PDA

Visualizza la versione completa : Professori che protestano? O_o


saucer
27-10-2012, 19:05
Scusate,
sono ignorante ( in molte cose ), e gradirei sapere il perchè PROTESTANO.

Da quanto leggo nell'articolo

http://www.repubblica.it/scuola/2012/10/26/news/prof_orario_1-45316534/?ref=HREC2-6

Si passa a lavorare 24 Ore settimanali pero' avranno 15 giorni di ferie in piu'.

Ora, o i miei preconcetti sono errati ( 24 ore li svolgo in meno di 3 giorno di lavoro settimanali ), oppure loro son fancazzisti ( e per il livello culturale dei ragazzi che terminano le superiori propendo per questa seconda ipotesi )...

Chiaritemi le idee pls! :)

panta1978
27-10-2012, 19:21
Originariamente inviato da saucer
Scusate,
sono ignorante ( in molte cose ), e gradirei sapere il perchè PROTESTANO.

Da quanto leggo nell'articolo

http://www.repubblica.it/scuola/2012/10/26/news/prof_orario_1-45316534/?ref=HREC2-6

Si passa a lavorare 24 Ore settimanali pero' avranno 15 giorni di ferie in piu'.

Ora, o i miei preconcetti sono errati ( 24 ore li svolgo in meno di 3 giorno di lavoro settimanali ), oppure loro son fancazzisti ( e per il livello culturale dei ragazzi che terminano le superiori propendo per questa seconda ipotesi )...

Chiaritemi le idee pls! :)

24 ore di lezione non sono 24 ore di lavoro. Ci sono anche correzioni dei compiti, ricevimento genitori, consigli di classe, eccetera.

Ad ogni modo, a prescindere, ritengo quella del prof alle scuole superiori un mestiere in cui non sei così sovraccarico di lavoro, anche se hai poche prospettive di crescita e le paghe sono abbastanza basse. Certo è che puoi arrotondare con le ripetizioni private che sono un business mica da ridere...

Alla fine dei conti, tra il lavoro che faccio in azienda ed un contratto sicuro da insegnante, preferirei il secondo. È da dire che al giorno d'oggi prima di diventare di ruolo ne hai di kilometri da fare...

Goo21
27-10-2012, 19:23
questo dare addosso a chiunque è bellissimo...la solita lotta tra poveri

Cmq il lavoro di un insegnate non inizia e finisce con le sole ore di lezione, ci sono i compiti tra preparare e correggere a casa, i giudizi da scrivere per ogni alunno, le riunioni di classe, tutta una serie di [inutili (almeno per me)] progetti scolastici

Aumentate il numero di ore di lezione significa aumentare il numero di classi, e quindi aumentano anche il numero delle riunioni di classe, di quelle tra i docenti e quelle per i progetti formativi, ecc, ecc...

krakovia
27-10-2012, 19:27
quanti precari resteranno a casa co' sta manovrina? :afraid:

saucer
27-10-2012, 19:37
Scusatemi ma ancora non capisco :

- I compiti da preparare ( dovrebbe ) essere una operazione che viene fatta nei primi 2-3 anni di lavoro, poi si riciclano no?
- I compiti da correggere.. beh si puo' fare, ma quanti compiti in classe si fanno all'anno? ( se non ricordo male si aggirano sui 4-8... )
- Riunioni di classe con i genitori? ( 2 all'anno se non erro )
- Riunione dei professori? ( 1 al mese? se non erro quando c'erano le riunioni dei prof. c'era l'avviso e non si andava a scuola... )

Tutto questo comunque credo che non porti via altre 16 ore di lavoro settimanali e comunque da fine Maggio / Metà Giugno fino a Metà Settembre la scuola è chiusa e questo significa che i prof. stanno allegramente a spasso per 3 mesi ( ferie? ).

Ora non voglio fare la guerra tra poveri, ma comunque non tollero piu' neppure che si continui con il fancazzismo dei dipendenti pubblici, perchè i miei soldi ( tasse ) vengono sperperati anche cosi.

