PDA

Visualizza la versione completa : pigre considerazioni di fine giornata


rebelia
15-08-2014, 22:20
non ci sono dubbi, fb ha spalancato le porte a un sacco di persone che prima di esso internet non sapevano nemmeno come si scrivesse: considero questa calata in massa una buona cosa, sono dell'idea che non importa da dove si comincia ad affrontare un nuovo campo, l'importante e' farlo, percio' ben venga fb e la sua facilita' d'uso

pero', pero'... noi qui discutiamo a volte anche animatamente, ma, a parte rare eccezioni, di solito e' abbastanza presente la consapevolezza che si sta parlando con estranei tramite un mezzo che non permette la complessita' comunicativa della nostra vita quotidiana, invece mi capita abbastanza spesso di accorgermi che su fb le persone - poco avvezze a questo mezzo? - "infantiliscono" e fanno "i capricci" come se avessero 7 anni!

"allora io mi disiscrivo", "perche' lui mi ha fatto i dispetti", "perche' lei mi blocca"... potrei continuare a lungo, ma la mia domanda e': soltanto io ho notato questa cosa?

perche' onestamente non mi pare che in altri ambiti dove le persone sono piu'... uhm... disinvolte con lo strumento, questo comportamento sia cosi' marcato

Neptune
15-08-2014, 22:57
non ci sono dubbi, fb ha spalancato le porte a un sacco di persone che prima di esso internet non sapevano nemmeno come si scrivesse: considero questa calata in massa una buona cosa, sono dell'idea che non importa da dove si comincia ad affrontare un nuovo campo, l'importante e' farlo, percio' ben venga fb e la sua facilita' d'uso

pero', pero'... noi qui discutiamo a volte anche animatamente, ma, a parte rare eccezioni, di solito e' abbastanza presente la consapevolezza che si sta parlando con estranei tramite un mezzo che non permette la complessita' comunicativa della nostra vita quotidiana, invece mi capita abbastanza spesso di accorgermi che su fb le persone - poco avvezze a questo mezzo? - "infantiliscono" e fanno "i capricci" come se avessero 7 anni!

"allora io mi disiscrivo", "perche' lui mi ha fatto i dispetti", "perche' lei mi blocca"... potrei continuare a lungo, ma la mia domanda e': soltanto io ho notato questa cosa?

perche' onestamente non mi pare che in altri ambiti dove le persone sono piu'... uhm... disinvolte con lo strumento, questo comportamento sia cosi' marcato

Guarda io ho una riflessione un pò più ad ampio spettro sulla comunicazione tramite internet in generale. Non sono tanto vecchio ma ho visto internet evolversi dalle chat e forum, ai social network a whatsapp e simili sempre a portata di mano sul telefono.
Ho notato che con questi mezzi di comunicazione si è molto più disinibiti che dal vivo, inoltre persone con cui magari ti vedevi "solo al fine settimana" adesso con questi mezzi senti magari anche ogni giorno. Spesso comunichi anche con gente che non conosci dal vivo.

Tutto questo secondo me genera un "attaccamento" ed una "confidenza" che molto più difficilmente si genera dal vivo a 4 occhi.

Quindi non credo che sia la gente a non essere preparata al mezzo, non penso nemmeno che sia il mezzo ad essere problematico. Penso invece che più ci si sente "vicini" ad una persona e più ci si apre e si parla spontaneamente, più si parla spontaneamente è più si tende a calare la consueta maschera di cordialità e tutto questo porta più facilmente ad arrivare a litigi.

rebelia
15-08-2014, 23:21
Quindi non credo che sia la gente a non essere preparata al mezzo, non penso nemmeno che sia il mezzo ad essere problematico.

scusa, forse mi sono espressa male: non considero il mezzo un problema, ma piuttosto un'opportunita' :)
il fatto e' che siamo abituati a valutare quel che le persone dicono attraverso altri strumenti oltre alle parole, per esempio il tono di voce, la gestualita', l'espressione del viso e tutto questo per iscritto manca e non sono convinta che tutti ne siano consapevoli e aggiungano il filtro "forse con il tono di voce sta dicendo altro" alle proprie reazioni (quelle che vedo dalle risposte date, intendo)


Penso invece che più ci si sente "vicini" ad una persona e più ci si apre e si parla spontaneamente, più si parla spontaneamente è più si tende a calare la consueta maschera di cordialità e tutto questo porta più facilmente ad arrivare a litigi.

