PDA

Visualizza la versione completa : Animali in ospedale


fcaldera
11-01-2012, 12:41
Notizia sentita ieri in TV: un giudice ha consentito ad una paziente ricoverata in ospedale di ricevere la visita del suo cane, di fatto scavalcando il regolamento della struttura che vieta l'ingresso agli animali per ovvi motivi igienico-sanitari.

Io sinceramente sono contrario e non perchè non abbia un animale da compagnia, quanto piuttosto per il diritto violato degli altri pazienti che decidono di curarsi in una struttura anche in virtù di un regolamento interno che dovrebbe tutelare la loro salute. (senza contare che se fossi vicino di letto della paziente suddetta la cosa mi darebbe fastidio visto che sono allergico al pelo animale)

lovvatore
11-01-2012, 12:50
Io invece favorevole..mai sentito parlare di pet therapy?

e poi magari al cane hanno disinfettato le zampe, hanno voluto un libretto di vaccini , etc.., non credo che fosse un animale tenuto in mezzo al fango, denutrito ed incattivito..con ospedali che brulicano di topi e scarafaggi , un animale domestico e vaccinato è il male minore, ovvio solo in casi eccezionali e sotto richiesta di uno psicoterapeuta..

fcaldera
11-01-2012, 13:05
ok, però non possiamo pensare che tutti i padroni tengano il proprio cane sempre in maniera impeccabile con tutti i vaccini e le cure del caso quindi un rischio generico c'è sempre. Gia c'è per il viavai dei visitatori umani che e non mi pare il caso di aumentarlo ulteriormente

Non penso che la pet therpay sia dannosa: tutt'altro. Se la struttura fosse però organizzata con un'area ESTERNA all'ospedale in cui animali e pazienti possano incontrarsi non avrei alcuna remora, ma in strutture non pensate per una compresenza di animali e persone la cosa mi preoccupa.

Myaku
11-01-2012, 13:51
vale quanto detto prima via facebook.

sono [ovviamente] favorevole.

logico che ci devono essere dei presupposti:
. il cane deve essere in condizioni igienico-sanitarie adeguate. e devono ovviamente essere controllate e l'ingresso autorizzato
. gli altri eventuali pazienti devono essere nelle condizioni in cui l'animale non arrechi loro disagio (l'esempio delle allergie che facevi prima)
. non è che se uno sta ricoverato mezza giornata, facciamo entrare animali a destra e sinistra, deve essere una condizione tale per cui la sua presenza allievi effettivamente la sofferenza del paziente

poi, per quanto riguarda il discorso di parassiti / malattie, ribadisco:
. il cane ben tenuto non ha problemi di parassiti & simili
. è molto più facile prendersi una malattia da un proprio simile umano che da un cane, visto che da umano a umano ci si contagia, ma da animale e umano i casi sono in proporzione decisamente più rari

:ciauz:

--LO--
11-01-2012, 14:02
Originariamente inviato da Myaku
vale quanto detto prima via facebook.

sono [ovviamente] favorevole.

logico che ci devono essere dei presupposti:
. il cane deve essere in condizioni igienico-sanitarie adeguate. e devono ovviamente essere controllate e l'ingresso autorizzato
. gli altri eventuali pazienti devono essere nelle condizioni in cui l'animale non arrechi loro disagio (l'esempio delle allergie che facevi prima)
. non è che se uno sta ricoverato mezza giornata, facciamo entrare animali a destra e sinistra, deve essere una condizione tale per cui la sua presenza allievi effettivamente la sofferenza del paziente

poi, per quanto riguarda il discorso di parassiti / malattie, ribadisco:
. il cane ben tenuto non ha problemi di parassiti & simili
. è molto più facile prendersi una malattia da un proprio simile umano che da un cane, visto che da umano a umano ci si contagia, ma da animale e umano i casi sono in proporzione decisamente più rari

:ciauz:

non avrei saputo dirlo meglio :zizi:

Brown
11-01-2012, 14:09
Originariamente inviato da Myaku
vale quanto detto prima via facebook.

sono [ovviamente] favorevole.

logico che ci devono essere dei presupposti:
. il cane deve essere in condizioni igienico-sanitarie adeguate. e devono ovviamente essere controllate e l'ingresso autorizzato
. gli altri eventuali pazienti devono essere nelle condizioni in cui l'animale non arrechi loro disagio (l'esempio delle allergie che facevi prima)
. non è che se uno sta ricoverato mezza giornata, facciamo entrare animali a destra e sinistra, deve essere una condizione tale per cui la sua presenza allievi effettivamente la sofferenza del paziente

poi, per quanto riguarda il discorso di parassiti / malattie, ribadisco:
. il cane ben tenuto non ha problemi di parassiti & simili
. è molto più facile prendersi una malattia da un proprio simile umano che da un cane, visto che da umano a umano ci si contagia, ma da animale e umano i casi sono in proporzione decisamente più rari

:ciauz:

Pensiero nobile il tuo ma:
quindi ci vorrebbe uno che controlla le condizioni che hai elencato? (già nn ci sono i soldi per pagare gli infermieri ora mettiamo pure chi controlla l'accesso ai cani)

poi, chi verifica eventuali allergie degli altri pazienti? Altri controllori? Chi paga?

poi, chi verifica che il cane è ben tenuto? Altro controllore che controlla il libretto del cane, pulci ect?

sicuramente ora tutto il popolo dei possessori di cani insorgerà...

