PDA

Visualizza la versione completa : Ducati passa all’Audi


zanna91
18-04-2012, 17:48
Un altro pezzo di meccanica italiana passa al gruppo VW. :incupito:
Comunque devo dire che è finita in buone mani, l'importante è che lascino tutto a Bologna come hanno fatto con Lamborghini.

http://www.repubblica.it/motori/attualita/2012/04/17/news/la_ducati_in_mano_ai_tedeschi_venduta_all_audi_per _860_mln-33454912/?ref=HREC1-7

Byez :ciauz:

Nuvolari2
18-04-2012, 18:00
Ahhhhh CRESCERE CRESCERE CRESCERE...!!!! Meno male che han ritoccato un po' l'art. 18!

Gente l'Italia sta andando a rotoli.... :incupito:

krakovia
18-04-2012, 18:29
dicevano di voler chiudere e basta..meglio così!

sparwari
18-04-2012, 18:36
signori
da ANNI ducati era in un fondo di investimenti STRANIERO

vortex87
18-04-2012, 19:09
Originariamente inviato da sparwari
signori
da ANNI ducati era in un fondo di investimenti STRANIERO

No, lo era stata tempo fa, fino ad oggi era di proprietà della famiglia Bonomi (tramite il gruppo Investindustrial)

vortex87
18-04-2012, 19:10
Originariamente inviato da krakovia
dicevano di voler chiudere e basta..meglio così!

Chiudere?

Goo21
18-04-2012, 19:29
Originariamente inviato da Nuvolari2
Ahhhhh CRESCERE CRESCERE CRESCERE...!!!! Meno male che han ritoccato un po' l'art. 18!

Gente l'Italia sta andando a rotoli.... :incupito:
se lo stabilimento resta in italia daranno lavoro, pagheranno le tasse e creeranno pil qui

ed a parte questo nel 2010 aziende estere hanno acquistato aziende italioane per un controvalore di 14 miliardi di euro

sparwari
18-04-2012, 20:06
Originariamente inviato da vortex87
No, lo era stata tempo fa, fino ad oggi era di proprietà della famiglia Bonomi (tramite il gruppo Investindustrial)
verissimo

ma soltanto negli ultimissimi anni il gruppo Investindustrial aveva la maggioranza azionaria.

inizialmente era un socio di minoranza
"n March 2006, Investindustrial led the acquisition of 29.9% of Ducati."
http://www.investindustrial.com/en/value-creation/ducati-globalisation-of-a-great-brand

:ciauz:


cmq meglio in mano dei tedeschi che dei cinesi (vedi la povera de tomaso: o chiude o finisce in mano cinese...)

Mauz®
19-04-2012, 14:14
Avevo sentito delle dichiarazioni in cui l'attuale dirigenza Ducati diceva di voler passare sotto l'alta in un grande marchio straniero per poter fare il salto di qualità e crescere ulteriormente.
Dicevano che da soli non sarebbero mai riusciti a sostenere il progetto di crescita che avevano in mente, nonostante i bilanci in attivo.

Personalmente mi è sempre sembrata poco credibile come scusa...

Nuvolari2
19-04-2012, 14:38
Originariamente inviato da Goo21
se lo stabilimento resta in italia daranno lavoro, pagheranno le tasse e creeranno pil qui

ed a parte questo nel 2010 aziende estere hanno acquistato aziende italioane per un controvalore di 14 miliardi di euro

si chiama colonialismo economico. Se per te è crescita.... :dottò:

Loading