PDA

Visualizza la versione completa : Basta bambini in Chiesa


Pastore12
15-05-2012, 10:26
Niente bambini molesti durante la messa: polemica sul diktat della Curia di Bologna (http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/05/14/niente-bambini-molesti-durante-messa-polemica-diktat-della-curia-bologna/229122/)

Riporto tutto l'articolo, riuscite a spiegarmi quale sia la polemica a cui si riferisce l'articolista? Cos'è, ogni tanto i giornalisti si alzano la mattina e pensano di dover scrivere qualche titolo ad effetto giusto per fare un po' di polemica sulla Chiesa o su chi gli pare?

Nei commenti che seguono l'articolo, il più gettonato è "basta bambini molesti, meglio bambini molestati", come battuta satirica ci può anche stare, ma certo non come polemica attinente a quanto riportato dall'articolo.



Bambini a messa sì, ma solo se stanno seduti e in silenzio. Altrimenti possono disturbare la liturgia. Parola di don Riccardo Pane, cerimoniere arcivescovile della Curia di Bologna, che nella consueta rubrica settimanale sul settimanale di Avvenire, Bologna sette, ha ammonito i fedeli, consigliando di lasciare i bambini molesti a casa. Dunque i genitori sono avvisati. Se credono di non riuscire a tenere a bada i propri figli, meglio che si trovino una baby sitter per la domenica.

Secondo il cerimoniere bolognese, i bambini sono “cosa non solo buona, ma ottima: il Signore ne ha fatto un modello per la loro innocenza, per la loro capacità di stupore e per il loro spirito di abbandono fiducioso nelle braccia del genitore”. Ma questo non vuol dire che possano urlare e correre liberamente in chiesa durante la messa. “Non tutto quello che è buono – scrive don Pane nel suo editoriale – è opportuno che entri all’interno della chiesa e a maggior ragione nella liturgia”. Dunque meglio che i bambini troppo vivaci restino fuori: “Questa esemplarità spirituale non si traduce nel diritto dei genitori di fare scorrazzare e schiamazzare i figli impunemente durante la messa, ostacolando la già precaria attenzione dei fedeli e lo spirito di preghiera”. Non è una questione legata alla teologia, conclude, ma semplicemente alla buona educazione.

Il sacerdote sa di toccare “argomenti delicati” che potrebbero “sollevare lo sdegno popolare”, ma va avanti comunque con la sua predica. Senza risparmiare chi porta in chiesa il proprio cane. In questo caso non solo si corre il rischio di creare confusione e baccano, ma c’è il pericolo di violare un luogo sacro: “Non è una cosa buona. Le grazie spirituali sono fatte per l’uomo e non per gli animali, che vanno rispettati, ma mai equiparati alla dignità della persona umana”.

Non è la prima volta il cerimoniere di Bologna, sempre dalle pagine di “Bologna sette”, striglia i fedeli, dettando le linee guida del comportamento da tenere durante la messa. Poco più di tre mesi fa, sempre dalle pagine del settimanale, aveva ricordato l’importanza di alcuni gesti, come quello della genuflessione. “Tradizione vuole che si compia un atto di adorazione alla presenza del Santissimo, mediante la genuflessione e si faccia memoria del battesimo intingendo la mano nell’acquasantiera – aveva ammonito – Nella migliore delle ipotesi l’atto di adorazione si riduce a una ridicola inclinazione di 20 gradi del ginocchio, associata a un gesto della mano davanti al volto, che dovrebbe essere un segno di croce, ma ricorda piuttosto il tentativo di scacciare una mosca molesta”.

CrollaTutto
15-05-2012, 10:28
Ha ragione, ma la colpa è dei genitori... se da piccolo mi mettevo a correre per la chiesa mia mamma mi dava na ripassata tale che mi facevo prete.

Linkato
15-05-2012, 10:46
Fuori i genitori molesti dalla Chiesa, l'articolo poteva essere più centrato.

A mia figlia è impossibile che si metta a correre in chiesa o cominci ad urlare senza motivo, e comunque la porto subito fuori se dà fastidio.

