PDA

Visualizza la versione completa : [Calcio] Serie A Tim 8ª 0giornata


Ranma2
21-10-2012, 16:48
Gol bellissimo di Palacio :eek:, Inter 2 - Catania 0.

L'Udinese finalmente dovrebbe portare a casa una vittoria...

Domenix
21-10-2012, 17:21
L'Inter ha vinto, si, ma c'era un rigore, a mio avviso, per il Catania.
CMQ, l'importante è vincere e seguire la scia di chi sta avanti.
Ieri un pareggio tra Juventus e Napoli sarebbe stato l'ideale, ma vabbè, pazienza.
Il Milan, ormai, sta alla frutta. Secondo me non basterebbe nemmeno il cambio di allenatore.
Stasera Genoa - Roma.

Ranma2
21-10-2012, 18:09
Ho visto gli ultimi 10 minuti, tra cui il gol, non so nemmeno se ha giocato bene l'Inter :D

deleted_x
21-10-2012, 22:55
Allora, dopo la vittoria della Juve, Milan Inter e Roma non mollano e continuano con la rincorsa.
Bene Atalanta Udinese e Parma, ottimi punti per il Cagliari.

A voi studio.

caimano73
22-10-2012, 08:44
Originariamente inviato da Sanctis 410
Allora, dopo la vittoria della Juve, Milan Inter e Roma non mollano e continuano con la rincorsa.
Bene Atalanta Udinese e Parma, ottimi punti per il Cagliari.

A voi studio.


FAIL...

deleted_x
22-10-2012, 10:34
Originariamente inviato da caimano73
FAIL...

Da me il Milan sta continuando la rincorsa, ha vinto pure sabato scorso....... :)

Nuvolari2
22-10-2012, 11:33
Il Milan sta confermando quanto si ipotizzava nel precampionato: senza campioni e senza "vecchie glorie" a fare spogliatoio e a levare qualche castagna dal fuoco in campo una volta ogni tanto, ci sarebbe stato il tracollo.

E infatti il tracollo c'è. Se vogliamo potremmo anche dire che Allegri non è l'allenatore adatto (senza campioni affermati non sa mettere giù una strategia adeguata), ma potremmo anche dire - a sua difesa - che forse questo fa di lui un allenatore più da "grande squadra" piuttosto che da comprimaria. Anche se i grandi allenatori di solito fanno bene un po' ovunque vadano.

La cosa sicura è che 7 punti in 8 partite rappresenta una classifica che non è comunque all'altezza della rosa attuale. Anche perchè ha affrontato squadre tutto sommato abbordabili: ha perso in casa contro la Samp e l'Atalanta, e fuori casa ha preso paga dall'Udinese dei primi tempi (totalmente fuori forma) e ha pareggiato con il Parma fuori casa.
Poi le sconfitte con Lazio e Inter ci possono anche stare "sulla carta", ma i punti persi contro le altre non sono molto giustificabili e mancano all'appello almeno 5 o 6 punti.

Il Napoli anche se esce sconfitto dallo Juventus Stadium, non esce granchè ridimensionato. E' stata una partita equilibrata, anche se a parte la traversa di Cavani, tutte le altre palle gol sono state a favore della Juve (che ne ha collezionate 4 o 5 nell'arco dei 90 minuti, inclusi i due gol). Ma il Napoli gioca così: concede qualcosa agli avversari per poi colpirli in contropiede. E' stata brava la Juve a non concederne se non a partita ormai chiusa.

Più che altro il Napoli ha meno ricambi della Juve, e questo nel corso di un campionato così lungo potrà incidere nei mesi più freddi (dove ci sono più infortuni) e verso le ultime di campionato (dove la stanchezza affiora maggiormente). Per ora la Juve non sembra patire gli impegni di Champions.

Ps. ieri la Juve ha giocato senza Buffon e Vicinic, che sarebbe come se il Napoli avesse giocato senza De Sanctis e Cavani. Eppure Ha vinto 2-0 grazie ai sostituti. Il Napoli forse avrebbe invece patito di più la loro assenza, soprattutto quella di Cavani.

L'Inter sembra aver trovato una buona quadratura, e seppure con qualche tentennamento (se ieri le davano quel rigore contro sacrosanto, sul 1-0, la partita rischiava di finire in parità), sta senza dubbio crescendo. Alla lunga non so se competerà per lo scudetto (secondo me no), ma certamente per diversi mesi sarà lì pronta ad inserirsi nella lotta. Bravo Stramaccioni che contrariamente a quanto ipotizzavo, sta riuscendo emergere in questo campionato, pur avendo poca esperienza e poco tempo per riuscirci.