Myaku
11-01-2012, 14:14
Originariamente inviato da Brown
Pensiero nobile il tuo ma:
quindi ci vorrebbe uno che controlla le condizioni che hai elencato? (già nn ci sono i soldi per pagare gli infermieri ora mettiamo pure chi controlla l'accesso ai cani)

poi, chi verifica che il cane è ben tenuto? Altro controllore che controlla il libretto del cane, pulci ect?



un cane "sporco" da uno "pulito" lo vedi ad occhio, non ci vuole molto tempo. non ci vuole neanche molto tempo ad aprire un libretto e vedere la data del vaccino.
ripeto, non si tratta di far entrare a destra e sinistra, ma solo in casi particolari (esempio, per le lunghe degenze, i casi vanno valutati ed un po' di buonsenso fa sempre bene)
allora, se proprio vogliamo mettere i puntini sulle i, la gente in ospedale dovrebbe entrarci scalza, e se c'ha anche solo una parvenza di raffreddore dovrebbe essere off-limits.



poi, chi verifica eventuali allergie degli altri pazienti? Altri controllori? Chi paga?


scusa, ma fa brutto chiedere: "lei o qualche suo familiare porta allergia?"



sicuramente ora tutto il popolo dei possessori di cani insorgerà...

e perchè dovrebbe? finora mi pare sia uno scambio di opinioni fatto in maniera civile, no? :)

Brown
11-01-2012, 14:18
...io voterei NO. :fagiano: a meno che il cane nn sia maggiorenne

almeno nelle presenti strutture nn penso sia fattibile

--LO--
11-01-2012, 14:24
Originariamente inviato da Brown
Pensiero nobile il tuo ma:
quindi ci vorrebbe uno che controlla le condizioni che hai elencato? (già nn ci sono i soldi per pagare gli infermieri ora mettiamo pure chi controlla l'accesso ai cani)

poi, chi verifica eventuali allergie degli altri pazienti? Altri controllori? Chi paga?

poi, chi verifica che il cane è ben tenuto? Altro controllore che controlla il libretto del cane, pulci ect?

sicuramente ora tutto il popolo dei possessori di cani insorgerà...

Effettivamente...Ma sai, basterebbe che la gente si comportasse in maniera civile, non portando cani con pulci e zecche o segnalando che si è allergici al pelo (con chi ha portato l'animale che lo porta fuori, comportandosi civilmente a sua volta), ad esempio, e non ci sarebbe biogno di fare diecimila controlli e la cosa sarebbe gestibile

Ma per esperienza personale ho visto che di civile non abbiamo un caxxo e ti ritrovi in camera 10 persone a trovare il tizio che s'è rotto l'anca e fa un casino della madonna mentre te stai con febbre a 40 a contorcerti per i dolori di un'infezione al rene e vorresti stare un pò tranquilla. O sei ricoverata perchè l'apparecchio che ti tiene in vita messo tre anni prima si è "staccato" e si è attorcigliato tutto facendoti rischiare coma e morte, che stai malissimo e sta stronza si mette le preghiere dei testimoni di Geova a tutto volume alle 7 del mattino e la sera tardi. O anche basta vedere come non si rispettan gli orari di visita in ospedale quando basterebbe semplicemente accendere il cervello e non ci sarebbe bisogno di dieci controllori per ogni cosa
Io ogni volta che mi si veniva a trovare uscivo fuori e andavo nell'area comune messa lì apposta, proprio per non disturbare l'altra gente in camera. L'unica volta che non l'ho fatto è quando mi han fatto il prelievo spinale (non so come si chiami esattamente :D), che se mi alzavo i dottori mi facevano il culo che secondo loro sarei dovuta rimanere coricata almeno 24 ore . Si probabilmente son pirla che mi preoccupo di non recare disturbo agli altri, ma se fossimo tutti pirla così magari si eviterebbero molti problemi :fagiano:

P.s. che si vede che non mi sta tanto simpatico un certo genere umano? :stordita:

Comunque il sondaggio non è completo: non c'è l'opzione "io il mio non lo porterei mai in ospedale, ma se qualcuno ne ha bisogno ed è controllato non son contrario" :mem:

Alhazred
11-01-2012, 14:25
Originariamente inviato da fcaldera
ok, però non possiamo pensare che tutti i padroni tengano il proprio cane sempre in maniera impeccabile con tutti i vaccini e le cure del caso quindi un rischio generico c'è sempre. Gia c'è per il viavai dei visitatori umani che e non mi pare il caso di aumentarlo ulteriormente

Non penso che la pet therpay sia dannosa: tutt'altro. Se la struttura fosse però organizzata con un'area ESTERNA all'ospedale in cui animali e pazienti possano incontrarsi non avrei alcuna remora, ma in strutture non pensate per una compresenza di animali e persone la cosa mi preoccupa.
Sono d'accordo con te, la struttura deve essere pensata per questo tipo di eventualità, nelle attuali strutture ospedaliere sono del tutto contrario.
Gli animali mi piacciono e con loro non ho alcun problema, ma non tutti siamo uguali e non si possono forzare le persone ad accettare ciò che per noi non è un problema.

Oltre ai già citati possibili problemi igienici c'è anche da pensare alle persone che hanno paura dei cani.
Ho un'amica che ha paura dei cani e benché tu possa dirle che un cane è buono, lei ha comunque paura, perché la si dovrebbe forzare a condividere la stanza con un cane?
Quel giudice, questo non l'ha tenuto in conto, non ha minimamente pensato agli altri ricoverati.

Loading