PDA

Visualizza la versione completa : Situazione vergognosa forno


Sir Iano
06-02-2014, 10:20
Allora tutto ebbe inizio qualche giorno fa, quando comprai dal rivenditore autorizzato della mia città un dolce forno della Harbert per mia figlia.

Arrivata a casa mi resi conto di non aver mai avuto una figlia (del resto chi mi chiaverebbe mai?!) così decisi di provarlo comunque e vedere se tenerlo.

Non sto a tirarla per le lunghe diciamo che ho provato a farmi una semplice spalla di maiale: 140° per 8 ore di cottura, non vi dico l'orrore che ho provato nello scoprire che dopo 8 ore non era cotta e nemmeno troppo calda, Italia di M****.
Cioè si chiama forno e non ci puoi cucinare? che paese schifoso di truffatori e pubblicità ingannevole, aggiungo che l'ho leccato e pure rosicchiato un po' e di dolce non c'è proprio nulla. Italia paese di gente che non ha voglia di lavorare, ma dico io cosa gli costava all'operaio buttarci dentro un pizzico di zucchero quando faceva la struttura in plastica? che nazione nullafacente.

Quindi ho preso coraggio e ho chiamato incavolatissima il servizio clienti e mi hanno detto che me lo avrebbero cambiato. Non sto neanche a commentare la mancanza di cortesia, la prima ora e mezza continuavano a dirmi "signora è un giocattolo" "una lampadina non scalderà mai a 180°" hanno tentato persino di mettere in dubbio la mia sanità mentale pur di tentare di truffarmi e non cambiarmelo, italiani sempre i soliti, ma la cosa che mi ha veramente dato più fastidio della loro maleducazione è che non mi hanno neanche chiesto come stava mio zio operato qualche giorno prima.

Non contenti quando sono venuti a ritirarlo si aspettavano glielo portassi IO fuori di casa, come se una fragile dama bavarese potesse alzare un intero forno, nono maledetti corrieri italiani dritti in cucina smontare e RAUS.

Ciliegina sulla torta qualche giorno dopo mi sono vista arrivare un addebito di 6 euro per riparare lo sportello che avevo rosicchiato per capire se effettivamente era dolce come dicevano, MA DICO IO IN UN PAESE NORMALE È UN DIRITTO DEL CONSUMATORE ASSICURARSI DELLA QUALITA DEL PRODOTTO.

Ah ma adesso basta scrivo una raccomandata a questo signor Harbert che secondo me è all'oscuro di tutto, italia di M****. Che poi Harbert mi sa tanto di Italiano emigrato... voglio dire uno che non sa neanche scrivere il suo nome solo un Italianen può essere... come se ci andasse tanto a scrivere Herbert. BAH.

quaestio
06-02-2014, 10:24
sciapò.

todoroki
06-02-2014, 10:32
Ma esiste ancora quel forno? Lo avevo da piccolo e bruciava le crostate

saucer
06-02-2014, 10:36
Almeno non han richiesto i 10 euro per il trasporto.... :stordita:

Max Della Pena
06-02-2014, 11:19
Allora tutto ebbe inizio qualche giorno fa, quando comprai dal rivenditore autorizzato della mia città un dolce forno della Harbert per mia figlia.

Arrivata a casa mi resi conto di non aver mai avuto una figlia (del resto chi mi chiaverebbe mai?!) così decisi di provarlo comunque e vedere se tenerlo.

Non sto a tirarla per le lunghe diciamo che ho provato a farmi una semplice spalla di maiale: 140° per 8 ore di cottura, non vi dico l'orrore che ho provato nello scoprire che dopo 8 ore non era cotta e nemmeno troppo calda, Italia di M****.
Cioè si chiama forno e non ci puoi cucinare? che paese schifoso di truffatori e pubblicità ingannevole, aggiungo che l'ho leccato e pure rosicchiato un po' e di dolce non c'è proprio nulla. Italia paese di gente che non ha voglia di lavorare, ma dico io cosa gli costava all'operaio buttarci dentro un pizzico di zucchero quando faceva la struttura in plastica? che nazione nullafacente.

Quindi ho preso coraggio e ho chiamato incavolatissima il servizio clienti e mi hanno detto che me lo avrebbero cambiato. Non sto neanche a commentare la mancanza di cortesia, la prima ora e mezza continuavano a dirmi "signora è un giocattolo" "una lampadina non scalderà mai a 180°" hanno tentato persino di mettere in dubbio la mia sanità mentale pur di tentare di truffarmi e non cambiarmelo, italiani sempre i soliti, ma la cosa che mi ha veramente dato più fastidio della loro maleducazione è che non mi hanno neanche chiesto come stava mio zio operato qualche giorno prima.

Non contenti quando sono venuti a ritirarlo si aspettavano glielo portassi IO fuori di casa, come se una fragile dama bavarese potesse alzare un intero forno, nono maledetti corrieri italiani dritti in cucina smontare e RAUS.

Ciliegina sulla torta qualche giorno dopo mi sono vista arrivare un addebito di 6 euro per riparare lo sportello che avevo rosicchiato per capire se effettivamente era dolce come dicevano, MA DICO IO IN UN PAESE NORMALE È UN DIRITTO DEL CONSUMATORE ASSICURARSI DELLA QUALITA DEL PRODOTTO.

