PDA

Visualizza la versione completa : Italia ed esportazioni. Siamo ottavi al mondo, ma i clienti non si fidano più


lnessuno
13-08-2012, 19:40
Secondo l'Istituto nazionale per il Commercio Estero il nostro paese è ottavo al mondo per esportazioni (spiace TB... a quanto pare non c'è solo il grasso di Giuliano Ferrara :D ), ma la situazione sta prendendo sempre più una brutta piega e qualcuno inizia a chiedere pesanti garanzie ai nostri fornitori ed ai mediatori...

http://www.dagospia.com/rubrica-4/business/morire-in-italy-ora-cominciamo-a-rendercene-davvero-conto-i-paesi-nei-quali-esportiamo-42712.htm

Per lei lo spread non è un numero astratto. Sono i suoi amici imprenditori che si suicidano, è il livello di sfiducia nei confronti dell'Italia che all'estero, dice, veleggia verso vette stellari, è il grado di soffocamento delle aziende con cui lavora ogni giorno. Un po' di tempo fa ha cominciato a tenere un blog pieno di aneddoti esilaranti ma dal retrogusto amaro e ha esordito su twitter con un nome che è tutto un programma: l'Avvelenata. E tra gli ultimi post di questa magnifica sceneggiatura vicentina dell'interminabile crisi da subprime, c'è una telefonata che fa venire i brividi. Federica Piran fa da mediatrice alle aziende che vogliono internazionalizzarsi, è una export manager, in gergo, ma che lavora in proprio.

Un cliente da Tel Aviv l'ha chiamata a fine luglio e le ha detto, per la prima volta in tanti anni, che ha bisogno di una garanzia in più. Lei è caduta quasi dalla sedia e ha toccato con mano cosa significa essere ormai sulla black list, sulla lista nera dei paesi a rischio. Chi crede ancora nell'Italia è uno spericolato speculatore o un irriducibile ottimista. Così, per la consegna del materiale a settembre, il cliente israeliano, scusandosi mille volte e dando la colpa alla banca, le ha chiesto un «advance payment bond», un'onerosa garanzia, «nel caso la situazione precipiti nel vostro paese», le ha sussurrato imbarazzato al telefono.

Ma a trattarci ormai con diffidenza sono anche i paesi verso i quali, stando almeno ai rapporti della Sace o dell'Ice, degli istituti che si occupano delle imprese proiettate verso l'estero, stiamo puntando e dovremo puntare sempre di più. L'Ice ci mette all'ottavo posto nel mondo tra i paesi esportatori, insomma siamo ancora campioni.

Ma negli ultimi dieci anni la cavalcata dei paesi emergenti ci ha rosicchiato un punto intero di quota di commercio mondiale, siamo passati dal 3,9 al 2,9%, tra il 2001 e il 2011. Soprattutto, la crisi dell'euro rischia di compromettere il nostro rapporto con Cina, Turchia, Russia, Brasile o India, cioè quegli Stati fuori dall'area della moneta unica «destinati a giocare un ruolo preminente negli anni a venire», come recita il rapporto annuale della Sace.

Federica Piran lavora molto con questi paesi ma di recente, per chiudere un contratto a nome di un pugno di aziende venete per 516 appartamenti da consegnare all'India, ci ha messo quasi due mesi di serrate trattative. «Sta diventando più faticoso», sospira al telefono, cioè via via che l'affidabilità dell'Italia precipita con l'ingarbugliarsi della crisi dell'euro. Anche questi aneddoti dovrebbero allarmarci, visto che è sempre la Sace a suggerirci che i settori sui quali bisogna puntare per reggere il confronto con le tigri e i leoni della giungla globalizzata sono proprio «la meccanica strumentale e la metallurgia», a sostegno «dello sviluppo industriale e infrastrutturale dei paesi emergenti», come recita il rapporto annuale 2011.

Ma ci abbiamo un premier serio e facciamo un figurone all'estero :unz:

Siamo fuori dal tunnellellellel della crisi euro-o-o-o

Sky
13-08-2012, 22:04
Originariamente inviato da lnessuno
Ma ci abbiamo un premier serio e facciamo un figurone all'estero :unz:

Siamo fuori dal tunnellellellel della crisi euro-o-o-o
Era evidente che non sarebbe bastato, siamo messi troppo male per risollevarci, il baratro è stato solo allontanato un po' nel tempo. Tutti mi hanno additato come un pessimista finora e io ho sempre risposto che lo sono quando non trovo appigli per sperare; questo è un caso.

Kahm
14-08-2012, 09:31
Originariamente inviato da Sky
Era evidente che non sarebbe bastato, siamo messi troppo male per risollevarci, il baratro è stato solo allontanato un po' nel tempo. Tutti mi hanno additato come un pessimista finora e io ho sempre risposto che lo sono quando non trovo appigli per sperare; questo è un caso.

strano...
berlusconi diceva che stavamo tutti bene
che siamo usciti dal tunnell :bhò:

lnessuno
14-08-2012, 11:09
Originariamente inviato da Kahm
strano...
berlusconi diceva che stavamo tutti bene
che siamo usciti dal tunnell :bhò:
A dirla tutta Berlusconi diceva che nel tunnel non ci siamo mai entrati, Monti invece vede la luce :zizi:

Noi, nel frattempo, restiamo nella cacca.

lanciafiamme
14-08-2012, 17:22
a me pare la classica leggenda metropolitan-internettara.
fermo quello... fosse vero... significa che QUELLA azienda non è più vista come affidabile.
:bhò:

resto dell'idea della bufala

lanciafiamme
14-08-2012, 17:23
Originariamente inviato da Kahm
strano...
berlusconi diceva che stavamo tutti bene
certo, adesso la fornero ha detto che dopo l'estate saremo tutti disoccupati e alla fame.
Adesso sono indubbiamente più contento che con berlusconi.

redcloud
15-08-2012, 22:56
Suvvia, stasera pago io...


Un uomo muore e precipita all`inferno. Qui trova il diavolo che gli dice se ha qualche preferenza sul dove restare per sempre. Questo uomo cammina e guarda cosa gli propone Lucifero sperando di trovare qualcosa di meno crudele... difatti vede cose terribili, gente frustata, ecc. ecc. quando all`improvviso scorge delle persone immerse fino al collo nella cacca. Lui ci pensa un pò e sgomentato dalle altre cose che aveva visto prima, chiede al diavolo di poter andare con quelle persone. Lucifero lo invita ad immergersi con loro e lui tutto tranquillo parte. Se ne sta bello rilassato coperto fino al collo quando all`improvviso sente una campanella....e passa proprio in quel momento il solito diavolo gridando... "Ok ragazzi, la ricreazione è finita.... TUTTI GIU`......"

Adesso spetta a voi scoprire quando finirà la ricreazione...

Loading