PDA

Visualizza la versione completa : Tornare all'università a 27 anni,distoglietemi o incitatemi a fare 'sta cavolata :D


Deuced
17-08-2011, 18:19
Salve a tutti ragazzi e non.E' da tempo che seguo il forum...ma ero troppo pigro per registrarmi :sonno: Ciao a tutti ad ogni modo :facepalm:

Torniamo al topic:ebbene sì,a 27 anni suonati ho intenzione di tornare sui libri :facepalm: La motivazione è semplice,i miei studi passati di stampo umanistico non mi hanno finora portato da nessuna parte (parlo dell'ambito lavorativo,non culturale) e più passa il tempo e più mi rendo conto che le cose difficilmente miglioreranno,rimarrò sempre un bamboccione sottopagato (quando va bene),soprattutto in Italia...

...ma anche all'estero,dove di "umanisti" immigrati se ne fanno ben poco (con alcune eccezioni).

Sto quindi pensando di iscrivermi alla triennale di informatica applicata all'università di Salerno.Ho sempre avuto una passione per la matematica (ho fatto il liceo scientifico) e ovviamente per l'informatica,quindi sono abbastanza fiducioso di poter riuscire ad avanzare negli studi senza particolari problemi.

Ciò che mi frena è ovviamente l'età.Se tutto va per il verso giusto uscirei da lì a 30-31 anni con poi davanti a me almeno un altro anno da dedicare ad un master o 2 da dedicare alla specialistica.

So già cosa mi direte in tanti,che il settore dell'informatica in Italia è penoso,che lavorano cani e porci,che le paghe sono basse e l'ambiente di lavoro stressante,ma vi prego di considerare anche la spendibilità del titolo all'estero,dove la richiesta c'è ed è tanta (australia,nuova zelanda,inghilterra,forse anche in USA se si riprendono economicamente)...e poi un laureato che conosce matematica e fisica non si butta mai,qualcosa credo la troverò.Forse :biifu:

Aspetto vostri pareri sul compiere o meno questo passo :)

rebelia
17-08-2011, 18:23
ciao, ben iscritto :)


Originariamente inviato da Deuced
Ciò che mi frena è ovviamente l'età.

secondo me questa dev'essere l'ultima delle motivazioni per non farla

lnessuno
17-08-2011, 18:29
A mio modestissimo parere iniziare a rincorrere una laurea in informatica a quell'età (che poi è all'incirca la mia) è inutile... cioè nella teoria l'età non deve essere un freno ad alcunché, ma nella pratica e nella situazione lavorativa "reale" lo è eccome. secondo me ti conviene "buttarti" in qualche lavoro freelance, prima affiancandolo al lavoro attuale (leggi: ci sarà da farsi un culo così) e poi, se va bene, continuando su quella strada... :bhò:

Anche non necessariamente nell'informatica... :bhò:

astro
17-08-2011, 18:30
Ciao Deuced, ben iscritto!

Guarda in effetti soprattutto a 27 anni fai bene a voler capire quale sia la strada migliore e valutare con attenzione...

Se vuoi non perdere tempo, un lavoro sicuro tanto in Italia quanto all'estero, e al di là delle passioni che poi potrai comunque coltivare avendo la pancia a posto, un tetto e la tua dignità, beh... ti consiglio la strada di studiare per una professione sanitaria, quale che sia...

Sono professionalità richiestissime ovunque
Poi magari potrai applicarti in tanti altri settori ma avrai una base davvero ottima per lavorare e viaggiare/vivere praticamente ovunque

Deuced
17-08-2011, 18:33
Originariamente inviato da lnessuno
secondo me ti conviene "buttarti" in qualche lavoro freelance, prima affiancandolo al lavoro attuale (leggi: ci sarà da farsi un culo così) e poi, se va bene, continuando su quella strada... :bhò:

Anche non necessariamente nell'informatica... :bhò:

del tipo?E' un anno che cerco qualcosa che mi permetta di vivere...ma non trovo nulla.Così come vedo dura aprirsi ora un'attività in un qualsiasi campo,troppe spese e troppe poche possibilità di riuscita.


