PDA

Visualizza la versione completa : 1% su baby pensioni come tassa solidarietà in decreto sviluppo


giramella
12-10-2011, 18:57
Dovrebbe entrare a far parte del prossimo Decreto Sviluppo un nuovo un contributo dell’1% da applicare alle pensioni di coloro che sono usciti dal lavoro a meno di 50 anni di età.

Secondo le stime si tratta di circa 530 mila pensionati, di cui quasi 430 mila solo nel pubblico impiego.

La somma delle cosiddette ‘baby pensioni’ ammonta tra Inps e Inpdap a 9,5 miliardi di euro all’anno, per cui si ricaverebbero circa 95 milioni di euro.

Il mini-prelievo dell'1% scatterebbe sugli assegni pensionistici di cui beneficiano coloro
che sono usciti dal lavoro con meno di 50 anni di età, anche se si sta valutando anche un criterio aggiuntivo.

Che ne pensate ? E' giusto ? E' sufficiente l' 1 % ?

FerroFuso
12-10-2011, 19:19
Secondo me è ingiusto anche l' 1%, stà gente si è fatta due conti all'epoca, e decise di andare in pensione, non penso sia tutta gente che naviga nell'oro, quindi visto che le pensioni sono cma basse, non vedo perchè andargliele a toccare....cmq se i buchi dell' Italia vengono tappati a questa maniera, con tutti i gravi problemi di sprechi e malaffare che ci sono nel pubblico, non andremo mai da nessuna parte....e bravi voi che appoggiate ste mosse del kazzo del governo. Intanto gli stronzi che stanno li le pensioni nn se le sono toccate, ma si permettono di andare ad abbassare le già misere pensioni baby, che gente di merda

vin diesel
12-10-2011, 19:25
Secondo me sarebbero da aumentare le loro pensioni, nel senso dovrebbero dargli più soldi.
E' gente che si è fatta il mazzo fino all'età di 40anni, mica ciufoli.

todoroki
12-10-2011, 19:27
Originariamente inviato da vin diesel
Secondo me sarebbero da aumentare le loro pensioni, nel senso dovrebbero dargli più soldi.
E' gente che si è fatta il mazzo fino all'età di 40anni, mica ciufoli.

magari è andata a lavorare a 8 anni.una volta si cominciava molto presto :mem:

deleted_x
12-10-2011, 19:28
Originariamente inviato da FerroFuso
Secondo me è ingiusto anche l' 1%, stà gente si è fatta due conti all'epoca, e decise di andare in pensione, non penso sia tutta gente che naviga nell'oro, quindi visto che le pensioni sono cma basse, non vedo perchè andargliele a toccare....cmq se i buchi dell' Italia vengono tappati a questa maniera, con tutti i gravi problemi di sprechi e malaffare che ci sono nel pubblico, non andremo mai da nessuna parte....e bravi voi che appoggiate ste mosse del kazzo del governo. Intanto gli stronzi che stanno li le pensioni nn se le sono toccate, ma si permettono di andare ad abbassare le già misere pensioni baby, che gente di merda

Beh, primo dovresti moderarti un attimo, non credo che i termini da te usati siamo tollerabili.

Secondo, coloro che sono andati in pensione a 50 anni o prima, i conti se li son fatti:lavoro circa 25 anni e poi mi gratto la pancia fino agli 80.
Questo con le norme vecchie, ovvero con il metodo retributivo (utilizzato per taluni ancor oggi) accade che poi il sistema non si reggeva, quindi si è passati al sistema contributivo, ovvero pigli conformemente a quanto hai VERSATO e non pesi sulle spalle altrui.
Di questi tempi secondo me quelle pensioni li vanno tassate del 10% come minimo, c'è un divario talmente iniquo tra i due trattamenti che non trovo corretto far sempre pesare a coloro che verranno......

deleted_29
12-10-2011, 19:28
credo non si possa fare, verrà bocciata tranquillamente

FerroFuso
13-10-2011, 01:03
Originariamente inviato da Sanctis 410
Beh, primo dovresti moderarti un attimo, non credo che i termini da te usati siamo tollerabili.

Secondo, coloro che sono andati in pensione a 50 anni o prima, i conti se li son fatti:lavoro circa 25 anni e poi mi gratto la pancia fino agli 80.
Questo con le norme vecchie, ovvero con il metodo retributivo (utilizzato per taluni ancor oggi) accade che poi il sistema non si reggeva, quindi si è passati al sistema contributivo, ovvero pigli conformemente a quanto hai VERSATO e non pesi sulle spalle altrui.
Di questi tempi secondo me quelle pensioni li vanno tassate del 10% come minimo, c'è un divario talmente iniquo tra i due trattamenti che non trovo corretto far sempre pesare a coloro che verranno......

Ma ancora non l'avete capito che a tagliare le pensioni, aumentare le tasse, sprofonderemo solo sempre più in basso, stiamo solo allungando l'agonia :incupito:

FerroFuso
13-10-2011, 01:11
Originariamente inviato da vin diesel
Secondo me sarebbero da aumentare le loro pensioni, nel senso dovrebbero dargli più soldi.
E' gente che si è fatta il mazzo fino all'età di 40anni, mica ciufoli.

hanno fatto un cazzata all'epoca...però i problemi dell' italia non li risolvi aumentando le tasse a chi già ne paga tante, o tagliando le pensioni

wallrider
13-10-2011, 09:45
questa è la parola chiave:
Originariamente inviato da giramella
Dovrebbe

geppo80
13-10-2011, 09:56
Originariamente inviato da giramella
Dovrebbe entrare a far parte del prossimo Decreto Sviluppo un nuovo un contributo dell’1% da applicare alle pensioni di coloro che sono usciti dal lavoro a meno di 50 anni di età.

Secondo le stime si tratta di circa 530 mila pensionati, di cui quasi 430 mila solo nel pubblico impiego.

La somma delle cosiddette ‘baby pensioni’ ammonta tra Inps e Inpdap a 9,5 miliardi di euro all’anno, per cui si ricaverebbero circa 95 milioni di euro.

Il mini-prelievo dell'1% scatterebbe sugli assegni pensionistici di cui beneficiano coloro
che sono usciti dal lavoro con meno di 50 anni di età, anche se si sta valutando anche un criterio aggiuntivo.

Che ne pensate ? E' giusto ? E' sufficiente l' 1 % ?

il parlamento costa allo stato italiano 300 milioni di euro l'anno, riducessero questo spreco del 33% e la stessa cifra viene risparmiata.. ma no, questo tocca le loro tasche :)

Loading