Ma forse mi sfugge qualcosa (e per questo chiedevo lumi)...

zioAttila
27-10-2012, 19:39
http://img72.imageshack.us/img72/2669/orarioprofeuropa2.jpg

Questo è l'orario dei docenti in Europa...e l'Italia è nettamente nella media, a parte gli stipendi che sono molto più bassi e le beghe burocratiche che da noi sono infinite...
Aumentare le pure ore di lezione frontale dei docenti significa trasformarli in "macchine da fiato", il miglioramento della didattica sarebbe pari a zero, anzi peggiorerebbe di sicuro.
Si tratta dell'ennesima idea di riforma stilata da persone che di scuola non sanno nulla.

Goo21
27-10-2012, 19:49
Originariamente inviato da saucer
Scusatemi ma ancora non capisco :

- I compiti da preparare ( dovrebbe ) essere una operazione che viene fatta nei primi 2-3 anni di lavoro, poi si riciclano no?
- I compiti da correggere.. beh si puo' fare, ma quanti compiti in classe si fanno all'anno? ( se non ricordo male si aggirano sui 4-8... )
- Riunioni di classe con i genitori? ( 2 all'anno se non erro )
- Riunione dei professori? ( 1 al mese? se non erro quando c'erano le riunioni dei prof. c'era l'avviso e non si andava a scuola... )

Tutto questo comunque credo che non porti via altre 16 ore di lavoro settimanali e comunque da fine Maggio / Metà Giugno fino a Metà Settembre la scuola è chiusa e questo significa che i prof. stanno allegramente a spasso per 3 mesi ( ferie? ).

Ora non voglio fare la guerra tra poveri, ma comunque non tollero piu' neppure che si continui con il fancazzismo dei dipendenti pubblici, perchè i miei soldi ( tasse ) vengono sperperati anche cosi.

Ma forse mi sfugge qualcosa (e per questo chiedevo lumi)...

se li ricicli quanto tempo ci stanno ci stanno quelli del 5° a passarli a quelli del 4° ad esempio?

i docenti poi sono obbligati ad andare ogni giorno a scuola da primo settembre fino al 30 giugno...se poi gli toccano gli esami anche fino a quando non finiscono

in media i rientri pomeridiani per fare riunioni docenti e riunooni di classe e scrittura dei giudizi degli alunni sono circa due a settimana

oltre alle ore di lezione poi i docenti hanno delle ore a disposizione per tappare le classi scoperte per l'assenza di qualcuno

cmq questo non è fancazzismo...te la sei presa con intera gategoria un pò alla cieca
se non tolleri il fancazzismo vai in un qualunque ufficio pubblico e quando becchi il dipendentein giro a cazzeggiare invece che a lavorare fai una denuncia alla finanza

saucer
27-10-2012, 20:23
Originariamente inviato da Goo21
se li ricicli quanto tempo ci stanno ci stanno quelli del 5° a passarli a quelli del 4° ad esempio?

i docenti poi sono obbligati ad andare ogni giorno a scuola da primo settembre fino al 30 giugno...se poi gli toccano gli esami anche fino a quando non finiscono

in media i rientri pomeridiani per fare riunioni docenti e riunooni di classe e scrittura dei giudizi degli alunni sono circa due a settimana

oltre alle ore di lezione poi i docenti hanno delle ore a disposizione per tappare le classi scoperte per l'assenza di qualcuno

cmq questo non è fancazzismo...te la sei presa con intera gategoria un pò alla cieca
se non tolleri il fancazzismo vai in un qualunque ufficio pubblico e quando becchi il dipendentein giro a cazzeggiare invece che a lavorare fai una denuncia alla finanza

Riciclando 3 serie di compiti, eviti che quelli di 5° li passino a quelli di 3° ( dato che passeranno 4 anni per beccare lo stesso compito ).

Anche io sono obbligato ad andare ogni giorno a lavoro dal 1° Settembre al 8 Agosto ( salvo diverse indicazioni aziendali ), dalle 9 alle 18.00.

Non mi ricordo che le riunioni dei docenti ( cioe' l'ora che il docente concede ai genitori ) sia al di fuori dell'orario mattutino ( generalmente era 1 ora a settimana all'interno dell'orario mattutino quando ad esempio il prof aveva lezione alla 1° e alla 3° ora )...