VaLvOnAuTa
22-10-2012, 22:05
Originariamente inviato da Nuvolari2
Il Napoli anche se esce sconfitto dallo Juventus Stadium, non esce granchè ridimensionato. E' stata una partita equilibrata, anche se a parte la traversa di Cavani, tutte le altre palle gol sono state a favore della Juve (che ne ha collezionate 4 o 5 nell'arco dei 90 minuti, inclusi i due gol). Ma il Napoli gioca così: concede qualcosa agli avversari per poi colpirli in contropiede. E' stata brava la Juve a non concederne se non a partita ormai chiusa.

Più che altro il Napoli ha meno ricambi della Juve, e questo nel corso di un campionato così lungo potrà incidere nei mesi più freddi (dove ci sono più infortuni) e verso le ultime di campionato (dove la stanchezza affiora maggiormente). Per ora la Juve non sembra patire gli impegni di Champions.

Ps. ieri la Juve ha giocato senza Buffon e Vicinic, che sarebbe come se il Napoli avesse giocato senza De Sanctis e Cavani. Eppure Ha vinto 2-0 grazie ai sostituti. Il Napoli forse avrebbe invece patito di più la loro assenza, soprattutto quella di Cavani.Beh tendenzialmente il Napoli ha giocato senza Cavani che, a parte la traversa su punizione, non ha fatto molto. Anche grazie all'ottimo filtro a centrocampo della Juventus.
Inoltre l'apporto degli attaccanti alla vittoria della Juve è stato pressocchè nullo (infatti i due goal sono venuti da due panchinari, nessuno dei due attaccante). Certo che se ci fosse stato Vucinic al posto di Matri su quel lancio di Pirlo, avrebbe quasi sicuramente fatto goal.
Qualcuno ha puntato il dito su Mazzarri: troppo timido nei cambi, troppo interessato a mantenere il pareggio. Io dico che forse poteva osare di più (si vedeva che Pandev non era in partita... tanto valeva provare Insigne per dare un po' di brio in più in attacco) ma tendenzialmente la Juventus ha vinto perchè più forte: centrocampo più equilibrato (nonostante un Vidal praticamente assente), miglior palleggio, miglior senso della posizione in campo dei singoli, pressing asfissiante e Pirlo.
Complimenti alla Juventus che, ai punti, ha meritato la vittoria.
Piccolo appunto. Si è scatenato un putiferio per quel servizio del tgr Piemonte in cui il giornalista incalza un tifoso bianconero dicendo che i napoletani si distinguono dai cinesi per la puzza.
Io non mi sono indignato più di tanto: ormai il "dagli al napoletano" è prassi comunemente accettata. "Lavali col fuoco", "Colerosi", "Benvenuti in Italia" sono cose ormai considerate normali, alla stregua di un normale sfottò da stadio in tutti gli stadi d'Italia (poi criticano i napoletani quando fischiano l'inno di Mameli :bhò: )
Al riguardo mi consola pensare a questo: dopo la colonizzazione di Napoli da parte dei Savoia, gli emissari piemontesi fecero l'inventario degli oggetti presenti nella reggia di Caserta. Una delle voci della lista recitava "Oggetto sconosciuto a forma di chitarra". Si riferivano al bidet.

Nuvolari2
23-10-2012, 01:35
Originariamente inviato da VaLvOnAuTa
Beh tendenzialmente il Napoli ha giocato senza Cavani che, a parte la traversa su punizione, non ha fatto molto. Anche grazie all'ottimo filtro a centrocampo della Juventus.
Inoltre l'apporto degli attaccanti alla vittoria della Juve è stato pressocchè nullo (infatti i due goal sono venuti da due panchinari, nessuno dei due attaccante). Certo che se ci fosse stato Vucinic al posto di Matri su quel lancio di Pirlo, avrebbe quasi sicuramente fatto goal.
Qualcuno ha puntato il dito su Mazzarri: troppo timido nei cambi, troppo interessato a mantenere il pareggio. Io dico che forse poteva osare di più (si vedeva che Pandev non era in partita... tanto valeva provare Insigne per dare un po' di brio in più in attacco) ma tendenzialmente la Juventus ha vinto perchè più forte: centrocampo più equilibrato (nonostante un Vidal praticamente assente), miglior palleggio, miglior senso della posizione in campo dei singoli, pressing asfissiante e Pirlo.
Complimenti alla Juventus che, ai punti, ha meritato la vittoria.
Piccolo appunto. Si è scatenato un putiferio per quel servizio del tgr Piemonte in cui il giornalista incalza un tifoso bianconero dicendo che i napoletani si distinguono dai cinesi per la puzza.
Io non mi sono indignato più di tanto: ormai il "dagli al napoletano" è prassi comunemente accettata. "Lavali col fuoco", "Colerosi", "Benvenuti in Italia" sono cose ormai considerate normali, alla stregua di un normale sfottò da stadio in tutti gli stadi d'Italia (poi criticano i napoletani quando fischiano l'inno di Mameli :bhò: )
Al riguardo mi consola pensare a questo: dopo la colonizzazione di Napoli da parte dei Savoia, gli emissari piemontesi fecero l'inventario degli oggetti presenti nella reggia di Caserta. Una delle voci della lista recitava "Oggetto sconosciuto a forma di chitarra". Si riferivano al bidet.

