PDA

Visualizza la versione completa : Internette e minori


SuperMariano81
18-11-2011, 09:25
Ciao a tutti!
Un collega ha il figlio in prima superiore e mi ha chiesto se gli do' alcune lezioni di informatica base (ma proprio base).
Tra le altre cose lui si sta organizzando per avere l'ADSL Telecom a casa e mi ha chiesto se esiste un modo per "impedire" al figlio di navigare senza la presenza del genitori e/o su siti particolari.

Avete esperienze in questi casi?
Come ci si comporta da "insegnati"? Social network & compagnia bella? Porni, giochi e puttanate che girano sul uèb?

Brown
18-11-2011, 09:31
dopo alcune ore di navigazione sul Web, a fianco ai minori, in cui insegni loro come è formata la rete e una pagina Web, quale la sezione dedicata alla pubblicità in particolar modo ai banner "strani". E' importantissimo tenere la macchina "pulita" e nei Prefers inserire solo link di siti noti. :old:

Almeno io con i miei ho fatto cosi. ciao :ciauz:

sparwari
18-11-2011, 09:37
io indicherei al ragazzino già una ventina di forum/comunity più tranquille ...così almeno per un po' dovrebbe limitarsi nel rimanere nell'orticello da te indicato.
ma cmq durerà poco :stordita:

bubi1
18-11-2011, 09:40
Tra le altre cose lui si sta organizzando per avere l'ADSL Telecom a casa e mi ha chiesto se esiste un modo per "impedire" al figlio di navigare senza la presenza del genitori e/o su siti particolari.
soluzione costosa ma efficace: ci metti uno zywall con la sottoscrizione al cerberian + p2p segato, e sei a posto nel 99% dei casi :mem:

soluzione economica: provi a giocare con il parental control di windows, ma dicono sia una cagata.

debug
18-11-2011, 09:40
A quell'età, invece, io gli darei un paio di indirizzi di porni sicuri (che conosco ovviamente :mame: ) dicendogli: "in questi puoi andare a smanacciarti, so gratuiti quindi non devi (e non dovrai mai) pagare niente. Divertiti".

Se non puoi batterli, fatteli amici :mem:


Ciao!

rebelia
18-11-2011, 09:41
Originariamente inviato da SuperMariano81
Ciao a tutti!
Un collega ha il figlio in prima superiore e mi ha chiesto se gli do' alcune lezioni di informatica base (ma proprio base).
Tra le altre cose lui si sta organizzando per avere l'ADSL Telecom a casa e mi ha chiesto se esiste un modo per "impedire" al figlio di navigare senza la presenza del genitori e/o su siti particolari.

Avete esperienze in questi casi?
Come ci si comporta da "insegnati"? Social network & compagnia bella? Porni, giochi e puttanate che girano sul uèb?

regole e rischi del postare di tutto e di piu' online al ragazzino, corso di formazione vero e proprio al padre e soprattutto togligli dalla testa quella puttanata del modo: l'unico modo e' prevenire e vigilare

rebelia
18-11-2011, 09:44
Originariamente inviato da bubi1
soluzione costosa ma efficace: ci metti uno zywall con la sottoscrizione al cerberian + p2p segato, e sei a posto nel 99% dei casi :mem:


certo, cosi' il figlio va dall'amico e ti frega :D
guarda, per esperienza l'unico sistema sicuro e' la prevenzione: parlare, parlare, parlare in modo che quando (non SE, ma QUANDO) incapperanno in materiale inadatto, abbiano gli strumenti per gestirli nel modo giusto... e cmq avere la pw di admin di sistema aiuta a far pulizia di tanto in tanto :spy:

rebelia
18-11-2011, 09:56
Originariamente inviato da SuperMariano81
Avete esperienze in questi casi?

come approccio, col maschio ho puntato soprattutto al fatto che quel che scrivi, resta (nel senso: le cazzate che scrivi a 15 anni ti si potrebbero rivoltar contro a 20 quando cercherai lavoro e le foto delle amiche sbronze NON si postano in rete), mentre con la femmina ho puntato sul fatto di non mettere proprie foto piu' o meno compromettenti online e ogni tanto le chiedevo di dirmi chi fossero i suoi contatti sui vari sn e sugli im (dovevano essere coetanei e/o persone che conoscevo anch'io o che conosceva di persona PRIMA di aggiungerli tra i contatti)

a tutti due mi capita di mostrare cosa succede non prestando attenzione: esempi ce ne sono tantissimi, dalla tizia che e' stata licenziata per uno status poco accorto su fb al tipo che e' stato filmato o fotografato in atteggiamenti poco consoni, ma anche a qualche utente che sclera qui dentro, volendo :D

SuperMariano81
18-11-2011, 09:57
Originariamente inviato da rebelia
regole e rischi del postare di tutto e di piu' online al ragazzino, corso di formazione vero e proprio al padre e soprattutto togligli dalla testa quella puttanata del modo: l'unico modo e' prevenire e vigilare
Quindi secondo voi è corretto farlo navigare tutto il giorno, anche in assenza dei genitori?
E con i social cosi come ci si comporta?

bubi1
18-11-2011, 09:58
Originariamente inviato da rebelia
certo, cosi' il figlio va dall'amico e ti frega :D
guarda, per esperienza l'unico sistema sicuro e' la prevenzione: parlare, parlare, parlare in modo che quando (non SE, ma QUANDO) incapperanno in materiale inadatto, abbiano gli strumenti per gestirli nel modo giusto... e cmq avere la pw di admin di sistema aiuta a far pulizia di tanto in tanto :spy: io ho risposto tecnicamente alla domanda posta :prrr:
Ma se devo dire la mia - resistere e' futile. Io ho visto per le prime volte i porni (cartacei o video), come molti altri, in tenera eta' e prima ancora di sapere dell'esistenza dell'internet. Poi con l'internet a 28-56k e jpeg progressive, quardarli diventava un'esperienza che i giovani d'oggi non potranno mai capire :sbav:
Ma voglio dire che sono sopravvissuto senza che qualcuno me ne parlasse, parlasse, parlasse, mi vigilasse, controllasse, gestisse, desse gli strumenti... e tutta quella roba che hai detto. :stordita:

Loading