uhm... che si instaurino legami anche forti con persone che conosci solo virtualmente sono d'accordo, ma non avevo in mente rapporti uno a uno, quando ho scritto il thread, piuttosto a discussioni tra persone con poca confidenza reciproca in luoghi piu' pubblici, diciamo, come appunto e' un post su fb

poi si, sicuramente il problema del non vedersi in faccia o almeno sentirsi a voce, si ripercuote anche su rapporti uno a uno, non vi sono dubbi, ma do per scontato che li' la maggior confidenza porti a capirsi male meno spesso che tra perfetti estranei

Neptune
15-08-2014, 23:49
scusa, forse mi sono espressa male: non considero il mezzo un problema, ma piuttosto un'opportunita' :)
il fatto e' che siamo abituati a valutare quel che le persone dicono attraverso altri strumenti oltre alle parole, per esempio il tono di voce, la gestualita', l'espressione del viso e tutto questo per iscritto manca e non sono convinta che tutti ne siano consapevoli e aggiungano il filtro "forse con il tono di voce sta dicendo altro" alle proprie reazioni (quelle che vedo dalle risposte date, intendo)


Ok capito, hai ragione, il fattore "fraintendimento" è ovviamente più forte (dico più forte perchè anche dal vivo esiste).

Non so io su facebook non mi ci sono mai messo a litigare ma forse perchè non ne faccio un utilizzo così intenso. Forse anche perchè non vedo un social network come uno strumento di comunicazione "intimo" come una chat o un forum, ma lo vedo un posto dove ogni cavolata o litigio lo leggerà fino all'ultimo dei tuoi parenti.

Comunque hai colto uno dei miei problemi da cui sono afflitto. Io tendo sempre a fare battute "cretine", e già dal vivo rischio di essere frainteso e di offendere le persone. Su internet senza vedere l'espressione del volto, il tono della voce, eccetera, le probabilità di fraintendimento aumentano a dismisura.

Se posso chiedertelo, essendo più o meno in tema, tu come vedi la cosa che "tutto quel che scrivi lo vedranno tutti"? anche i tuoi figli e viceversa? Non sto parlando di avere chissà quali segreti ma semplicemente discorsi che magari non faresti con determinate persone perchè risulterebbero imbarazzanti. Faccio un esempio cretino, un apprezzamento da parte di un ex o di un compagno o mbho chessò, potrebbe essere imbarazzante se lo leggessero i propri figli, ma letto invece da un amico chissene.

Ora ho fatto l'esempio dei figli ma magari è poco calzante, però in generale ci può stare che ci siano determinati livelli di privacy, mentre su facebook tutte le persone sono allo stesso livello di privacy quindi una persona che ti scrive di un determinato argomento potrebbe poi essere letta da chi non vuoi si faccia i cavoli tuoi.

rebelia
16-08-2014, 00:31
Ok capito, hai ragione, il fattore "fraintendimento" è ovviamente più forte (dico più forte perchè anche dal vivo esiste).

Non so io su facebook non mi ci sono mai messo a litigare ma forse perchè non ne faccio un utilizzo così intenso. Forse anche perchè non vedo un social network come uno strumento di comunicazione "intimo" come una chat o un forum, ma lo vedo un posto dove ogni cavolata o litigio lo leggerà fino all'ultimo dei tuoi parenti.

nemmeno io litigo su fb, ma leggo e vedo litigare gli altri :D
(oppure, come mi e' successo qualche giorno fa, vengo "attaccata" da persone che non conosco, ma nel caso mi defilo, perche' non ho alcuna intenzione di mettermi a litigare)


Comunque hai colto uno dei miei problemi da cui sono afflitto. Io tendo sempre a fare battute "cretine", e già dal vivo rischio di essere frainteso e di offendere le persone. Su internet senza vedere l'espressione del volto, il tono della voce, eccetera, le probabilità di fraintendimento aumentano a dismisura.

beh, e' un problema a meta', perche' se tu lo sai, dovresti avere anche l'accortezza, secondo me, di tenerne conto quando leggi le risposte degli altri :)

non sempre il nostro umorismo e' capito, la stessa battuta fatta a chi "ci conosce" seppur virtualmente viene recepita diversamente da chi non ci ha mai letto e per esempio con gli utenti ed ex utenti del forum mi permetto battute anche ciniche che in altri contesti non farei mai, proprio perche' so che saranno capiti nel modo giusto (per esempio perche' vecchi tormentoni, per dire)


Se posso chiedertelo...