Eh! però Cavani ha giocato... il fatto che sia stato ben contenuto è un altro paio di maniche. Quel che voglio dire è che se togli Cavani al Napoli (in genere) togli molto al potenziale offensivo. Se togli Vucinic alla Juve, entrano due che potenzialmente possono fare gol quanto lui (la Juve segna praticamente con tutti). Sintetizzando: la Juve ha una pachina più lunga.
Quindi nel corso del campionato se Vucinic sarà assente altre volte, la Juve magari sopperirà di nuovo. Se dovesse mancare Cavani al Napoli per qualche partita, rischiate di faticare a buttarla dentro.

Il servizio del TG piemonte è stato osceno. E si è dissociata persino la Juve e ogni canale ufficiale e meno ufficiale di comunicazione della società.

Io ero allo stadio e i cori "lavali col fuoco" mi son ben guardato dal cantarli (non li trovo divertenti manco come sfottò), mi davano fastidio. "Benvenuti in Italia" mi faceva sorridere, era più goliardico e meno cattivo. Ma il migliore, sul due a zero, è stato quando tutto lo stadio si è messo a cantare o' surdato nnammurato, il mio sfottò preferito contro il Napoli :zizi: (anche perchè lo si canta quando si vince!).

Sui dati di fatto su chi debba imparare la civiltà da chi, eviterei di tirar fuori argomenti a favore di questi o di quelli. Sinceramente mi pare che non ci siano dubbi sul fatto che il napoletano medio si lavi tanto quanto il bolazenese medio.
Se si parla di bidet scambiati per chitarre, altri potrebbero citare le montagne di munnezza che arrivano al primo piano. Non è quello il punto. E sono ben altri tipi di problemi.

Lasciamo che il calcio si riferisca solo al calcio. Ok agli sfottò, anche goliardici, ma lasciamo perdere i vari lavaggi col fuoco, le malattie, i bidet scambiati per chitarre e altre cose simili (non è un attacco a te, cerca di capire quel che intendo).

Ps. C'è da dire una cosa, però: l'odio fomentato in queste settimane da diversi media (vedi anche il servizio al TG) ha indotto diversi ultras napoletani a spaccare tutto nel settore ospiti dello Juventus Stadium (da quando esiste lo stadio, gli unici tifosi che quando arrivano spaccano tutto, sono sempre i tifosi del Napoli. Pure l'anno scorso.). La Juve si è dissociata e ha chiesto scusa sia per i cori razzisti che per il servizio del TG. Non mi pare che De Laurentis abbia chiesto scusa, ancora, per il comportamento indecoroso dei suoi tifosi più incivili (troppo arrogante, forse, per farlo).

Questo per dire, che forse, se almeno i vertici contribuissero a condannare anche i propri tifosi quando sbagliano, forse ci sarebbe meno esasperazione.

VaLvOnAuTa
23-10-2012, 03:05
Originariamente inviato da Nuvolari2
Eh! però Cavani ha giocato... il fatto che sia stato ben contenuto è un altro paio di maniche. Quel che voglio dire è che se togli Cavani al Napoli (in genere) togli molto al potenziale offensivo. Se togli Vucinic alla Juve, entrano due che potenzialmente possono fare gol quanto lui (la Juve segna praticamente con tutti). Sintetizzando: la Juve ha una pachina più lunga.
Quindi nel corso del campionato se Vucinic sarà assente altre volte, la Juve magari sopperirà di nuovo. Se dovesse mancare Cavani al Napoli per qualche partita, rischiate di faticare a buttarla dentro.

