PDA

Visualizza la versione completa : Napoli senza benzina


CrolloTutto2
30-01-2013, 10:22
http://napoli.repubblica.it/cronaca/2013/01/30/news/napoli_bus_ferma_manca_il_gasolio-51559072/?ref=HREA-1


Sarei curioso di sapere quante persone a napoli pagano il biglietto...

sirmark
30-01-2013, 11:26
è la paura che non ci arrivano più le tasse lombarde... ci portiamo avanti con il lavoro... :fighet:

King TB
30-01-2013, 11:35
curioso, dato che la campania è la regione che riceve più trasferimenti dallo stato per abitante

krakovia
30-01-2013, 12:04
Originariamente inviato da King TB
curioso, dato che la campania è la regione che riceve più trasferimenti dallo stato per abitante
fonte? :madai!?:

CrolloTutto2
30-01-2013, 12:17
La campagna è regione ciuccia soldi... e toccherai a noi del nord pagare il bus a sti qua... vedrai se non interverrà il governo centrale ancora una volta...

due coglioni oh... manco i pullman sanno far andare...

sirmark
30-01-2013, 12:20
volendo dare una risposta seria:
la regione Campania, tra la miriade di problemi che ha, nell'ultimo anno sta vivendo una crisi particolare nel settore del trasporto pubblico.
Secondo me dovuto principalmente all'abolizione dell'ICI, che fu detto all'epoca si sarebbe abbattuta sui servizi per il cittadino.
Oltre ovviamente alle solite situazioni di rubentinaggio, che come sappiamo non sono più relative per nomea (o noemi) alla sola regione Campania.

Voi mi direte: ma l'ICI va ai comuni... io credo sia una catena... se il comune non riesce a garantire per mancanza di fondi i servizi essenziali... la regione stanzia fondi che magari prima erano destinati ai trasporti.

La questione della benzina può essere sicuramente un pretesto per richiamare l'attenzione, poiché la maggior parte delle società di trasporto pubblico sono in cattive condizioni economiche e talvolta non pagano stipendi per mesi ed i lavoratori si rifiutano di lavorare paralizzando la circolazione e creando disagi.

A questo si aggiunge la nota crisi economica, la mancanza di lavoro e di conseguenza la questione biglietti.

Secondo una mia stima personale, se la percentuale di biglietti un anno fa stava a 70% onesti 30% portoghesi, adesso siamo al 50% poiché molte persone, io in primis, è stufa di viaggiare in condizioni pessime o molto spesso non riuscire a viaggiare per niente.

Talvolta sono gli stessi addetti al trasporto pubblico che suggeriscono di non obliterare il biglietto appena comprato, poiché non si sa se e quando ci sarà la corsa.

CrolloTutto2
30-01-2013, 12:27
Il problema della aziende del trasporto pubblico è che se non fanno pagare i biglietti non hanno ricavi. Ma questo vaglielo a spiegare.

Io sono un pendolare(lombardo) e vedo il controllore 1/2 volte al mese a dir tanto su una tratta milanese... figuriamoci in campagna... probabilmente l'ultimo controllo risale all'87 o giu di li.

sirmark
30-01-2013, 12:42
Originariamente inviato da CrolloTutto2
Il problema della aziende del trasporto pubblico è che se non fanno pagare i biglietti non hanno ricavi. Ma questo vaglielo a spiegare.

Io sono un pendolare(lombardo) e vedo il controllore 1/2 volte al mese a dir tanto su una tratta milanese... figuriamoci in campagna... probabilmente l'ultimo controllo risale all'87 o giu di li.

premesso che in campagna ci vivi tu... e che questa è la mia ultima risposta seria,
qui si dimostra tutta la tua ignoranza, nel senso che ignori le cose.

Se ci sono pochi controlli dove sei tu, significa che si investono risorse fisiche ed economiche, per migliorare altri aspetti del trasporto pubblico poiché la % di onesti arriverà all'80%... ti sfido a dimostrarmi che siete al 100%.

Qui ci sono controlli ferrati ad ingresso e soprattutto all'uscita delle stazioni/mezzi.
Se scendo dal treno non posso cestinare il biglietto, poiché all'uscita della stazione ci sono i controlli e se sono sprovvisto di biglietto e mi becco la multa.

Quindi probabilmente all''87 ci sei rimasto tu ed i tuoi preconcetti.

:ciapet:

King TB
30-01-2013, 12:54
Originariamente inviato da krakovia
fonte? :madai!?:

http://www.lavoce.info/salvini-regioni/

ho sbagliato, era in assoluto

CrolloTutto2
30-01-2013, 12:59
Originariamente inviato da sirmark
premesso che in campagna ci vivi tu... e che questa è la mia ultima risposta seria,
qui si dimostra tutta la tua ignoranza, nel senso che ignori le cose.

Se ci sono pochi controlli dove sei tu, significa che si investono risorse fisiche ed economiche, per migliorare altri aspetti del trasporto pubblico poiché la % di onesti arriverà all'80%... ti sfido a dimostrarmi che siete al 100%.

Qui ci sono controlli ferrati ad ingresso e soprattutto all'uscita delle stazioni/mezzi.
Se scendo dal treno non posso cestinare il biglietto, poiché all'uscita della stazione ci sono i controlli e se sono sprovvisto di biglietto e mi becco la multa.

Quindi probabilmente all''87 ci sei rimasto tu ed i tuoi preconcetti.

:ciapet:

Certo non siamo tutti onestri e quindi?

Anche da noi teoricamente non si può cestinare biglietti etc, ma mi stai dicendo che a napoli ti controllano sempre il biglietto?

Loading