Ah ma adesso basta scrivo una raccomandata a questo signor Harbert che secondo me è all'oscuro di tutto, italia di M****. Che poi Harbert mi sa tanto di Italiano emigrato... voglio dire uno che non sa neanche scrivere il suo nome solo un Italianen può essere... come se ci andasse tanto a scrivere Herbert. BAH.

Sappia che Ella ha facoltà di inoltrare vibrante ed accorata segnalazione al Sig.Harbert, mi permetto di consigliarLe la citazione del famosissimo caso che sconvolse il settore servizio garanzie dell'intera Italia ovvero: "Oscura e l'episodio dell'ingresso Liebherr sottosopra".

Sono 12 Euro.

Sir Iano
06-02-2014, 11:23
Sappia che Ella ha facoltà di inoltrare vibrante ed accorata segnalazione al Sig.Harbert, mi permetto di consigliarLe la citazione del famosissimo caso che sconvolse il settore servizio garanzie dell'intera Italia ovvero: "Oscura e l'episodio dell'ingresso Liebherr sottosopra".

Sono 12 Euro.

Buongiorno esimio avvocato,
La ringrazio per avermi dato questo consulto a pagamento senza aver ricevuto alcuna richiesta di consulto, dimostrazione di stacanovismo poco italico che merita tutta la mia ammirazione.
Le predisporrò un bonifico senza problemi, ma vedi di fare la fattura maledetto mandolinista mangiaspaghetti splughentaghen!!!
Cordialmente.

Max Della Pena
06-02-2014, 11:45
Buongiorno esimio avvocato,
La ringrazio per avermi dato questo consulto a pagamento senza aver ricevuto alcuna richiesta di consulto, dimostrazione di stacanovismo poco italico che merita tutta la mia ammirazione.
Le predisporrò un bonifico senza problemi, ma vedi di fare la fattura maledetto mandolinista mangiaspaghetti splughentaghen!!!
Cordialmente.

Ci tengo a precisare che sono esimio ma non avvocato, di mestiere faccio il ferrivecchi in quanto, per motivi indipendenti dalla mia volontà, ho interrotto gli studi al terzo mese della prima elementare e quindi leggere e scrivere per me sono una pena infinita e cerco sempre di non dilungarmi troppo, i 12 Euro non erano una richiesta di vil denaro ma una semplice ed umile richiesta a voler devolvere un obolo a qualche associazione meritoria che Ella preferisce.

Al_katraz984
06-02-2014, 11:48
quando comprai dal rivenditore autorizzato della mia città un dolce forno della Harbert per mia figlia.
Arrivata a casa mi resi conto di non aver mai avuto una figlia (del resto chi mi chiaverebbe mai?!)

un lapsus

a volte mi capita di dimenticarmi come si fa a sedersi.. sono i 10 minuti più orribili della mia vita :rolleyes:

kalosjo
06-02-2014, 11:49
Esimio dott. Sir l'ano

Volevo indicarle un noto statista italiano cui rivolgersi per i suoi problemi, peraltro già fortemente utilizzato dalla Sua gente.

Fiero alleaten Galeazzo Musolesi.

23348

Sir Iano
06-02-2014, 12:02
Ci tengo a precisare che sono esimio ma non avvocato, di mestiere faccio il ferrivecchi in quanto, per motivi indipendenti dalla mia volontà, ho interrotto gli studi al terzo mese della prima elementare e quindi leggere e scrivere per me sono una pena infinita e cerco sempre di non dilungarmi troppo, i 12 Euro non erano una richiesta di vil denaro ma una semplice ed umile richiesta a voler devolvere un obolo a qualche associazione meritoria che Ella preferisce.

Esimio nonavvocato,
Chiedo venia per l'abbaglio preso nel valutar la sua richiesta d'obolo, altrsì mi trovo in piacevole accordo nel darle questi denari che gradirei venissero devoluti all'Ass.Heiliges Römisches Reich, un associazione senza fini di lucro che si impone come obbiettivo di riportare l'italia agli spendori del Primo Reich anche conosciuto come Sacro Romano Impero.
Ridiamo l'Italia in mano ai Tedeschi!

I miei ossequi.
------------------


a volte mi capita di dimenticarmi come si fa a sedersi.. sono i 10 minuti più orribili della mia vita http://forum.html.it/forum/images/smilies/rolleyes.png

Signor Katraz, mi perdoni se la chiamo per cognome, ma chiamarla Al per quanto sarebbe piacevole mi pare prematuramente confidenziale.
Capisco e comprendo lo strazio ed il terrore che la accompagna in certe situazioni. Io purtroppo soffro di sdoppiamento della sessualità ed a volte mi credo una donna di 32 anni ed agisco e parlo al femminile, come ad esempio ad inizio post o per tutta la vicenda Dolce Forno.
A volte invece mi sento cavalier di crociate in terra santa, è davvero un disturbo snervante.
Manifestandole la mia più sincera comprensione e compassione le porgo i miei più sinceri auguri di pronta guarigione.

Loading