Il servizio del TG piemonte è stato osceno. E si è dissociata persino la Juve e ogni canale ufficiale e meno ufficiale di comunicazione della società.

Io ero allo stadio e i cori "lavali col fuoco" mi son ben guardato dal cantarli (non li trovo divertenti manco come sfottò), mi davano fastidio. "Benvenuti in Italia" mi faceva sorridere, era più goliardico e meno cattivo. Ma il migliore, sul due a zero, è stato quando tutto lo stadio si è messo a cantare o' surdato nnammurato, il mio sfottò preferito contro il Napoli :zizi: (anche perchè lo si canta quando si vince!).

Sui dati di fatto su chi debba imparare la civiltà da chi, eviterei di tirar fuori argomenti a favore di questi o di quelli. Sinceramente mi pare che non ci siano dubbi sul fatto che il napoletano medio si lavi tanto quanto il bolazenese medio.
Se si parla di bidet scambiati per chitarre, altri potrebbero citare le montagne di munnezza che arrivano al primo piano. Non è quello il punto. E sono ben altri tipi di problemi.

Lasciamo che il calcio si riferisca solo al calcio. Ok agli sfottò, anche goliardici, ma lasciamo perdere i vari lavaggi col fuoco, le malattie, i bidet scambiati per chitarre e altre cose simili (non è un attacco a te, cerca di capire quel che intendo).

Ps. C'è da dire una cosa, però: l'odio fomentato in queste settimane da diversi media (vedi anche il servizio al TG) ha indotto diversi ultras napoletani a spaccare tutto nel settore ospiti dello Juventus Stadium (da quando esiste lo stadio, gli unici tifosi che quando arrivano spaccano tutto, sono sempre i tifosi del Napoli. Pure l'anno scorso.). La Juve si è dissociata e ha chiesto scusa sia per i cori razzisti che per il servizio del TG. Non mi pare che De Laurentis abbia chiesto scusa, ancora, per il comportamento indecoroso dei suoi tifosi più incivili (troppo arrogante, forse, per farlo).

Questo per dire, che forse, se almeno i vertici contribuissero a condannare anche i propri tifosi quando sbagliano, forse ci sarebbe meno esasperazione. Non era mia intenzione fare la guerra a chi è più civile. Mi fa sorridere il fatto che gente che ha imparato da noi a usare il bidet ci dica che noi non ci laviamo. Così come mi fa sorridere il fatto che in città che sono state colpite da colera e peste più di quanto non sia successo a Napoli, ci diano dei colerosi.
Mi fa tristezza invece il fatto che si inneggi al Vesuvio. A Napoli nessuno ha mai osato pensare di inneggiare ai terremoti in Emilia o Friuli, al Vajont o alle inondazioni dell'Arno.
Le montagne di monnezza cui alludi sono state causate da anni di malagestione del ciclo dei rifiuti, quindi i napoletani sono "vittime". Non è che ci piaccia collezionare sacchetti di immondizia (e comunque, tra i "vostri" non manca chi porta sacchetti neri a mo' di sfottò). Quello che intendo è che non sono paragonabili i cumuli di monnezza all'igiene personale perchè quest'ultima è strettamente correlata alla volontà del singolo e non alla capacità/volontà delle amministrazioni locali (è giusto un appunto per fare un po' di retorica, non è che mi freghi più di tanto... l'idiozia è una di quelle malattie per cui non c'è speranza di cura e nel calcio di idioti ce ne sono fin troppi, ovunque).

Insomma... la colpa è comunque di De Laurentiis... che, tra l'altro, che io sappia si è scusato per le presunte devastazioni del settore ospiti (le testimonianze parlano di un porta carta e due sediolini rotti). Il problema non è nel clima. Ovunque si vada noi sentiamo certi cori. Gli unici a non sentirli sono gli ufficiali di gara, tant'è vero che la Juventus è stata multata perchè "al 25° del secondo tempo, i suoi sostenitori hanno rivolto UN coro offensivo nei confronti della tifoseria avversaria". Gli altri 89 minuti di "Vesuvio pensaci tu" non li hanno sentiti? Ripeto a me poco frega. Ma preferisco che non si dia nessuna multa piuttosto che essere preso in giro in questo modo...

Tornando al calcio giocato... si... effettivamente, togliendo Cavani al Napoli, si toglie molto del potenziale offensivo. Speriamo che regga fino alla fine del campionato :zizi:

Loading