PDA

Visualizza la versione completa : [Missione Afghanistan] Vorrei capire come la pensate


astro
09-02-2014, 00:13
Spesso ho letto di pensieri contrari alla missione ISAF ma, se mi aiutate, vorrei capire per bene l'opinione di chi è contrario

Quello che penso io è che una missione geograficamente lontana sia un intervento che comunque miri a tutelare delle ragioni geopolitiche che ci riguardano tutt'altro che da lontano. L'Europa era lontanissima dagli USA 70 anni fa, eppure quell'intervento è diventato essenziale (intervento di cui all'inizio gli USA non volevano saper nulla di nulla, a dimostrare che non era un interesse vero e proprio quello che "il male" non vincesse).

L'Afghanistan per l'Asia sicuramente è un'area geopoliticamente strategica sopratutto in quanto vicino a potenze che hanno l'atomica (Cina, India, Russia, Pakistan e Iran tra un po'), e zona di interesse per gli approvvigionamenti energetici. Questioni non da poco... sopratutto pensando che è una non-nazione, nel senso che come è noto è fatta di varie etnie e di gente che vive in zone rurali ed isolate, quindi gente piuttosto facile da controllare (leggi: sottomettere)

E' chiaro che in ballo ci sono i "picciuli" ma è indubbia la complementarietà di potere, economia, benessere e per guardare al futuro non credo ci si possa disinteressare di equilibri e situazioni come quella del centro Asia.

O no? :fagiano:

Kahm
09-02-2014, 10:53
da quello che vedo io
ogni scusa è buona per invadere e prelevare le risorse petrolifere

già negli anni 70 l'america importava petrolio dai paesi arabi nonostante
le sue riserve fossero piu che sufficenti per un autosostentamento.
perchè quindi compravano? l'unica risposta che ci si è dati è per il fatto
di consumare le risorse esterne per poi dominare il mercato, infatti non è
un segreto se chi detiene il petrolio, detiene anche il potere, in quanto
ad oggi ancora non abbiamo sviluppato tecnologie per sostituirlo completamente

un'altra teoria, piu volte confermata è per quanto riguarda la fabbrica di armi,
ci sono fabbriche di armi che sono direttamente collegate con il governo,
una guerra non può farli solo che diventare ricchi, vedi "hallyburton"
http://en.wikipedia.org/wiki/Halliburton
qui un link per quanto riguarda il conflitto di interessi
http://www.cs.cornell.edu/gries/howbushoperates/haliburton.html

potrei continuare a lungo questo discorso, ma finisco qui..
finisco soltanto il discorso dando una mia opinione: oramai il DIO denaro comanda
ovunque, niente viene fatto se non c'è un ritorno di denaro, dimenticatevi le
buone intenzioni...democrazia BLA BLA BLA

Goo21
09-02-2014, 11:15
ssenza parlare nel passato è evidente che le guerre vengono fatte quasi esclusivamente per ragioni economiche
L'Afganistan era sotto il dominio degli estremisti da anni ormai e a nessuo fregava una cippa
Poi venne la necessità per gli usa di dare un segnale d forza, di trovare una "scusa" per aumentare la spesa pubblica per rilanciare l'economia dopo la piccola crisi del 2001 (e cosa c'era di meglio di una guerra contro il nemico terrorista e di liberazione di un popolo oppresso per l'opinione pubblica?)e magari anche per mettere "il cappello" sulla seggiola dello sfruttamento delle ingenti risorse minerarie che a guerra finita furono poi casulamente scoperte...
http://temi.repubblica.it/limes/gli-usa-scoprono-leldorado-afghano/13318?printpage=undefined

astro
09-02-2014, 13:28
Ma infatti che non si facciano guerre per puro interesse filantropico è chiaro, ma lo è altrettanto che per salvaguardare il nostro benessere sia necessario pensare a cosa accade anche lontano da noi ed adottare politiche strategiche. Ad es. lasciare che solo la Cina o l'India siano presenti in Afghanistan significherebbe una mutilazione dell'economia occidentale, oltre che non avere alcuna capacità di intervento tra nazioni che si fronteggiano con l'atomica.

