PDA

Visualizza la versione completa : [SERIO] Freelance, Libero Professionisti P.IVA nel mondo IT come fate con le tasse?


diego78
28-03-2012, 09:47
Ciao a tutti,
una curiosità ma tutti quei poveri disgraziati come me Programmatori, WebDesigner, Webmaster Freelance, Liberi Professionisti con P.IVA come fate con le tasse???

Mi spiego, io lavoro con piccole Aziende e fatturo il 95% di tutto quello che guadagno ma a conti fatti se io chiedo 1000+IVA per un lavoro:

IMPONIBILE: 1000euro
TASSE ALLA STATO (irpef, inps ecc.): -400euro
IVA da versare allo stato: 210euro

A conti fatti in totale sto chiedendo al cliente 1210euro di cui 610 (circa) dovrò darle allo stato. Ma come si fa così?

Sono davvero preoccupato perchè anche riuscendo a lavorare con questa tassazione, lavoro molto ma in proporzione guadagna più un operaio..

Senza contare che chiedere 1000euro alle piccole aziende rappresenta per loro una spesa che non sempre accettano.

voi riuscite a fare del "nero" o avete altri scappatoie? non prendete lavori per esempio sotto i 1000?

Vorrei sentire dei pareri di chi lavora nelle mie stesse condizioni.
grazie

debug
28-03-2012, 09:55
Nero mai.
Personalmente faccio i conti alla "rovescia": decido quanto voglio guadagnare, cioè quanto voglio mettermi in tasca pulito, e ci aggiungo le tasse.

Nel tuo caso, se ti accorgi che chiedere 1000 (o 1210) sia troppo poco, alza il prezzo :bhò:


Ciao!

optime
28-03-2012, 09:57
dipende poi 1000 Euro a fronte di cosa: un giorno di lavoro? una settimana? un mese? :)

postmaster1
28-03-2012, 10:17
Originariamente inviato da optime
dipende poi 1000 Euro a fronte di cosa: un giorno di lavoro? una settimana? un mese? :)

penso che sia irrilevante il tempo in cui chiudi un lavoro da 1000 euro, in questo contesto.

che impieghi un giorno o dieci sempre lo stato si mangia un 50% (minimo) dei tuoi guadagni... senza contare tutte le altre spese a contorno (software, hardware, telefono, luce ecc ecc)

debug
28-03-2012, 10:27
Originariamente inviato da postmaster1
penso che sia irrilevante il tempo in cui chiudi un lavoro da 1000 euro, in questo contesto.

che impieghi un giorno o dieci sempre lo stato si mangia un 50% (minimo) dei tuoi guadagni... senza contare tutte le altre spese a contorno (software, hardware, telefono, luce ecc ecc)
In parte è vero, ma c'è differenza se in un mese riesci a chiudere 30 lavori da 1000 euro oppure ne riesci a chiuderne solo uno per la stessa cifra...


ciao!

postmaster1
28-03-2012, 10:48
Originariamente inviato da debug
In parte è vero, ma c'è differenza se in un mese riesci a chiudere 30 lavori da 1000 euro oppure ne riesci a chiuderne solo uno per la stessa cifra...


ciao!

Guarda sarò di strette vedute io ma questa differenza non ce la vedo...

Se io riesco a chiudere 5 lavori al mese da 1000 euro perchè:
a) sono un genio,
b) passo le notti davanti al pc perchè ho moglie e figli da mantenere
c) per altri mille motivi

Perchè dovrei avere una tassazione diversa da quello che ne chiude 1 in un mese? :confused:

Parliamo sempre di freelance eh, non di mega-manager. :)

Dubal
28-03-2012, 11:21
Originariamente inviato da diego78
Ciao a tutti,
una curiosità ...

Vorrei sentire dei pareri di chi lavora nelle mie stesse condizioni.
grazie

Disperato come te :)
Io so che se al mese fatturo 1.000,00 € me ne rimangono in tasca, forse 500,00 € :)

Si, potrei alzare il prezzo.
Ma la % di lavori scenderebbe notevolmente.

Se poi aggiungiamo che, secondo me, la mia figura di "web desginer" a breve sparirà per diversi fattori che non sto qui ad elencare, diciamo che il futuro prossimo non è roseo.
Se fossi programmatore FORSE la situazione è meno critica.
Ma se il tuo core business fossero i siti web ... pensa ad una tua evoluzione in campo professionale. IMHO

debug
28-03-2012, 11:51
Originariamente inviato da postmaster1
Perchè dovrei avere una tassazione diversa da quello che ne chiude 1 in un mese? :confused:
Ma io non intendevo questo!
Non parlavo di diversa tassazione, parlavo del fatto che optime aveva detto, giustamente secondo me, che un conto è la situazione in cui l'unica fonte di guadagno è un lavoro al mese da 1000 euri lordi, un altro conto è se riesci a vendere la tua professionalità a prezzi dignitosi.
Nella prima situazione io rifletterei sul livello della mia professionalità, sia dal punto di vista tecnico che di imprenditore.
E forse cercherei altre strade (tipo farmi assumere).


Ciao!

postmaster1
28-03-2012, 12:02
Originariamente inviato da debug
Ma io non intendevo questo!
Non parlavo di diversa tassazione, parlavo del fatto che optime aveva detto, giustamente secondo me, che un conto è la situazione in cui l'unica fonte di guadagno è un lavoro al mese da 1000 euri lordi, un altro conto è se riesci a vendere la tua professionalità a prezzi dignitosi.
Nella prima situazione io rifletterei sul livello della mia professionalità, sia dal punto di vista tecnico che di imprenditore.
E forse cercherei altre strade (tipo farmi assumere).


Ciao!

ok avevo interpretato male io allora :D

diego78
28-03-2012, 12:13
ok,
il mio obiettivo è capire comunque come ovviare o tamponare tale problema delle tasse troppo pesanti!

E' vero alzando i prezzi ma questo si ripercuote sui lavori che entrano specialmente se si va a parlare di piccole attività

se riuscite a fare qualcosa "fuori fatturazione", oppure non accettate lavori sotto una certa cifra, in sostanza come vi regolate?

Loading