certo che puoi chiederlo :D

non ho i miei figli tra i contatti di fb, non li vorrei io e non mi vogliono loro, ma nulla di quel che scrivo su fb o qui sul forum e' qualcosa che non direi loro (o che non ho gia' detto); ho una regola ferrea che vale in qualsiasi ambiente: se lo posso dire in piazza davanti alle pettegole del paese, allora lo posso scrivere, altrimenti me lo tengo per me o al massimo ne discuto davanti a un caffe' con qualche amico

il che non mi impedisce di dare il mio punto di vista, come avrai capito anche leggendomi qui dentro, solo che c'e' modo e modo di esprimere il proprio parere (toni e parole usate) e c'e' modo e modo di presentarsi online (foto etc), inoltre sono una persona moderata per natura prima ancora che per mestiere, percio' non e' difficile "autofiltrarmi"

Neptune
16-08-2014, 01:21
non ho i miei figli tra i contatti di fb, non li vorrei io e non mi vogliono loro, ma nulla di quel che scrivo su fb o qui sul forum e' qualcosa che non direi loro (o che non ho gia' detto); ho una regola ferrea che vale in qualsiasi ambiente: se lo posso dire in piazza davanti alle pettegole del paese, allora lo posso scrivere, altrimenti me lo tengo per me o al massimo ne discuto davanti a un caffe' con qualche amico

il che non mi impedisce di dare il mio punto di vista, come avrai capito anche leggendomi qui dentro, solo che c'e' modo e modo di esprimere il proprio parere (toni e parole usate) e c'e' modo e modo di presentarsi online (foto etc), inoltre sono una persona moderata per natura prima ancora che per mestiere, percio' non e' difficile "autofiltrarmi"

Ma infatti io non parlo di "segreti" ma di cose che semplicemente potrebbero risultare imbarazzanti in alcuni contesti. Vedi l'esempio con i figli. O una foto troppo informale vista da qualche collega/amico di lavoro.

Del resto tu stessa hai detto che non hai i tuoi figli tra i contatti, e sono sicuro che non sia per segreti o altro, ma perchè probabilmente ci sono delle cose che potrebbero risultare imbarazzanti.

Io ad esempio ho mio padre tra i contatti, in realtà nessun problema perchè in generale non faccio nulla di strano e di quel poco che faccio scrivo ancora meno su facebook. Però tipo mio padre è arrivato a criticarmi che "mi sono fatto un fine settimana di vacanza subito prima di un esame" (guardando qualche foto su facebook), quando in realtà l'ho fatto per distendere i nervi e perchè tanto avevo già studiato tutto (E all'esame ho preso 30 e lode) però mio padre me l'ha comunque criticato.

Ora anche questo che ti ho citato non è la fine del mondo, ma pensare che scrivere certe cose su facebook porta pochi vantagi ma potenzialmente tanti svantaggi mi porta a scriverci poco quasi nulla. Mai scriverei di uno stato d'animo su facebook che dopo mi sentirei tutti i parenti farsi i capperi miei o magari mio padre che mi rifaccia di aver fatto qualche pessima scelta.

C'è chi confonde i forum con i social networks, dicendo che gli ultimi sono un evoluzione dei primi. Secondo me no. Per nulla. Io i social network li tengo solo per tenermi in contatto (tra colleghi in università l'ho usato molto per aggiornarci su esami o altro) ma non per disquisire di cose personali (se non in chat privata con i diretti interessati). Un forum, se parliamo di un off-topic e non di un forum tecnico, è un posto dove ti possono anche rinfacciare di aver perso il tappo della benzina ma essendo persone che non ti conoscono realmente, amen. Non possono, almeno spero, avere ripercussioni.

rebelia
16-08-2014, 02:02
Del resto tu stessa hai detto che non hai i tuoi figli tra i contatti, e sono sicuro che non sia per segreti o altro, ma perchè probabilmente ci sono delle cose che potrebbero risultare imbarazzanti.

sbagliato :D

non e' perche' i miei figli non curiosino nella mia vita online, ma perche' i miei altri contatti non curiosino nella loro :)

che poi loro non mi vogliano per essere piu' liberi si, ma io tengo sempre ben presente che sono "in piazza" e mi filtro a monte, prima di scrivere o postare... e quando l'errore capita - perche' prima o poi capita - mi scuso con gli interessati, punto

