comprensibili i racconti siffatti.
:mem:

Ciao,

Ognuno ha diritto di esprimere il suo giudizio.

Ne io e mio Padre soffriamo di "complesso della divisa" , "complesso della guida" e nessuna "fobia" :nonono:

La multa verrà regolarmente pagata.

Comunque alcune tue valutazioni per me sono discutibili.

Non mi è chiarissimo cosa c'entrino fatti di 20 o 25 anni fa con la questione in oggetto.
Nè perchè hai maturato questa sorta di "fobia" per le divise.
Che, in ogni caso, non ha la minima rilevanza

Quando il fatto è successo, siamo stati trattati Non bene.
Primo si da il Buona Mattina, Buon Pomeriggio o Buonasera, bastava comunque un semplice Salve.

Gli Agenti non si sono presentati correttamente, uno è venuto da me con aria minacciosa, dicendo frasi del tipo:
Cosa Fate? Dove state Andando?, mi ha preso i bracci è gli ha messi dietro la mia schiena, quasi avesse intenzione di ammanettarmi. L'altro con la Mitraglietta (a quel tempo era moltro più grossa di quelle che utilizzano adesso), e continuava a puntarla ed abbassarla dove eravamo noi, (non so se la mitraglia era carica o aveva la sicura), se uno di noi faceva un gesto strano che faceva ci Sparava?) :015: :confused: Tra l'altro come già detto adesso già da molti anni il mio amico fa l'Autista personale di un Magistrato.
Solo dopo l'intervento dei vicini si sono calmati, hanno controllato i documenti e la macchina e sono andati via senza neppure salutare. Bella figura :facepalm:.

Quindi dopo quel giorno (...) non mi va bene che mi sia dato del TU.
Un funzionario dell'ordine, durante un banalissimo controllo si presenta dandomi del tu?
e questo è successo altre volte ai blocchi stradali, se mi dai del tu ti rispondo con del tu, siamo diventati amici?

E questo succede solo con alcune pattuglie, altri Agenti sono cordiali e disponibili, io non ho niente da nascondere e dichiarare, tutti i documenti sono in regola, i miei, quelli relativi all'auto e se ci sono ai passeggeri, non ho mai avuto problemi con la legge, quindi il dunque non è la mitraglietta, ma l'approccio.

Vero che loro non sanno chi c'è nell'auto e devono giustamente prendere le dovute precauzioni, qualora nell'auto ci fossero pregiudicati e/o con armi a bordo o altro di illegale devono difendersi.

Da quel semaforo passo anche io quando vado a lavoro 04,15 , se il scatta il giallo e non ho il tempo per passare la corsia mi fermo, se è rosso mi fermo. Mentre aspetto il verde altre auto piano piano vanno avanti fino ad avere visuale sufficente per vedere se ci sono auto in transito, se la strada è libera passano e con il Rosso.
Questo succede su molti incroci se pur avendo il Rosso non ci sono auto che transitano, passano e si fregano di tutto. Ma non ci sono Pattuglie in zone ad alto rischio o telecamere?


Mi è del tutto oscuro su quale siano le "due misure".
Confermato il passaggio col rosso?
Ok, basta, pagare e via così.
Questo è riferito al fatto che fanno le multe a chi gli pare, vista la situazione di non pericolo, se gli agenti erano altri non succedeva niente. Solo un rimprovero.

consentimi di segnalarti che
1) non ha alcuna rilevanza
2) spesso si immagina di saper guidare "seriamente", ma nel 99% dei casi si è solo normalissimi dilettanti (senza offesa, eh?)
3) anche i piloti/campioni del mondo di formula-1 sbagliano, alla grande, perfino per distrazione. Quindi, anche se guidassi meglio di schumacher, ciò non varrebbe nulla. Anche il Divino tetesko è stato multato sulla strada.
1) Va bene è giusto.

2) Ho guidato Pulman con 40 Persone (naturalmente diverse) per migliaia e migliaia di Km, ho guidato Camion (con guida a destra e guida a sinistra, per altrettante migliaia e migliaia di Km), passi tantissimo una media tra il 60/70% del tempo a controllare gli specchietti laterali, migliaia di volte, anche se sono frazioni di secondo.
E questo continuo per esperiena a farlo anche quando guido l'auto.

Guido l'auto con cautela e correttezza, ma il mio attuale stato di conoscenza delle autovetture è al di sopra e non di poco di un normale Autista. So come gestire le situazioni di pericolo (se cosi posso definirle), sovrasterzi, sottosterzi, sbandate e traiettorie perfette in qualsiasi condizione atmosferica. Le auto attuali sono tutte dotate di servofreno, beh io lo odio, la frenata la gestisco io, di fatto da una verifica fatto in un tratto privato, alla velocità di 100KMh senza servofreno l'auto si è fermata 15 metri prima, mentre quella con il servofreno (che funziona con un sensore che evita il bloccaggio delle ruote anteriori frenando e staccando la pinzata di continuo fino al completo fermo dell'auto).

Sono stato aiutato dal fatto di aver guidato mezzi pesanti, dove occorre una guida perfetta visto che oltre alla tua sei responsabile della vita dei viaggiatori, non sono ammessi errori e distrazioni.
Poi sono stato aiutato per quento riguarda la guida dal Padre della mia ragazza a quell'età quando avevo appena preso la patente, che mi ha fatto scuola di guida. Mi ricordo che mentre facevo lezioni mi diceva: senti la macchina con il sedere, calcola le traiettore adatte alla situazione e piano piano impara a gestire le situazioni difficili o pericolose.
3) Hai fatto domanda e risposta da solo e che io so già (confermo)


RINGRAZIO LE FORZE DELL'ORDINE PER IL LAVORO CHE SVOLGONO, E NON SOLO PER QUELLO CHE RIGUARDA I SERVIZI STRADALI, MA PER TUTTO.


M.

Loading