PDA

Visualizza la versione completa : A2a per elettricità e bolletta folle


Neptune
01-10-2012, 16:41
Mi è appena arrivata la bolletta del l'elettricità a Milano, con l'a2a, del periodo luglio-agosto considerando che:

1. A luglio la casa era disabitata e il l'ho presa ad inizio agosto;
2. Ad agosto sono stato 2 settimane a Bari e 1 in Sardegna;

Mi è arrivata una cifra di 111€ e sticazzi.

Qui il contratto elettrico è da 6kw e non da 3, può essere questo che mi abbia fatto uscire fuori questi prezzi assurdi ?
D'accordo che per quella settimana ho utilizzato il condizionatore a palla e fornelli elettrici ma parliamo di una settimana e di un condizionatore classe A, mi sarei potuto aspettare una 50-60€ e già era troppo.

Come posso fare a capire se realmente basta passare al contratto da 3kw per abbattere i costi ?? Perché temo che il prossimo bimestre che a casa ci sto a tempo pieno mi arriverà già una cifra oltre i 200€ da mettersi a piangere.

Tra l'altro il contratto, come si era capito, è intestato alla padrona di casa e dice che stava cambiando alla biografia di ENI-energia, ma come faccio a sapere quali saranno realmente le spese ? Non é che sta riattiva di un altro piano da 6 kw anziché 3 e mi arriva una fucilata ?!

Goo21
01-10-2012, 16:47
influisce sicuramente il contratto da 6kW e poi fossi in te controllerei nella bolletta se è per utenza residenziale oppure no...nel secondo caso paghi di +

Infine controlla se hai pagato il consumo effettivo o quello previsto stitisticamente in base al consumo degli anni precedenti

Brown
01-10-2012, 16:48
tariffa residenti o no?

musset
01-10-2012, 17:08
Originariamente inviato da Neptune

Tra l'altro il contratto, come si era capito, è intestato alla padrona di casa e dice che stava cambiando alla biografia di ENI-energia, ma come faccio a sapere quali saranno realmente le spese ? Non é che sta riattiva di un altro piano da 6 kw anziché 3 e mi arriva una fucilata ?!

Non ho capito perchè il contratto è intestato alla proprietaria.

Comunque qui c'è sicuramente di mezzo un conguaglio.

Nuvolari2
01-10-2012, 17:32
ocio anche al fatto che se l'utenza è intestata alla proprietaria invece che a te, sarà quasi di sicuro un'utenza come seconda casa (quindi costa di più!!).

L'ideale è sempre intestare l'utenza a se stessi, in modo da avere la tariffa "prima casa". Viceversa il padrone di casa avrà a casa sua la tariffa prima casa, e nella casa in affitto (che tanto paghi tu), la tariffa seconda casa.

Linkato
01-10-2012, 17:34
6kW paghi un fisso elevato, lo so perchè ce l'ho a casa, ed è residenziale... figuriamoci se a te è segnata come "seconda casa".
:madai!?:

MItaly
01-10-2012, 17:45
Originariamente inviato da Neptune
biografia di ENI-energia
Sarà un best-seller? :confused:

Neptune
01-10-2012, 21:10
Originariamente inviato da Linkato
6kW paghi un fisso elevato, lo so perchè ce l'ho a casa, ed è residenziale... figuriamoci se a te è segnata come "seconda casa".
:madai!?:

Ecco, perchè infatti a me dice servizi di vendita 39,21€ che sarebbero i miei consumi (infatti indica le varie fascie orarie), poi ci sono 53,87€ di servizi di rete che invece divide in "quota fissa", "quota potenza" e "quota variabile", che fanno salire alla grande il costo!
Poi ovviamente ci sono le tasse al 10% che si aggiungono.

A me sembra assurdo avere in casa, DA SOLO, un contratto da 6kw. Contate che lo indica comunque come "residente" o meglio il nome della tariffa a2a è "D3 residente oltre 3,0 kW bioraria". Io credo che abbia fatto questo contratto perchè qui le piastre per cucinare sono elettriche e non a gas, però cavolo possibile che 2 piastre (manco fossero 4..) non si riescono ad accendere assieme senza far scattare tutto con i 3kw?! Magari eviterò di accenderci assieme forni, lavatrici ed altro, però cavolo ho speso una cifra che se fossi stato in casa l'intero bimestre direi comunque è salata, considerando invece che ci sono stato poco più di una settimana è davvero alle stelle!

Neptune
01-10-2012, 21:31
Giusto per capirci meglio lei dice di aver richiesto già il cambio da a2a ad Eni Energia, manco mi ha detto che tipo di contratto ha fatto eccetera.

Ora ma se a me gira di farmi un contratto mio, senza avere disservizi (ovvero senza rimanere senza elettricità) come mi dovrei muovere avendo in mano ovviamente il contratto di affitto in regola della casa?!? ce bisogno di un suo consenso scritto?! perchè comunque dovrei chiamare un altro fornitore di elettricità e dirgli "voglio passare da x a voi.." ?

ettore8
01-10-2012, 22:00
le piastre elettriche non aiutano..... dipende che piastre ma penso che un bel kW se lo mangino.... poi frigorifero, lavatrice, lavastoviglie, computer, luci, condizionatore....

il contratto da 6 kW che sicuramente costa un bel po'.......

comunque 111 euro in un bimestre non mi sembra così folle no ?

Loading