I talebani sono certamente esseri feroci (taglianasi (http://www.tg1.rai.it/dl/tg1/2010/articoli/ContentItem-30d95b54-3c9f-457e-a0e7-566916605ec5.html?refresh_ce) del genere non se ne vedono tanti in giro, dai), che hanno sottomesso le donne in maniera inimmaginabile (negli anni '70 la donna afgana viveva benissimo a quel che ho saputo), ma è chiaro che non si è intervenuti solo per loro o per Bin Laden: ci sono diversi motivi di opportunità che hanno portato a decidere per l'intervento, e come dicevo all'inizio, è certo che ci siano di mezzo i soldi ma le ragioni non sono quelle del bieco sfruttamento/furto, ma piuttosto quelle di non ricevere danni ingenti disinteressandosi a quel che succede in aree lontane ma certamente influenti (un po' come fu nella 2GM per gli USA)

chumkiu
09-02-2014, 16:39
da quello che vedo io
ogni scusa è buona per invadere e prelevare le risorse petrolifere


Pare che l'Afghanistan non abbia giacimenti petroliferi. (probabilmente la linea che la collega al petrolio è meno diretta)

Goo21
09-02-2014, 21:35
durante la 2° guerra c'era da fermare la nascita di una nuova superpotenza ingorda e senza limiti
ora invece c'è solo da preservare le pèroprie risorse naturali e quelle dei paesi sotto la propria zona d'influenza

e visti i forti legami ed i fitti intrecci economici globali una nuova guerra tra super potenze penso sia molto remota...anche se, non so perchè, ma una guerra india-cina mi sa tanto che prima o poi...

astro
09-02-2014, 23:37
durante la 2° guerra c'era da fermare la nascita di una nuova superpotenza ingorda e senza limiti
ora invece c'è solo da preservare le pèroprie risorse naturali e quelle dei paesi sotto la propria zona d'influenza
...Be' direi di no...
Andiamo un po' fuori tema ma le differenze che dici non ci sono. Le invasioni con cui si stavano ridisegnando confini (e risorse!) erano fatte anche dalla Russia (Repubbliche baltiche e Finlandia) perchè c'era l'opposizione ad un imperialismo militare (e quindi economico) di Francia ed Inghilterra, che quello sì era considerato ingordo e senza limiti da Germania e Russia... (i quali infatti avevano un patto di non belligeranza)
La neutralità degli USA poi era così marcato che nei 5 anni prima della guerra avevano fatto 3 o 4 leggi proprio per escludere un loro intervento, tanto che nemmeno finanziariamente aiutarono la Finlandia che subiva l'attacco russo e rifiutarono di concedere in prestito la parte più vecchia della loro flotta navale agli inglesi
Ora... non dico che non gliene fregasse nulla di Hitler, non sarebbe vero, ma erano isolazionisti almeno tanto quanto poi sono "diventati" interventisti in tante parti del mondo (proprio per costruire/preservare il loro potere economico)

astro
13-02-2014, 11:44
Rinfresco umilmente la domanda... Chissà mai che non riesca a capire meglio :fagiano:

Edit: Che poi voglio dire... Aiutare un paese vessato da violenze di governo (e in Afg la situazione era davvero brutale) perchè si preferisce, o si ha bisogno, avere un paese amico piuttosto che certamente nemico è poi così assurdo?
E se non si spendono le cifre che ci vogliono per queste missioni per paesi nei quali non ci sono interessi geopolitici ed economici, allora è giusto non farlo per nessuno? Cioè... si sa che non si può far tutto e se la logica è: se "aiuti" l'Afg devi aiutare pure tutti gli altri, allora non si farebbe mai nulla

galz
13-02-2014, 11:50
a me da l'impressione che le recenti "guerre" degli Usa siano più ad uso interno che esterno. Sicuramente hanno l'interesse a consolidare il possesso e una rapido accesso alle risorse petrolifere, ma il loro scopo mi sembra che fosse di comunicare agli americani una pronta reazione contro chi li attacca. E dare un'idea di sicurezza e stabilità ai propri cittadini e di conseguenza a tutto il mondo :my2cent:

astro
13-02-2014, 11:54
a me da l'impressione che le recenti "guerre" degli Usa siano più ad uso interno che esterno. Sicuramente hanno l'interesse a consolidare il possesso e una rapido accesso alle risorse petrolifere, ma il loro scopo mi sembra che fosse di comunicare agli americani una pronta reazione contro chi li attacca. E dare un'idea di sicurezza e stabilità ai propri cittadini e di conseguenza a tutto il mondo :my2cent:Sono d'accordo. Ci sta anche questo... L'idea che un nemico pubblico riesca a sottrarsi alla (onnipotente) giurisdizione/capacità a stelleestrisce non piace :mem:

Loading