PDA

Visualizza la versione completa : Ma la cura Di Bella?


lnessuno
06-12-2011, 21:10
Che fine ha fatto poi? :confused:

linoma
06-12-2011, 21:23
Cm le macchina ad acqua, ce lha veronesi in cantina :cry:

krakovia
06-12-2011, 21:24
se non ricordo male non ha superato i requisiti di sperimentazione per cui l'han cestinata

Linkato
06-12-2011, 21:24
http://www.ilperiodico.it/primopiano/intervista-al-dott-giuseppe-di-bella-figlio-del-prof-luigi-di-bella/

vin diesel
06-12-2011, 21:40
Un mio amico l'ha fatta ed è ancora vivo...

Però io sono ignorante... in materia. (non voglio alimentare false speranze).

BORSE84 R-OH
06-12-2011, 22:01
Originariamente inviato da krakovia
se non ricordo male non ha superato i requisiti di sperimentazione per cui l'han cestinata

Da quel che ricordo, è stata volutamente osteggiata, dato che come test sull'uomo hanno concesso solo di provare su malati terminali (pace all'anima loro) sebbene lo stesso Di Bella avesse più volte detto che la cura "funziona" quando ancora ci sono speranze, e non quando ormai il danno è fatto. Lui ha trovato una "cura" non un elisir miracoloso, e se non ricordo male (non c'ho voglia di cercare) ammise di aver curato anche se stesso o forse un familiare..

praticamente come se per aprire un bar, ti dicessero "ti do la licenza solo se mi trivelli un pozzo d'acqua potabile sgorgante in pieno deserto" (è il primo esempio che mi è venuto)

lnessuno
07-12-2011, 01:17
Cercando conferma di quanto diceva BORSE84 R-OH ho trovato questo...

http://www.ilgiornale.it/tumori/perche_riparlarne/metodo_di_bella-tumori-terapia_chemioterapica-cancro/28-11-2011/articolo-id=559360-page=0-comments=1

Ricordavo una sperimentazione condotta dal Ministero della Sanità nel 1998 che stabilì che queste terapie erano inefficaci. Ma continuavo a ricevere documenti e testimonianze che reclamavano la mia attenzione. Tipo: indagini dei Nas, successive alla sperimentazione, hanno dimostrato che molti farmaci furono somministrati scaduti, che in altri fu aggiunto dell’acetone e che per altri ancora vennero modificati posologie e quantità. La terapia così “alterata” fu testata su un gruppo di pazienti gravemente malati, alcuni terminali, altri all’ultimo stadio (quelli che l’oncologia tradizionale tratta con medicine palliative).

http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2000/09/07/cosi-hanno-truffato-di-bella.html (Articolo di Travaglio)

La sperimentazione della cura Di Bella sarebbe viziata da gravi irregolarità. Peggio: alcuni dei 386 malati di cancro che provarono la "multiterapia" (Mdb) del medico modenese sarebbero stati usati come cavie, trattati con farmaci "guasti e imperfetti", non si sa con quali effetti sulla salute. E l' Istituto superiore di Sanità, pur sapendolo, non avrebbe avvertito 50 dei 51 ospedali d' Italia che sperimentavano i protocolli. Sono queste le conclusioni della lunga e minuzionsa indagine aperta due anni fa dal procuratore aggiunto di Torino Raffaele Guariniello, in seguito ad alcune denunce, sulla sperimentazione nei 4 "centri di riferimento" di Torino (Molinette, San Giovanni antica sede, Mauriziano e Sant' Anna) e nei 4 della provincia (gli ospedali di Chivasso, Orbassano, Chieri e Cirè). Un' indagine che non entra nel merito dell' efficacia o meno della cura, ma si limita ad analizzare la regolarità della sperimentazione. Quattro gli accusati, tutti dirigenti dell' Istituto superiore di sanità (Iss): Roberto Raschetti e Donato Greco, coordinatori della sperimentazione del 1998, Stefania Spila Alegiani, responsabile dei preparati galenici, ed Elena Ciranni, che curava i rapporti con i vari centri clinici.


... sembrerebbero cose degne di un complottista :stordita:

Nuvolari2
07-12-2011, 01:26
Che la sperimentazione non sia avvenuta secondo i protocolli indicati dallo stesso Di Bella è cosa nota da anni.

Purtroppo, non sapremo mai (probabilmente) se e quanto quelle cure avrebbero potuto funzionare.

Non sono un complottista, ma in questo caso è davvero strano che a fronte di un metodo precisamente indicato e descritto, la sperimentazione sia avvenuta in sua palese violazione.

Certo i soldi che girano dietro le cure o i trattamenti classici dei tumori sono una enormità.... Ma vien difficile lo stesso pensare che qualcuno abbia potuto sotterrare una possibile cura dei tumori più efficacie, e con essa milioni di persone (e potenzialmente, gli stessi "complottisti").

È un caso molto particolare e degno di nota, quello senz'altro....

lnessuno
07-12-2011, 01:47
Nuvo, per questioni esclusivamente economiche (per lo 0.06% del fatturato mondiale dei farmaci) è stato vietato ad una ditta farmaceutica Dominicana di produrre un certo farmaco anticancro perchè uguale ad un prodotto commerciale che venduto a prezzi incredibilmente superiori nel resto del mondo.

Vedi, se non l'avessi ancora visto: http://www.youtube.com/watch?v=--LPAFxXcgk#t=7m15s

Solo per dire che mettere il discorso sull'etica o sulla morale quando si parla di medicina, sinceramente, mi sembra off topic :fagiano:

wallrider
07-12-2011, 09:56
Originariamente inviato da lnessuno
Che fine ha fatto poi? :confused: :facepalm:

Loading