PDA

Visualizza la versione completa : Gparted 0.14.1


peruzzo
11-11-2012, 17:52
Ho scaricato gparted-live-0.14.0-1.iso, l'ho masterizzata su CD però quando scelgo di inserire il driver video, scrivo nv che sta per nvidia (ho una SCHEDA VIDEO Asus 8600 GT 512 MB) e premo invio il programma si pianta e sono costretto ad usare la configurazione standard che mi fa lampeggiare il desktop. Cosa devo scrivere a quel passaggio? Esistono altri strumenti per partizionare il disco un pochetto più validi?

A presto

gio14
12-11-2012, 01:11
Io onestamente non ho mai avuto problemi nell'utilizzo di gparted e la scheda video è sempre stata riconoscuta automaticamente, comunque se proprio non te la riconosce prova ad inserire quella standard che è vesa (altro partizionatore per Linux è pmagic)

peruzzo
12-11-2012, 11:28
Grazie, lo provo però vorrei chiederti ancora una cosa. Sarebbe possibile, anche a costo di usare un DVD, avere un sistema operativo + uno strumento di partizionamento sullo stesso supporto?

francofait
12-11-2012, 11:57
Qualunque distribuzione in livemode cdrom va bene , Gparted è da sempre il gestore partizioni ufficiale presente in tutte . Anche la stessa versione gparted indipendente e masterizzabile , è in realtà una slackware minimale ad uso esclusivamente dedicato alla gestione delle partizioni.
attivare i driver di nvidia per l' accelerazione grafica , non serve a nulla con gparted live , non è un gioco o un software che ne ha bisogno . nv in linux è ormai deprecato da tempo il driver standard di nvidia e nouveau che se vuoi attivare l' accelerazione prima di installare i driver proprietari di nvidia va disinstallato altrimenti crea conflitto irreversibile a livello irq con il driver proprietario.
Solo che stai operando inlivemode quindi non puoi scrivere sul supporto ed aggiornarne la configurazione che poi richiede il riavvo sistema

peruzzo
12-11-2012, 12:22
Ho provato Parted Magic, é stupendo e ha la penultima versione di GParted la 0.14. Un po' lento a caricarsi ma pazienza.

Grazie a tutti, direi che ho risolto e comunque proverò la kubuntu live per verificare quanto dice Franco.

Loading