PDA

Visualizza la versione completa : Parlamento Europeo - dirito di veto su approvazione bilanci nazionali


Nuvolari2
13-03-2013, 15:23
Il parlamento europeo delibera quotidianemente su argomenti che ci riguardano tutti direttamente e spesso anche in modo molto pesante. Però c'è poca informazione a riguardo. E spesso ci si concentra troppo sugli aspetti più domestici della politica, e si trascura il contesto europeo che sta diventando sempre più importante.

A tal proposito noto anche come pure fra coloro che si interessano di temi politici e discutono anche in questo forum di politica e società, ci sia poca conoscenza dei meccanismi, delle regole e delle competenze del Parlamento Europeo, delle direttive e delle norme che ratifica.

Tutta questa premessa per portare all'attenzione questa notizia:

http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/03/12/regolamento-europeo-stabilita-economica-realta-via-libera-bruxelles/528233/

Di per sè apparentemente buona. In pratica l'Europa ha acquisito il diritto di poter porre veti sull'approvazione dei bilanci degli Stati membri. In pratica, come spiega l'articolo, una commissione europea ha, dal 2014, il diritto di bocciare quella che oggi chiamiamo in Italia "legge finanziaria".

Non è una cosa da poco.

In parole ancora più povere, dopo aver perso la sovranità monetaria, gli Stati membri si stanno spogliando di un altro grosso pezzo di sovranità finanziaria.

La contropartita per queste rinuncie non è ben chiara, anche perchè allo stato attuale sono di più i Paesi membri che stanno soffrendo queste rinuncie, rispetto a quelli che ne stanno beneficiando.

La domanda è: siamo sicuri che le persone siano correttamente informate sulle enormi decisioni che vengono prese quotidianamente dal Parlamento Europeo? Siamo sicuri che siano tutti d'accordo?
Non stiamo correndo il rischio di votare alle elezioni europee quasi come se fossero elezioni di serie "b"... a traino di quelle politiche, senza avere ben chiaro cosa viene poi effettivamente fatto in quella sede? diciamo navigando un po' alla cieca... e delegando senza quel controllo e spirito critico minimo che almeno ci mettiamo nella politica entro i confini domestici?

lnessuno
15-03-2013, 15:07
M5s alle europee 2014 :sbav:

Goo21
15-03-2013, 16:27
regaliamo pezzi di sovranità senza avere nulla in cambio...

non esiste una lingua europea comprensibile da tutti, non esiste un informazione europea, non esiste una pubblica opinione europea...non esiste nessuna formazione omogenea e compatta che possa controllare con spirito critico l'operato del parlamento europeo...

mah.

iltappo
15-03-2013, 17:14
a me stà bene, soprattutto dopo i risultati inquietanti delle ultime urne..

per un pelo poteva vincere il pdl con berlusconi ministro dell'economia...che voleva levare l'irap...ma non sapeva da dove recuperare quei 30 miliardi di euro..ah si, le tasse sul lotto :malol: :malol:

oppure m5s che vuole dar l'assegno di disoccupazione per 3 anni a chiunque sia disoccupato o guadagni meno di 1000 euro,praticamente altri 30 miliardi, 22 se consideriamo quelli già utilizzati per ammortizzatori sociali..e da dove li levano questi 22? dai 2 mld di tagli alla politica?? :mame:

Và benissimo così, che mettano pure il veto agli incapaci , specialmente qui da noi dove và al potere chi promette restituzione tributi, eliminazione tasse, condoni su TUTTO, etc..

axsw
15-03-2013, 17:31
Originariamente inviato da Nuvolari2
Il parlamento europeo delibera quotidianemente su argomenti che ci riguardano tutti direttamente e spesso anche in modo molto pesante. Però c'è poca informazione a riguardo. E spesso ci si concentra troppo sugli aspetti più domestici della politica, e si trascura il contesto europeo che sta diventando sempre più importante.

A tal proposito noto anche come pure fra coloro che si interessano di temi politici e discutono anche in questo forum di politica e società, ci sia poca conoscenza dei meccanismi, delle regole e delle competenze del Parlamento Europeo, delle direttive e delle norme che ratifica.

Tutta questa premessa per portare all'attenzione questa notizia:

http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/03/12/regolamento-europeo-stabilita-economica-realta-via-libera-bruxelles/528233/

Di per sè apparentemente buona. In pratica l'Europa ha acquisito il diritto di poter porre veti sull'approvazione dei bilanci degli Stati membri. In pratica, come spiega l'articolo, una commissione europea ha, dal 2014, il diritto di bocciare quella che oggi chiamiamo in Italia "legge finanziaria".

Non è una cosa da poco.

In parole ancora più povere, dopo aver perso la sovranità monetaria, gli Stati membri si stanno spogliando di un altro grosso pezzo di sovranità finanziaria.

La contropartita per queste rinuncie non è ben chiara, anche perchè allo stato attuale sono di più i Paesi membri che stanno soffrendo queste rinuncie, rispetto a quelli che ne stanno beneficiando.

La domanda è: siamo sicuri che le persone siano correttamente informate sulle enormi decisioni che vengono prese quotidianamente dal Parlamento Europeo? Siamo sicuri che siano tutti d'accordo?
Non stiamo correndo il rischio di votare alle elezioni europee quasi come se fossero elezioni di serie "b"... a traino di quelle politiche, senza avere ben chiaro cosa viene poi effettivamente fatto in quella sede? diciamo navigando un po' alla cieca... e delegando senza quel controllo e spirito critico minimo che almeno ci mettiamo nella politica entro i confini domestici?

