PDA

Visualizza la versione completa : Informazioni scelta università


matpark
21-08-2011, 17:06
Ciao a tutti ragazzi, quest'anno sono all'ultimo anno di liceo e volevo cominciare a informarmi riguardo le università. Io sarei interessato a ingegneria informatica, c'è qualcuno di voi che la frequenta o l'ha frequentata?? Qual'è la differenza tra ingegneria informatica e informatica? Quali sbocchi lavorativi si possono avere? E inoltre vorrei sapere se queste due facoltà sono a numero chiuso o aperto. Cerco un po di chiarezza :confused:

Neptune
21-08-2011, 18:21
Io sono iscritto ad Informatica, della facolta di Scienze, quindi non ingegneria, di Bari.
Qui a Bari informatica "pura" è a numero aperto, ci sono però altri corsi di laurea come informatica e produzione del software e informatica e comunicazione digitale che sono a numero chiuso. Comunque questo dato cambia da università ad università (ovvero dalla città in cui intendi iscriverti).

Qui da me fino al secondo anno fai un esame matematico per semestre e solitamente sono quelli considerati "esami difficili" in quanto gli esami matematici hanno il brutto vizio di racchiudere programmi lunghissimi, quindi di rado da me si è visto un professore di matematica che si perde in chiacchiere durante le lezioni. Sono i classici esami che se non sei veramente motivato a voleri passare e non gli affronti nel modo giusto non gli passi. Al contrario prendendo seriamente la cosa li puoi passare anche al primo colpo.

Gli esami di informatica fino ad ora (ho finito il secondo anno) ma temo anche nel prossimo anno sono per lo più roba molto teorica o comunque con poche applicazioni nell'ambito lavorativo, un 2-3 esami però avevano un progettino da portare avanti abbastanza carino.

Io la consiglierei a chi ha già un pò le mani in pasta e a chi ha intenzione di usarla "giusto come linea guida", ovvero approfondendo e studiando altre cose nella durata del corso di laurea. La sconsiglio vivamente a chi non ha mai messo mani nel settore e ha deciso di iscriversi a questo corso di laurea solo perchè "gli piacciono i computer" ed è convinto che con solo questa laurea in mano e nessuna esperienza pregressa riuscirà come per magia a trovare lavoro. Di esperienze rivendibili in ambito lavorativo in questo corso di laurea ce ne sono ben poche, piuttosto ti da delle basi ma se non ci costruisci tu qualcosa sopra la vedo dura.

Qui da me studi in maniera nemmeno troppo approfondita algoritmi vari e tecniche di progettazione, oltre che tanta matematica, ovviamente se poi non ti specializzi in qualche campo studiando di tuo le tecniche di progettazione te le fai fritte.

Detto questo aspetta magari hfish o qualcuno che è iscritto a ing. informatica per dirti un pò cosa fanno li. Di sicuro se ciò che desideri è qualcosa di prettamente legato alla programmazione e alla progettazione software ti sconsiglierei di andare ad Ing. informatica a sorbirti esami di fisica, chimica ed elettronica. Credo, almeno dal mio punto di vista, che la laurea da ingegnere serva a tutt'altra cosa.

Hysoka
21-08-2011, 18:41
magari sarò molto risolutivo, ma io la penso così:
Se vuoi diventare un vero informatico, perché ti piace realmente l'ambito, allora iscriviti a un corso di Informatica presso una Facolta MMFFNN (che significa Scienze Matematiche, fisiche e naturali).

Se vuoi avere il titolo di ingegnere, ma non capire un'acca di informatica, allora vai ad ingegneria.

Io sono al secondo anno magistrale in informatica (NON INGEGNERIA), e mi metto a ridere quando incontro i miei compagni di scuola che si sono strappati i capelli per la scelta sbagliata.

Non ti nascondo le opportunità all'estero. Indipendentemente da quel che scegli, informati sui programmi di scambio internazionale. Il più famoso è l'erasmus, ma ci possono essere altri accordo tra il tuo ateneo e altre università. Ad esempio, io tra un mese parto per tre mesi per fare ricerca per la tesi.

Mi raccomando: scegli bene e impegnati.
Per il resto, buona fortuna

Neptune
21-08-2011, 18:49
Originariamente inviato da Hysoka
magari sarò molto risolutivo, ma io la penso così:
Se vuoi diventare un vero informatico, perché ti piace realmente l'ambito, allora iscriviti a un corso di Informatica presso una Facolta MMFFNN (che significa Scienze Matematiche, fisiche e naturali).

Se vuoi avere il titolo di ingegnere, ma non capire un'acca di informatica, allora vai ad ingegneria.

Io sono al secondo anno magistrale in informatica (NON INGEGNERIA), e mi metto a ridere quando incontro i miei compagni di scuola che si sono strappati i capelli per la scelta sbagliata.

Non ti nascondo le opportunità all'estero. Indipendentemente da quel che scegli, informati sui programmi di scambio internazionale. Il più famoso è l'erasmus, ma ci possono essere altri accordo tra il tuo ateneo e altre università. Ad esempio, io tra un mese parto per tre mesi per fare ricerca per la tesi.

Mi raccomando: scegli bene e impegnati.
Per il resto, buona fortuna

Secondo me l'unico problema lo incorri quando prendi un titolo che poi centra poco con quello che vuoi fare. Sono due corsi di laurea molto ma molto diversi e molti credono che ingegneria informatica sia solo la versione più fiqua di informatica solo perchè diventi ingegnere, e non è così.