rebelia
16-08-2014, 16:13
Secondo me la tecnologia che abbiamo ora è ORO vero. L'unico problema è che la gente non riesce a usarlo nel migliore dei modi. La maggior parte delle persone sta ore a guardare le stesse cose su facebook, io mi ricordo che quando andavo al bar mi divertivo di più. Adesso nessuno più esce di casa.. quando escono stanno col cellulare a guardare facebook o simili. L'utilizzo che se ne dovrebbe fare è tutt'altro. L'altro giorno io e la mia ragazza eravamo a mangiare fuori, noi parlavamo ( non ho facebook appunto per le bambinate che vedo ) , ridevamo e ci divertavamo.. vicino c'erano altre coppie che non dicevano una parola, erano col cellulare a guardare non so cosa senza neanche guardarsi ... non so dove finiremo ma la massa è stupida, e questi social (o simili) sono tutta una grande distrazione dai problemi reali. Poi non capisco perchè su facebook devono girare notizie false, si usa un sistema di informazione in malo modo, è la cosa più stupida che si possa fare. Riassumendo, abbiamo oro ma lo facciamo diventare merda (scusate l'espressione), un pò come l'italia intera.

uhm... questo discorso sa un po' tanto da "signora mia": internet e' uno strumento, un grande strumento indubbiamente, ma solo uno strumento; il COSA farne dipende dalle teste delle persone ed e' su quelle che dobbiamo lavorare, imho :)

cmq la mia riflessione verteva sul fatto che, anche se usi l'internètte per postare aforismi e gattini, l'interazione con gli altri non e' diversa da quella di tutti i giorni, tranne il fatto che lo fai solo per iscritto e mi parrebbe che a una persona adulta dovrebbe venire automatico tenerne conto, ma a quanto pare non e' cosi'

@nep: secondo me dovresti togliere tuo padre dai contatti :stordita:

Neptune
16-08-2014, 18:58
uhm... questo discorso sa un po' tanto da "signora mia": internet e' uno strumento, un grande strumento indubbiamente, ma solo uno strumento; il COSA farne dipende dalle teste delle persone ed e' su quelle che dobbiamo lavorare, imho :)

cmq la mia riflessione verteva sul fatto che, anche se usi l'internètte per postare aforismi e gattini, l'interazione con gli altri non e' diversa da quella di tutti i giorni, tranne il fatto che lo fai solo per iscritto e mi parrebbe che a una persona adulta dovrebbe venire automatico tenerne conto, ma a quanto pare non e' cosi'

@nep: secondo me dovresti togliere tuo padre dai contatti :stordita:

Sono stato molto più raffinato, ho scoperto che anche su facebook si possono creare delle "cerchie" a cui mostrare o meno le cose, e sto facendo così. Mi sa tanto di bambino che ruba la cioccolata, ma se ha sempre da ridire su tutto allora meglio non fargliele vedere le cose.

rebelia
16-08-2014, 19:52
era proprio quello che intendevo ... comunque non sono d'accordo sul fatto che le persone sono le stesse sia di presenza che online, non è proprio vero. Molti dietro allo schermo cambiano totalmente.

sono semplicemente piu' liberi di esprimersi, tutto qua


E poi si sa che indidualmente le persone sono quasi se stesse e in massa diventano tanti psicopatici idioti..

questo si


almeno parlo per la mia giovane generazione. Internet è un bene che non DEVE essere usato per "scopi malefici" come mala informazione, perchè è nato per tutt'altro.

internet e' anarchico, e' probabilmente l'unica forma di anarchia su larga scala funzionante ed e' la sua forza


E i social anche, è vero che sono diversi da forum ecc ma escono parecchio dal loro scopo diventando dei raccoglitori di cazzate. Se la gente era più seria era un ottimo strumento di informazione, di ritrovo per gli amici, di crescita culturare.. ma non può essere così.

anche qua: dipende; cernisci i contatti, curali e tieni solo quelli che postano cose interessanti o almeno che postano cose idiote alternate a cose interessanti, persone con le quali sai di poter approfondire un discorso (il che non significa pensarla allo stesso modo, quanto confrontartici in modo civile)

io ho dei contatti che postano gattini; li devo tenere perche'... perche' di si :D (ci interagisco nella vita offline e fa brutto cancellarli :stordita: ) ma non mi interessa minimamente quel che postano, percio' ho scelto di non ricevere le loro cose e bon, viviamo tutti felici; in compenso mi e' capitato di leggere persone interessanti su bacheche altrui e di scegliere di seguirli: anche la mia bacheca annovera una certa quantita' di cazzate, ma nel complesso sono abbastanza intervallate a contenuti interessanti

in altri casi, ho sbattuto fuori il contatto, perche' ogni volta che apriva bocca mi faceva girar le palle e nelle cose che faccio per diletto non esiste proprio!

Loading