Se posso permettermi il mio pensiero in estrema sintesi.
Per me il messaggio di francois hollande è molto chiaro "è bene tener presente il messaggio che arriva dalle ultime elezioni in Italia, un forte ostilità contro questa unione europea ".
Ora gli Italiani non credo siano molto informati ma è molto diverso dal pensare che quindi siano tonti, al contrario credo che sulla vita di tutti i giorni possano pesare e valutare come cambia e come è cambiata la loro vita in questi ultimi 15 anni.

Questo esercitare diritti di veto, imporre austerità ecc. non fa altro che accelerare un processo di disgregazione dell' euro e dell' unione degli stati europei.

Processo di disgregazione che è già di fatto in atto, manca solo la Francia che è come una pentola in ebollizione, il coperchio è lì che sta per saltare, chi ci sta tenendo le mani sopra prima o poi le deve togliere perché scotta.

axsw
15-03-2013, 17:32
Originariamente inviato da iltappo
a me stà bene, soprattutto dopo i risultati inquietanti delle ultime urne..

per un pelo poteva vincere il pdl con berlusconi ministro dell'economia...che voleva levare l'irap...ma non sapeva da dove recuperare quei 30 miliardi di euro..ah si, le tasse sul lotto :malol: :malol:

oppure m5s che vuole dar l'assegno di disoccupazione per 3 anni a chiunque sia disoccupato o guadagni meno di 1000 euro,praticamente altri 30 miliardi, 22 se consideriamo quelli già utilizzati per ammortizzatori sociali..e da dove li levano questi 22? dai 2 mld di tagli alla politica?? :mame:

Và benissimo così, che mettano pure il veto agli incapaci , specialmente qui da noi dove và al potere chi promette restituzione tributi, eliminazione tasse, condoni su TUTTO, etc..

Tu per chi hai votato?

franzauker2.0
15-03-2013, 17:41
Originariamente inviato da iltappo
a me stà bene, soprattutto dopo i risultati inquietanti delle ultime urne..

per un pelo poteva vincere il pdl con berlusconi ministro dell'economia...che voleva levare l'irap...ma non sapeva da dove recuperare quei 30 miliardi di euro..ah si, le tasse sul lotto :malol: :malol: Ma che 30 miliardi, non spariamo i numeri al lotto, sono 4 miliardi.
Giusti giusti quelli regalati a Monte dei Paschi

Però vorrei correggere un po' il tiro: il parlamento europeo conta poco, o nulla (basti dire che non ha iniziativa legislativa, il che la dice tutta per un cosiddetto parlamento).
Conta ormai poco anche la commissione europea (Barroso è stato attivissimo solo per bastonare lo psiconano, ora è desaparecido).
Conta ancor meno l'eurogruppo (tanto che il suo capo si lamenta).

"Contano" le varie conferenze di capi di stato e di governo, le quali stabiliscono, o paralizzano, le linee-guida da seguire.

Il nostro mitico Monti ha distrutto l'Italia, aderendo o meglio arrendendosi ai diktat europei, con una serie di bombe ad orologeria che deflagheranno devastanti.

A partire dall'obbligo di rientro in 20 anni dallo stock del debito che, sommato al pareggio di bilancio in costituzione, sommato a questa brillante boiata del veto europeo, determinerà un declino di dimensioni ciclopiche dell'Italia che, nel giro di un 5-10 anni, finirà ad avere il peso economico (e quindi politico) della Romania o giù di lì.

NOTA: chi ha osservato che ci siamo presi sul groppone altri QUARANTACINQUE miliardi di euro per il fondo salva-stati, ovvero DIECI VOLTE l'imu sulla prima casa che Berluska vorrebbe togliere?
:malol:
Tutti a sbraitare "dove trovi i soldi? dove trovi i soldi?" però DIECI VOLTE DI PIU' per l'europa li abbiamo trovati (altri debiti, ovviamente).

iltappo
15-03-2013, 17:50
Originariamente inviato da axsw
Tu per chi hai votato?

PD


Originariamente inviato da franzauker2.0
Ma che 30 miliardi, non spariamo i numeri al lotto, sono 4 miliardi.

Tutti a sbraitare "dove trovi i soldi? dove trovi i soldi?" però DIECI VOLTE DI PIU' per l'europa li abbiamo trovati (altri debiti, ovviamente).

4?? di irap? credo che stai grosso sparando tu, a canne mozze!!

e ricordati che i soldi a mps sono dati IN PRESTITO al 7% ,non regalati

axsw
15-03-2013, 17:59
Originariamente inviato da iltappo
PD



4?? di irap? credo che stai grosso sparando tu, a canne mozze!!

e ricordati che i soldi a mps sono dati IN PRESTITO al 7% ,non regalati

Sono al 9% solo per precisare.

Poi te lo dico a titolo informativo, senza prospetto informativo è inutile sparare numeri.

Da quello che ho capito io se MPS non riesce a restituire il prestito lo stato Italiano si prende la Banca, può succedere che la banca nel frattempo non valga più nulla e che magari qualcuno si sia pappato 4 miliardi di euro.

iltappo
15-03-2013, 18:10
solo dai possedimenti in toscana ed emilia le proprietà immobili di mps superano di parecchio i 4mld

Loading