Il problema sono i genitori, non i bambini...

hfish
15-05-2012, 10:50
concordo anche io, basta bambini in chiesa, anche se per altre motivazioni :)

wallrider
15-05-2012, 11:13
esatto :D come io non vado al ristorante, deve valere anche per loro

--LO--
15-05-2012, 11:25
NOn ho idea di quale sia la polemica a cui si riferisce l'articolista, che non l'ho mica capito e io sinceramente non ce ne vedo, ma vedo solo una decisione giusta, che non è che solo perchè "Dio è buono" te devi far fare la bestia a tuo figlio nella sua casa. In più che non glieli scomunica o non li mette al rogo, ma chiede solo di lasciarli a casa se sono animali...di che si lamentano :D

Ma provando a mettermi nei panni di quei pirla che son convinti di essere dei perfetti fedeli solo perchè vanno a messa e dicon due preghierine mentre poi magari fan le peggio cose (peggio intese dal punto di vista cattolico :D) capisco che potrebbe essere una scelta polemica quella di non far fare gli ipocriti anche ai loro figli in santa pace :D

Comunque se io mi permettevo di urlare, correre e fare la bestia in un qualsiasi luogo frequentato da altra gente, arrecando disturbo a quell'altra gente, avrei avuto il culo a striscioline :D Fortunatamente i miei sapevan educare bene e io recepivo subito e quindi ho salvato le mie chiappe :D

Goo21
15-05-2012, 11:26
Originariamente inviato da hfish
concordo anche io, basta bambini in chiesa, anche se per altre motivazioni :)
e basta col battesimo agli infanti

--LO--
15-05-2012, 11:31
Originariamente inviato da hfish
concordo anche io, basta bambini in chiesa, anche se per altre motivazioni :)

Ma guarda, tanto finiscono comunque a fare certe scelte. Bisognerebbe smetterla con la società che dice che una determinata religione è "giusta", anche fuori dalla Chiesa, guardandoti come uno "strano" se non sei battezzato o non hai fatto fare la comunione a tuo figlio.

Sarebbe ideale invece portarli in "tutte" le "Chiese" in modo da far vedere loro le "possibili" scelte finchè sono ancora bambini e di mente aperta per poter decidere senza troppe "influenze" dall'esterno (che comunque ci saranno sempre purtroppo)

CrollaTutto
15-05-2012, 12:03
Originariamente inviato da --LO--
Ma guarda, tanto finiscono comunque a fare certe scelte. Bisognerebbe smetterla con la società che dice che una determinata religione è "giusta", anche fuori dalla Chiesa, guardandoti come uno "strano" se non sei battezzato o non hai fatto fare la comunione a tuo figlio.

Sarebbe ideale invece portarli in "tutte" le "Chiese" in modo da far vedere loro le "possibili" scelte finchè sono ancora bambini e di mente aperta per poter decidere senza troppe "influenze" dall'esterno (che comunque ci saranno sempre purtroppo)

Ma te ti ricordi quanto te ne fregava della chiesa tra i 4 e i 12 anni?

Gesù = Natale
Oratorio = Amici
Sacramenti = Regali

rebelia
15-05-2012, 12:15
Originariamente inviato da hfish
concordo anche io, basta bambini in chiesa, anche se per altre motivazioni :)

:D

per quanto riguarda l'articolo, anni fa andai al battesimo di un bimbo in una piccola parrocchia vicino a piacenza: li' il parroco prepara nello spazio tra banchi e altare una serie di seggioline e i bimbi siedono li'; durante messa sono liberi di muoversi come vogliono, ma per la maggior parte rimangono tranquillamente al loro posto

premesso che, mamma di un bimbo vivace, ho sempre accuratamente evitato situazioni che potessero dar fastidio agli altri, non e' che per caso c'e' semplicemente un'insofferenza (anche comprensibile, volendo) da parte di persone mediamente di una certa eta' e che varrebbe la pena di riorganizzare la messa in modo che anche i bambini possano parteciparvi, anziche' di emanare questo genere di editti, che non fanno altro che svuotare ulteriormente le chiese?

Loading