Secondo me Informatica ed ingegneria informatica sono come fare il Medico o il Veterinario, certo il tuo compito sarà curare essere viventi, ma non sono due lavori interscambiabili.
Conta che già ad Informatica è pieno di esami Matematici e gli esami di programmazione/progettazione si contanto sulle dita di una mano, se vai ad ing. informatica oltre agli esami matematici avrai anche i classici esami di ingegneria quindi vedi tu se quello che cerchi è realmente un titolo da ingegnere o no.

Io l'unica cosa che sò è che ad Informatica è pieno di gente che si è iscritta ad Ing. Informatica e poi ha prontamente cambiato idea, non so però se accade anche il viceversa.

Inoltre considerando che buona parte delle persone che decidono di fare informatica lo fanno perchè "gli piace tanto smanettare sul pc" (che poi a me sembra una motivazione alquanto discutibile evvabbè), bè allora ti consiglierei vivamente di iscriverti ad Ingegneria se sono questi i presupposti. Forse ti sconsiglierei proprio di scegliere l'università perchè di pc in ambo i casi ne vedrai molto pochi.

matpark
21-08-2011, 20:48
quindi da quello che ho capito, per informatica molta teoria, soprattutto matematica, per ing. informatica più pratica e meno nozioni di informatica e i corsi di informatica presso facoltà MMFFNN , che materie comprendono?

matpark
21-08-2011, 21:38
Originariamente inviato da Neptune
Io la consiglierei a chi ha già un pò le mani in pasta e a chi ha intenzione di usarla "giusto come linea guida", ovvero approfondendo e studiando altre cose nella durata del corso di laurea. La sconsiglio vivamente a chi non ha mai messo mani nel settore e ha deciso di iscriversi a questo corso di laurea solo perchè "gli piacciono i computer" ed è convinto che con solo questa laurea in mano e nessuna esperienza pregressa riuscirà come per magia a trovare lavoro. Di esperienze rivendibili in ambito lavorativo in questo corso di laurea ce ne sono ben poche, piuttosto ti da delle basi ma se non ci costruisci tu qualcosa sopra la vedo dura.



Che intendi per esperienza progressa? corsi specifici?

Ranma2
21-08-2011, 21:58
Originariamente inviato da matpark
Che intendi per esperienza progressa? corsi specifici?

Esperienza "pregressa" ovvero il tuo bagaglio di informatica che hai maturato con esperienze personali, corsi e scuola.

Neptune
21-08-2011, 22:13
Originariamente inviato da matpark
quindi da quello che ho capito, per informatica molta teoria, soprattutto matematica, per ing. informatica più pratica e meno nozioni di informatica e i corsi di informatica presso facoltà MMFFNN , che materie comprendono?

No, hai capito male.

Sia ing. informatica che informatica tante tante tante nozioni teoriche. Ad informatica ci sono quei 3-4 esamini metà teoria metà pratica di mezzo. Ad ing. informatica invece oltre che le tante tante tante nozioni teoriche devi contare che oltre alle nozioni informatiche ci saranno le nozioni da ingegnere, quindi chiamica, fisica, elettronica che sono altrettanto teoriche. Ma poi guardati un pò i programmi degli esami.

Mettiamo qui a Bari, primo anno di informatica:

Primo semstre:
Matematica discreta = esame matematico con zero informatica;
Architettura degli elaboratori = tanta teoria;
Programmazioni = L'abc della programmazione, insomma poco e nulla;

Secondo semestre:
Linguaggi di programmazione = Linguaggi intesi come lo studio dela sintassi di un linguaggio, ovvvero zero informatica, tanta teoria;
Laboratorio di informatica = un'altro mezzo cenno di informatica;
Sistemi operativi = tanta teoria;
Analisi matematica = tanta matematica, zero informatica.

Poi al secondo anno c'è qualche esame più interessante, ma sempre del tipo: 4 esami di cui 1 solo più o meno pratico, uno matematico tostissimo, uno teorico, e poi al secondo anno ti fai l'esame di inglese e quello di fisica.

Non sono di ing. informatica ma guardati un pò i titoli degli esami e noterai spuntare qua e la, oltre che i nomi dei vari esami matematici, anche Chimica, elettronica eccetera.

Vedi un pò tu che ti conviene fare, ma non credere che passerai le tue giornate a programmare. Per la preparazione degli esami che ho affrontato fino ad ora ho passato grossomodo il 60% del tempo a studiare per esami matematici, il 30% a studiare la teoria per esami infomratici e si e no il 10% del tempo a programmare. Quindi vedi un pò tu se è quello che vuoi fare, perchè un sacco di ragazzi un pò smanettoni vengono ad informatica pensando di passare le loro giornate sui pc e quando si accorgono che non è così iniziano a bestemmiare in 10 lingue diverse. Gli esami matematici sono quelli che rendono questo corso di laurea un vero mattone.

Poi ovviamente questa è la mia esperienza personale relativa ad Informatica a Bari, non so se nel resto dell'italia facciano tutt'altra roba, ma stenterei a crederci.

MItaly
21-08-2011, 22:19
Ci mancherebbe che non vi facessero studiare l'analisi matematica e un po' di algebra... :fagiano:

Neptune
21-08-2011, 22:19
Ah dimenticavo, per chi dice che "non bisogna essere cosi negativi, bisgona motivare i giovani, se non provi non sai, ecc ecc" io vi rispondo subito subito che la stragrande maggioranza di persone, anzi da me direi la quasi totalità, si culla troppo inizia a perdere subito colpi con gli esami, poi gli esami da fare si accavallano e si finisce per laurearsi nel doppio degli anni.

Per me bisogna essere duri semplicemente perchè l'università è dura. Magari ai tempi passati era diversa, era più dura, era più fiqua, era più qualcosa, ma adesso comunque non è una passaggiata.

Loading