PDA

Visualizza la versione completa : ha ancora senso sposarsi?


kalamar2.0
02-10-2011, 15:15
leggendo di qua e di la noto che sempre pi¨ spesso ci sono matrimoni finiti, a causa per esempio della moglie che si fa l'amante, il marito chiede la separazione e l'addebito va al marito, in questo caso cornuto e mazziato perchŔ oltre ad aver perso tempo con questa persona si trova a lasciare la casa e mantenere ex moglie e nuovo boyfriend, la legge Ŕ giusta secondo voi?

Chiara85
02-10-2011, 15:25
Si, abbiamo diritto a divertirci pure noi! :zizi:
Scherzo.

Ranma2
02-10-2011, 15:36
Accordo prematrimoniale :unz:

Kahm
02-10-2011, 15:45
allo stato attuale la legge Ŕ tutta dalla parte delle donne
si dice solo a voce che abbiamo raggiunto la paritÓ dei diritti, su carta invece ci sono molte disuguaglianze, e parlo sia in ambito lavorativo ->per gli uomini, e sia in ambito matrimoniale->per le donne

in ambito matrimoniale , di cui Ŕ basato questo 3D, l'uomo ha solo da rimetterci e basta.
la moglia puo fare buono e cattivo tempo

risposta? NO, se sei maschio non ti conviene sposarti. PUNTO

kalosjo
02-10-2011, 15:57
Il matrimonio Ŕ una cosa seria per voi? Siete pronti (entrambi) a sacrificare qualcosa per un progetto comune? Siete pronti ad accettare i difetti dell'altro/a? Siete disposti a condividere gioie e dolori?

Sembrano frasi fatte, ma il matrimonio Ŕ questo.

Oggi le spinte culturali portano le persone ad essere pi¨ egoiste.

Quindi il discorso di kahm non ha senso.

Non ti sposi perchŔ Ŕ conveniente economicamente!!

--LO--
02-10-2011, 16:04
Io invece leggendo di qua e di lÓ ho notato che ci son matrimoni finiti perchŔ l'uomo non Ŕ in grado di tenerlo nei pantaloni e tirarlo fuori solo per la moglie ma vanno a cercarsene altre sperando che non vengan scoperti e invece vengon beccati alla fine, o la moglie s'Ŕ rotta le balle di essere cornificata :)
La legge in sŔ Ŕ giusta. Son gli esseri umani che poi magari la applicano alla caxxo o si trincerano dietro la legge stessa. Quindi avrebbe pi¨ senso parlare a riguardo sotto questo punto di vista. Comunque ti direi che no, non Ŕ giusto che una stronxa faccia mantenere se stessa e l'amante dall'ex marito, come non Ŕ giusto che l'uomo magari ha tenuto la moglie a casa a occuparsi di faccende e figli e poi si lamenta che quando divorzia deve dargli qualcosa perchŔ lei non lavora.

Comunque quoto Kham: se sei uomo non sposarti.
E ti direi anche se sei donna, non fosse che vengono a romperti il caxxo se te donna non ti sposi ma vai a divertirti in giro e soprattutto se non hai la minima intenzione di fare figli. Il matrimonio, escludendo i "vantaggi" che si han a livello di "legge" non serve a una beneamata fava. (se lo affrontate con lo spirito "se mi sposo poi mi lascia in mutande))


Originariamente inviato da kalosjo
Il matrimonio Ŕ una cosa seria per voi? Siete pronti (entrambi) a sacrificare qualcosa per un progetto comune? Siete pronti ad accettare i difetti dell'altro/a? Siete disposti a condividere gioie e dolori?


Il discorso del sacrificare qualcosa e dell'accettare i difetti degli altri non vale solo per il matrimonio eh. Io faccio le stesse cose da dieci anni col mio compagno e lui idem. Non Ŕ che se convivo senza essere sposata non faccio le cose che fa una coppia che ha in pi¨ un pezzo di carta firmato.