Quindi non è che me la sono presa con una categoria di "lavoratori" ( se la pensi diversamente ti consiglio di guardarti le ore di lavoro settimanali e annuali dei lavoratori dipendenti e confrontarle con quelle dei docenti ) alla cieca, pensavo che il mero numero di "ore lavorate" nascondesse un altro valore piu' ampio, ma cosi non è.

Si tratta insomma che la "casta" dei professori, non vuole arrivare a lavorare 40 ore a settimana ( attualmente si parla di 24 ore a settimana + 2 di media secondo te arriviamo a 26 ) a fronte di 2 mesi di ferie + altri 15giorni ( con la nuova riforma ).

Scusa, ma finora vedo solo il fancazzismo e non lavoratori "nella media italiana".


Per quanto riguarda le retribuzioni medie, devo ricordare a tutti che OGNI CATEGORIA di lavoratori in Italia PERCEPISCE uno stipendio netto mensile medio INFERIORE ai paesi UE?

Suvvia quindi, portatemi valori concreti, altrimenti vuol dire che il mio dubbio era "ben fondato".

panta1978
27-10-2012, 20:28
Originariamente inviato da saucer
Riciclando 3 serie di compiti, eviti che quelli di 5° li passino a quelli di 3° ( dato che passeranno 4 anni per beccare lo stesso compito ).

Anche io sono obbligato ad andare ogni giorno a lavoro dal 1° Settembre al 8 Agosto ( salvo diverse indicazioni aziendali ), dalle 9 alle 18.00.

Non mi ricordo che le riunioni dei docenti ( cioe' l'ora che il docente concede ai genitori ) sia al di fuori dell'orario mattutino ( generalmente era 1 ora a settimana all'interno dell'orario mattutino quando ad esempio il prof aveva lezione alla 1° e alla 3° ora )...

Quindi non è che me la sono presa con una categoria di "lavoratori" ( se la pensi diversamente ti consiglio di guardarti le ore di lavoro settimanali e annuali dei lavoratori dipendenti e confrontarle con quelle dei docenti ) alla cieca, pensavo che il mero numero di "ore lavorate" nascondesse un altro valore piu' ampio, ma cosi non è.

Si tratta insomma che la "casta" dei professori, non vuole arrivare a lavorare 40 ore a settimana ( attualmente si parla di 24 ore a settimana + 2 di media secondo te arriviamo a 26 ) a fronte di 2 mesi di ferie + altri 15giorni ( con la nuova riforma ).

Scusa, ma finora vedo solo il fancazzismo e non lavoratori "nella media italiana".


Per quanto riguarda le retribuzioni medie, devo ricordare a tutti che OGNI CATEGORIA di lavoratori in Italia PERCEPISCE uno stipendio netto mensile medio INFERIORE ai paesi UE?

Suvvia quindi, portatemi valori concreti, altrimenti vuol dire che il mio dubbio era "ben fondato".

Guarda, hai pienamente ragione a metà. C'è chi sta peggio degli insegnanti, c'è chi sta meglio (come qualcuno ha detto).

lanciafiamme
27-10-2012, 21:31
Hanno una caterva di lavoro burocratico da fare, dagli scrutini alle riunioni di pianificazione didattica etc.
Però, anche tutto considerato, l'orario di lavoro è effettivamente leggero, sostanzialmente poco più che part time.
Bisogna dire che una gran parte dei docenti... sono femmine, e che quindi hanno a loro volta la prole da accudire (anche se spesso solo 1 figlio, oggi).
Quindi l'insegnante\professore è storicamente, ed ancora oggi è, un ottimo impiego femminile (anche perchè coincide quasi con il tempo occupato dei figli quando vanno a loro volta a scuola)

Ma c'è un ma.
Il "ma" riguarda le docenze spezzate, ovvero chi presta servizio in più istituti (due e talvolta perfino 3).
Questo significa aumentare sensibilmente i disagi per gli spostamenti logistici, senza considerare che è un lavoro faticoso, ben più di quello che sembra.

Nel complesso, tuttavia, aumentare la produttività della PA è inevitabile, se non vogliamo affondare.
Più lavoro per tutti (a parità di stipendio)

Loading