Originariamente inviato da astro
ti consiglio la strada di studiare per una professione sanitaria, quale che sia...



già fatto :D Sono stato un anno ad infermieristica a Napoli,è stato un anno terribile e l'ho vissuto come per quello che era,un ripiego e basta.Il lavoro è tutt'altro che esaltante,con paghe che variano molto da reparto a reparto e da pubblico a privato e con possibilità di carriera ridotte al lumicino (dirigenza sanitaria a parte,ma lì contano le amicizie politiche,la sanità è lottizzata,immagino lo sappiate tutti).E all'estero è pure peggio,molte nazioni non riconoscono la laurea italiana e ti ritrovi a fare ciò che farebbe un operatore socio sanitario qui in italia (con relativa paga bassa),basta una googlata se non mi credi :)

Darksky
17-08-2011, 19:00
I tuoi studi umanistici in cosa consistono ? Liceo Classico o qualche laurea in lettere o robe simili ?


Mah, mi è nuova quella del settore infermieristico non esaltante, io sapevo che invece dava molte opportunità specie in nord Italia e all'estero.

Deuced
17-08-2011, 19:03
Non esaltante come tipo di lavoro.Fare e rifare letti,cambiare cateteri,avere a che fare ogni santo giorno con pale e pappagalli lo trovi esaltante? :D Poi ovviamente dipende,ma in genere è così.

Sugli stipendi:sono rimasto in contatto con alcuni ex colleghi,ormai laureati,le paghe sono molto più basse di quello che sbandierano politici e presidi di facoltà.In un rinomato ospedale di Milano a stento si arriva a 1500 tramite assunzione diretta e sui 1200-1300 tramite cooperativa.A milano,dove gli affitti e il costo della vita è alto!

Al sud ancora peggio,conosco chi lavaora per 50€ al giorno 5 giorni a settimana 60 ore in nero...

Ma comunque non è solo una questione meramente economica,è che non mi ci vedo a fare quel lavoro tutta la vita,tutto qui :) Se parliamo solo di soldi allora tanto vale prostituirsi,no? :malol:

bootzenn
17-08-2011, 19:14
Originariamente inviato da Deuced
In un rinomato ospedale di Milano a stento si arriva a 1500 tramite assunzione diretta

fai 2 notti e aggiungi un paio i turni tra sabato e domenica e arrivano ad uno stipendio da "sogno"
ne conosco parecchi e confermo qua al nord sono ricercatissimi

Darksky
17-08-2011, 19:18
Originariamente inviato da Deuced

Sugli stipendi:sono rimasto in contatto con alcuni ex colleghi,ormai laureati,le paghe sono molto più basse di quello che sbandierano politici e presidi di facoltà.In un rinomato ospedale di Milano a stento si arriva a 1500 tramite assunzione diretta e sui 1200-1300 tramite cooperativa.A milano,dove gli affitti e il costo della vita è alto!

Ti sei informato anche degli stipendi per un "comune" coder Java o webcoso dipendente o infocoso su tecnologie molto diffuse e dove c'è concorrenza di tanti altri infocosi affamati ? Anzi prima di ciò, informati su come vengono inquadrati contrattualmente di solito.


Cmq per darti una risposta servirebbe sapere che titolo di studio possiedi, che lingue conosci e a che livello, che esperienze di lavoro hai accumulato in questi anni, che altro ti piacerebbe fare oltre allo sviluppatore.

astro
17-08-2011, 19:31
Originariamente inviato da Deuced
E all'estero è pure peggio,molte nazioni non riconoscono la laurea italiana e ti ritrovi a fare ciò che farebbe un operatore socio sanitario qui in italia (con relativa paga bassa),basta una googlata se non mi credi :)
Secondo me non hai googlato abbastanza ;)
NZ AUS ti danno permesso di soggiorno e cittadinanza in 2/3 anni con una professione sanitaria

Poi se parli di lavori esaltanti... beh io pensavo ad un approccio molto concreto col mondo del lavoro: poi una volta che hai una buona professionalità acquisita, là sì che puoi esaltarti nell'inventarti un futuro su misura

Loading