Domenix
02-10-2011, 16:08
In caso di separazione/divorzio, la legge tende a tutelare i minori. Ora, visto che i figli, secondo la legge, devono stare con la madre, di conseguenza il padre, indipendentemente dall'addebito del divorzio, deve lasciare la casa alla madre coi figli.

kalosjo
02-10-2011, 16:27
Originariamente inviato da --LO--


Il discorso del sacrificare qualcosa e dell'accettare i difetti degli altri non vale solo per il matrimonio eh. Io faccio le stesse cose da dieci anni col mio compagno e lui idem. Non Ŕ che se convivo senza essere sposata non faccio le cose che fa una coppia che ha in pi¨ un pezzo di carta firmato.

Il matrimonio Ŕ una tutela dell'altro.
Quindi io ti sposo per tutelare te e tu mi sposi per tutelare me.
Fa parte dell'assuzione di resposabilitÓ nei confronti dell'altro.

A mio avviso chi non si sposa non vuole assumersi questa responsabilitÓ.

Non parlo ovviamente del matrimonio religioso che Ŕ un'altra cosa.

vin diesel
02-10-2011, 16:41
Le leggi attuali favoriscono le madri.
Leggi a mio avviso da rivisitare. I padri dovrebbero avere gli stessi diritti o quasi.

--LO--
02-10-2011, 16:50
Originariamente inviato da kalosjo
Il matrimonio Ŕ una tutela dell'altro.
Quindi io ti sposo per tutelare te e tu mi sposi per tutelare me.
Fa parte dell'assuzione di resposabilitÓ nei confronti dell'altro.

A mio avviso chi non si sposa non vuole assumersi questa responsabilitÓ.



Mmmm...bisognerebbe vedere che intendi te per responsabilitÓ perchŔ per come la vedo io la "responsabilitÓ" pu˛ essere di due tipi: quella dello Stato e quella della persona. (non so come altro spiegarlo ma detta cosý non ha probabilmente nulla a che fare con quanto intendo, lo so)
E quella della Persona (avere la responsabilitÓ di quella persona e volerla tutelare) c'Ŕ anche senza matrimonio civile. Il moroso non m'ha presa e lasciata lý quando mi son sentita male ma si Ŕ alzato anche in piena notte a far fila al Pronto soccorso, e io mi son presa cura di lui quando Ŕ stato male. O ancora sono sull'assicurazione sanitaria (ma c'Ŕ anche altro, solo che non ricordo cosa :D) che ha sottoscritto tempo fa)
Poi come detto anche su, c'Ŕ la parte relativa allo Stato, ma quella serve per "tutelare" la coppia di fronte alle leggi e via discorrendo. (Se schiatta uno dei due nella convivenza si rimane "fregati", col matrimonio bene o male sei tutelato, ad esempio)

Ma sinceramente molte volte c'Ŕ pi¨ responsabilitÓ e tutela in una coppia non sposata che in una sposata. (ovviamente parlo della "resonsabilitÓ" della persona)

Ma se vieni a parlarmi a livello puramente di Stato, allora ti d˛ ragione, chi non si sposa non vuole assumersi determinate responsabilitÓ.
Se per˛ parliamo a livello "umano"...non c'Ŕ molta differenza, tranne per il fatto che col matrimonio sei "bloccato" e quasi obbligato a prenderti delle respnsabilitÓ, anche se magari non le vuoi.
Io d˛ pi¨ valore a uno che si prende determinate responsabilitÓ senza esserne costretto (e non molla subito) che a uno che se le prende SOLO (e lo scrivo grande perchŔ io intendo quelli che portano avanti matrimoni solo per tornaconto personali o per "pigrizia e del rispetto e della responsabilitÓ per l'altro se ne fregano, che lo so che c'Ŕ la maggioranza della gente che invece trva il pezzo di carta semplicemente un "pi¨" e ha giÓ le basi) perchŔ lo dice un foglio.

Poi io non ho il minimo problema a sposarmi, un pezzo di carta non mi cambia nulla, assunzione di responsabilitÓ c'Ŕ giÓ da ambo le parti....se te riesci a convincere il moroso non ho il minimo problema... :stordita:


Comunque, se te "affronti" il matrimonio chiedendoti se vale ancora la pena perchŔ potresti rimanere economicamente fregato..beh, parti male. moooolto male e a quel punto ti direi "NO, non vale la pena sposarti".
Te in generale eh :fagiano:

Loading