PDA

Visualizza la versione completa : Farmaco anticancro dimostrato efficace: calma, la commissione si deve riunire...


Linkato
04-06-2012, 22:55
I nuovi farmaci anticancro? Disponibili subito solo in quattro Regioni (http://www.corriere.it/salute/sportello_cancro/12_maggio_16/farmaci-nuovi-anticancro-dove-disponibili_99aa5c92-9f2c-11e1-b258-f2fcbb76be58.shtml)

Quando si dice morire di burocrazia...
:madai!?:

Quando, dopo lunghi anni di sperimentazione prima nei laboratori di ricerca e poi nelle corsie d’ospedale, un nuovo farmaco viene finalmente giudicato efficace e approvato dall’Aifa (l’Agenzia italiana del farmaco), l’indicazione dovrebbe essere immediatamente recepita dai Prontuari Terapeutici Regionali in modo tale che la cura sia disponibile il più in fretta possibile per i malati di tutta Italia. Cosa che avviene, purtroppo, soltanto in Lombardia, Piemonte, Friuli Venezia-Giulia, Marche e nella Provincia autonoma di Bolzano.

Nel resto della penisola la sanità funziona diversamente perché prima che un farmaco antitumorale divenga effettivamente disponibile nelle farmacie ospedaliere italiane deve completare procedure che possono essere diverse da regione a regione e, nella stessa regione, anche tra le varie Aziende Sanitarie. Insomma, di fatto, ogni regione (visto che ciascuna è dotata di un proprio prontuario terapeutico) si organizza come vuole e come può e i farmaci «nuovi» non vengono resi disponibili ai malati fino a quando, e solo se, vengono esaminati e approvati anche da Commissioni tecnico-scientifiche regionali.

In parole povere: Lombardia, Piemonte, Friuli Venezia-Giulia, Marche e nella Provincia autonoma di Bolzano sono dei pazzi perchè approvano subito il farmaco senza commissioni (magari politicizzate) che si devono riunire e decidere dopo studi sudatissimi.
:mem:

fred84
04-06-2012, 23:08
è il federalismo, baby :sadico:

Davide
04-06-2012, 23:15
non succede solo con i farmaci antitumorali. Il prasugrel, potente antipiastrinico più efficace del clopidogrel è stato approvato nella mia regione dopo un anno e mezzo di batti e ribatti, con la commissione tecnio-scientifica miope a tutte le evidenze scientifiche

Linkato
04-06-2012, 23:25
Originariamente inviato da Davide
non succede solo con i farmaci antitumorali. Il prasugrel, potente antipiastrinico più efficace del clopidogrel è stato approvato nella mia regione dopo un anno e mezzo di batti e ribatti, con la commissione tecnio-scientifica miope a tutte le evidenze scientifiche

E' perchè nella tua regione ci sono commissioni composte da dotti e persone che hanno a cuore la salute del cittadino.
:madai!?:

Manuelandro
05-06-2012, 01:00
resta da capire se sia un'altra bufala che non cura una sega, prodotta esclusivamente per vendere farmaci.

Linkato
05-06-2012, 01:36
Originariamente inviato da Manuelandro
resta da capire se sia un'altra bufala che non cura una sega, prodotta esclusivamente per vendere farmaci.
:facepalm:

Nuvolari2
05-06-2012, 08:00
Originariamente inviato da Manuelandro
resta da capire se sia un'altra bufala che non cura una sega, prodotta esclusivamente per vendere farmaci.

Mi sa che non hai capito bene il punto. Il farmaco ha già superato tutto l'iter scientifico di sperimentazione. È infatti approvato dalla stessa Aifa (Agenzia Italiana del Farmaco).

Ora sono le Regioni che dovrebbero introdurlo il più infretta possibile (il farmaco funziona). Invece per motivi squisitamente BUROCRATICI, mentre in alcune regioni viene introdotto in tempi rapidi, in altre ci vogliono anni.

E nel frattempo la gente muore. Oppure, solo i più facoltosi, si trasferiscono per esempio dalla Calabria alla Lombardia per i tempi necessari per le cure, magari presso un albergo vicino all'ospedale per un mese. Chi invece non ha la disponibilità economica per fare questo non può curarsi perchè la sua regione ha la commissione preposta all'introduzione del farmaco che si deve ancora esprimere sui tempi e sui modi. E magari ci metterà ancora un paio d'anni per trovare il tempo di farlo.

CrollaTutto
05-06-2012, 10:10
Starei attento però a dare in giro simili proclami...

E forse il sistema sanitario nazionale RALLENTA anche perchè oramai chiunque vada in Ospedale ha gia pronto sul cellulare il numero dell'avvocato per fare causa...

"Mi hanno curato il cancro ma mi è venuta la diarrea voglio 10 milioni di euro di risarcimento perchè mia nipote mi ha visto cagare ed è rimasta traumattizata"

Il livello oramai è questo...

Manuelandro
05-06-2012, 12:26
Originariamente inviato da Nuvolari2
Mi sa che non hai capito bene il punto. Il farmaco ha già superato tutto l'iter scientifico di sperimentazione. È infatti approvato dalla stessa Aifa (Agenzia Italiana del Farmaco).

Ora sono le Regioni che dovrebbero introdurlo il più infretta possibile (il farmaco funziona). Invece per motivi squisitamente BUROCRATICI, mentre in alcune regioni viene introdotto in tempi rapidi, in altre ci vogliono anni.

E nel frattempo la gente muore. Oppure, solo i più facoltosi, si trasferiscono per esempio dalla Calabria alla Lombardia per i tempi necessari per le cure, magari presso un albergo vicino all'ospedale per un mese. Chi invece non ha la disponibilità economica per fare questo non può curarsi perchè la sua regione ha la commissione preposta all'introduzione del farmaco che si deve ancora esprimere sui tempi e sui modi. E magari ci metterà ancora un paio d'anni per trovare il tempo di farlo.

Io mi riferivo al fatto che, almeno in questo articolo, c'è solo una piccola riga striminzita sull'efficacia di questo farmaco, che non riporta nemmeno dei numeri o dei risultati da cui attingere. Considerando che il cancro è una brutta bestia che bussa alla porta di molti, mi sarei aspettato quantomeno un range di risultati della sperimentazione.

fra7576
05-06-2012, 12:37
Originariamente inviato da Manuelandro
Io mi riferivo al fatto che, almeno in questo articolo, c'è solo una piccola riga striminzita sull'efficacia di questo farmaco, che non riporta nemmeno dei numeri o dei risultati da cui attingere. Considerando che il cancro è una brutta bestia che bussa alla porta di molti, mi sarei aspettato quantomeno un range di risultati della sperimentazione.


i farmaci anticancro sono un casino. Spesso sono efficaci in condizioni particolarissime, su tumori particolari, in terapia di combinazione altrettanto particolare, somministrati secondo tempistiche altrettanto particolari. Morale della favola: per qualche mese in più non muore nessuno più di quelli che devono morire. Non esistono farmaci anticancro miracolosi. La differenza la fa un bravo oncologo che dai dati è in grado di somministrarti il cocktail di farmaci e terapie adatti al tuo caso.

Loading