PDA

Visualizza la versione completa : Cambiare università... adesso?


Il Pazzo
31-01-2012, 16:07
Ciao ragazzi... è da un pò che penso a questa cosa... ora che a quanto pare vogliono eliminare il valore legale della laurea (che se ho capito bene non conta il voto ma dove viene conseguita) ci sto pensando ancora di più... Sono iscritto all'università di Messina ma da circa 3 anni lavoro e vivo a Roma...

Perché non ho trasferito pure gli studi a Roma???
Perché mi mancavano 9 materie e adesso ne mancano tra i 5 e i 7.... si tra i 5 e i 7 perché esattamente non so neanche quante materie mi mancano...
Purtroppo già solo le comunicazioni con i professori e la segreteria sono pessime.. ad esempio vorrei fare un esame a febbraio ma non so le date... e non riesco a contattare né il prof né la segreteria... né telefonicamente né per email... non rispondono mai.....

So che potrei perdere delle materie e mi sta bene... ma la paura più grande e che fare il trasferimento solo adesso potrebbe "infastidire" i prof... e bocciarmi a prescindere...

voi che pensate?

Goo21
31-01-2012, 16:16
controlla il tuo piano di studi...poi quello a roma e vedi quante materie perdi
poi chiedi in segreteria a roma quali ti concalidano per esser sicuro e poi cambia

Il Pazzo
31-01-2012, 16:29
Originariamente inviato da Goo21
controlla il tuo piano di studi...poi quello a roma e vedi quante materie perdi
poi chiedi in segreteria a roma quali ti concalidano per esser sicuro e poi cambia

La mia preoccupazione non è tanto il fatto di quali mi annullano e di quali mi convalidano... è che i prof mi prendono in antipatia a prescindere solo per il fatto che mi sto laureando a Roma quando gran parte dell'università è stata fatta a Messina...

lanciafiamme
31-01-2012, 17:39
Dubito che all'università ai professori interessi minimamente dove hai studiato.
Perchè dovrebbe in qualsiasi misura essere rilevante?
Mi pare una preoccupazione eccessiva.

Il Pazzo
31-01-2012, 17:57
Originariamente inviato da lanciafiamme
Dubito che all'università ai professori interessi minimamente dove hai studiato.
Perchè dovrebbe in qualsiasi misura essere rilevante?
Mi pare una preoccupazione eccessiva.

Boh... alle superiori, i prof facevano così a quelli che si presentavano da esterno... li penalizzavano... così... solo perchè si presentavano dall'esterno!

Forse sta cosa mi ha "traumatizzato" :bhò:

URANIO
31-01-2012, 18:50
Originariamente inviato da Il Pazzo
Boh... alle superiori, i prof facevano così a quelli che si presentavano da esterno... li penalizzavano... così... solo perchè si presentavano dall'esterno!

Forse sta cosa mi ha "traumatizzato" :bhò:
All'uni è tanto se ti guardano in faccia.

kuarl
31-01-2012, 20:04
Originariamente inviato da URANIO
All'uni è tanto se ti guardano in faccia.

dipende dal corso di laurea e dal professore...

Goo21
31-01-2012, 20:39
Originariamente inviato da Il Pazzo
La mia preoccupazione non è tanto il fatto di quali mi annullano e di quali mi convalidano... è che i prof mi prendono in antipatia a prescindere solo per il fatto che mi sto laureando a Roma quando gran parte dell'università è stata fatta a Messina...
quello capita quando la gente si trasferisce e gli manca solo una materia e la tesi...e non mi sembra il tuo caso

cmq che ti frega se ti prendono in antipatia?...e a maggior ragione non ti dovrebbe interessare visto che il voto di laurea conterà sempre meno

URANIO
31-01-2012, 22:09
Originariamente inviato da kuarl
dipende dal corso di laurea e dal professore...
Ripensandoci è vero, alcuni professori (anche se ardui all'esame) li ricordo ancora.

ramy89
31-01-2012, 22:13
Prima cosa : mai pensare " è troppo tardi" perchè sennò finisce che perdi ancora più tempo.Questa è una cosa che ho imparato a mie spese, ci ho perso due anni solo a capire cosa volevo fare.
Ma sarebbe stato peggio se mi fossi iscritto subito all' università facendo un corso che non mi piaceva.
Prima di tutto pensa a fare le cose per bene, poi pensa al tempo che ci metti.Se puoi fare una cosa in poco tempo ma male, oppure una cosa fatta bene in molto tempo, opta sempre per la seconda.

Altra cosa: non pensare solo al titolo di per se, pensa a cosa stai imparando.
Se fai le cose per bene e aboliscono il valore legale della laurea, non dovresti preoccupparti di queste cose, dovresti dire ok me la cavo lo stesso perchè ho imparato bene quello che c'era da imparare.
Tu sei ancora in tempo per iscriverti a roma, in realtà ai professori non frega niente da dove vieni o cosa hai studiato.Qua in italia conta la laurea ma le università più presigiose, come Oxford o il MIT, sono frequentate non perchè è il titolo che attrae, ma la possibilità di imparare.
Per cui ti consiglio di iscriverti subito a roma, non farti problemi che non ci sono e pensa a seguire la strada migliore che puoi imboccare.

Loading