PDA

Visualizza la versione completa : Dividere i ricavi di un progetto...


LuckySevenRoX
23-10-2012, 20:06
... tra 'il tramite' e chi effettua il lavoro.
Mi spiego meglio:
Pippo chiede alla società A di portare a termine un progetto per 3000€.
La società A accetta e chiama Topolino (in outsourcing, collaboratore esterno) per completare il lavoro in questione

Dei famosi 3000€, quanto dovrebbe tenersi la Società A e quanto dovrebbe prendere Topolino? (evitando tranelli vari o situazioni strane :fagiano: ) Quali sono i fattori che influenzano il riparto?

EDIT: ovviamente so che le opzioni sono molto soggettive, ma quello che interessa a me è sapere una 'media' di questi riparti.. o magari una soglia minima sotto la quale di solito non si scende (per entrambe le parti)

Hutch
23-10-2012, 20:11
Originariamente inviato da LuckySevenRoX

Dei famosi 3000€, quanto dovrebbe tenersi la Società A e quanto dovrebbe prendere Topolino? (evitando tranelli vari o situazioni strane :fagiano: ) Quali sono i fattori che influenzano il riparto?


Il fatto che non sia un "riparto", né outsourcing (che si riferisce ad una situazione continuativa), ma si tratti di un semplice subappalto. Topolino non dovrebbe neanche sapere quanto la società A prende da Pippo per il lavoro, ma semplicemente accordarsi su una cifra. Se A e Topolino si accordano per 1 €, bene per A. Se Topolino non lavora per meno di 2.999 € (e si accorda per questa cifra) bene per Topolino.

astro
24-10-2012, 19:39
Certo che se Pippo è uno stupido magari Topolino si può pure accontentare di 50 euro

Ma se non lo è, per me alla società non dovrebbero rimanere più di 1000 euro
(questo in una valutazione assolutamente generale del mondo degli affari e scollegata quindi da esperienze specifiche)

LuckySevenRoX
24-10-2012, 23:27
Originariamente inviato da astro
Certo che se Pippo è uno stupido magari Topolino si può pure accontentare di 50 euro

Ma se non lo è, per me alla società non dovrebbero rimanere più di 1000 euro
(questo in una valutazione assolutamente generale del mondo degli affari e scollegata quindi da esperienze specifiche)

Quindi per te (sempre parlando in linea generale) il compenso per aver dato a topolino un lavoro che gli frutterà 2000€ è di 1000€ (praticamente 1/3)

Sono queste le considerazioni che mi interessa affrontare, poi se la società riesce a trattenere di più perchè trova qualcuno che gli fa il lavoro a meno bene.. però ha senso rifiutare una ripartizione del 10% per la società (300€) e 90% per chi lavora?

Cioè, per quanto la cifra sia bassa sono comunque 300€ guadagnati senza far niente no? meglio che abbandonare il lavoro.. o sbaglio?

kalosjo
24-10-2012, 23:39
Ma su quale base fate questi calcoli?

Il mio calcolo è:

X = numero di giorni uomo da impegare
Y = tariffa giornaliera
Z = eventuale sconto

richiesta= X x Y - Z

DesertStorm
25-10-2012, 09:03
Ok, però attenti a Paperoga che fa sempre il furbo :dottò:

astro
25-10-2012, 12:15
10% mi pare bassino, più una provvigione che una mediazione

Nel "commercio" a mio avviso, chi media, chi ha un passaggio del servizio/merce, è normale guadagni un 30%... se arriva al 50% è già un grosso ricarico

Kalosio questo mio ovviamente è un discorso generale di ripartizione dei proventi non del costo di un servizio

saucer
26-10-2012, 10:55
In Italia :

Azienda A chiama Azienda B e chiede preventivo per un progetto X

Azienda B chiede 3.000 euro per la realizzazione

Azienda B pubblica annuncio di lavoro su portale annunci

Utente1...Utente100 inviano curricula

Azienda B valuta i 10 curricula che reputa interessanti / costo minore

Azienda B offre contratto co.co.pro. ( con possibilità di assunzione a progetto completato -cioè mai- ) a UtenteX che si accontenta di un contrattino da 800 euro al mese.

Il progetto dovrà essere pronto in 1 mese.

Risultato finale :
Azienda A paga 3000
Azienda B intasca 2200
UtenteX guadagna 800 ( e viene mandato a casa )


Sperare che
Azienda A paga 3000
Azienda B prenda il 20% di commissione del lavoro (cifra ragionevole)
UtenteX diventi il responsabile del progetto e comunichi con Azienda A per quanto riguarda saldi e altro è UTOPIA ( in Italia ).

Loading