PDA

Visualizza la versione completa : Servizi per fatturazione elettronica alla PA


Darksky
26-12-2014, 01:13
Spero il thread non infranga qualche regola.

Dovendo fatturare alla Pubblica AMministrazione ora si deve procedere con fattura elettronica. Non vi sto a spiegare il pippone tecnico, che include anche l'archiviazione sostitutiva.

Poiché molto probabilmente il numero di fatture sarà basso, forse, se va bene, tendente all'unità annuale sto valutando servizi di intermediari autorizzati.
I costi sarebbero pure competitivi (specie per chi deve farsi la PEC, volendo fare tutto da solo) ma il mio dubbio è: chi sono questi ? E se fra 5 anni falliscono, che fine fanno le mie fatture elettroniche archiviate da loro ?

Quindi sto cercando un 'azienda "solida". Scartato il servizio offerto da Zucchetti, costi spropositati rispetto agli altri ( dal doppio al triplo).

Qualcuno ha già affrontato la tematica ? Consigli ?

lnessuno
26-12-2014, 11:42
C'è un servizio (limitato, credo) gratuito di infocamere se vuoi ;)

https://fattura-pa.infocamere.it/fpmi/service

Darksky
26-12-2014, 22:11
Sì l'avevo visto ma mi era parso di capire che era destinato agli iscritti alla camera di commercio e detentori di CNS. Io sarei libero professionista non sono iscritto.

ASyd
26-12-2014, 22:36
sul MEPA offrono un servizio gratuito per la fatturazione elettronica....usabilità meno di 0 peró funziona ed è gratis....

marino51
26-12-2014, 23:31
sul MEPA offrono un servizio gratuito per la fatturazione elettronica....usabilità meno di 0 peró funziona ed è gratis....
puoi postare un riferimento ? grazie

ASyd
27-12-2014, 01:39
Trovi tutto qua: https://www.acquistinretepa.it/opencms/opencms/help/help/anonimi/faq/fatturazione_elettronica-Servizio_Acquisti_in_Rete.html

Ovviamente per poterla utilizzare devi esse abilitato al MEPA ma se lavori con le pa ormai è praticamente obbligatorio...

Darksky
27-12-2014, 15:22
Trovi tutto qua: https://www.acquistinretepa.it/opencms/opencms/help/help/anonimi/faq/fatturazione_elettronica-Servizio_Acquisti_in_Rete.html

Ovviamente per poterla utilizzare devi esse abilitato al MEPA ma se lavori con le pa ormai è praticamente obbligatorio...

Non vorrei sbagliarmi ma per accedere al MEPA bisogna essere iscritti alla Camera di COmmercio, ovvero essere impresa. Non è il mio caso in quanto libero professionista.

deggial
29-12-2014, 00:01
scorciatoia italica: trovi un'azienda X a cui appoggiarti, fai fare le fatture a lei, e poi tu mandi fattura all'azienda X (guarda caso, io ho una srl... di che prestazioni stiamo parlando? :D)

oppure ti pieghi al burocratismo italiano, e anche se non è obbligatorio, ti iscrivi alla Camera di Commercio.

Max Della Pena
29-12-2014, 02:16
Non vorrei sbagliarmi ma per accedere al MEPA bisogna essere iscritti alla Camera di COmmercio, ovvero essere impresa. Non è il mio caso in quanto libero professionista.

Ma anche i liberi professionisti dovrebbero essere iscritti alla camera di commercio.

O ci sono categorie a cui non è richiesto? :confused:

Darksky
29-12-2014, 21:09
Ma anche i liberi professionisti dovrebbero essere iscritti alla camera di commercio.

O ci sono categorie a cui non è richiesto? :confused:


Alla camera di commercio ti iscrivi se vuoi aprire una impresa, una impresa individuale o sei artigiano o commerciante.
Se nella tua attività associata alla partita iva che apri (in pratica il codice ateco) è prevalente il tuo lavoro come professionista rispetto al capitale allora sei un libero professionista.

Nel mio caso, codice ateco 620200 (consulente informatico) di default sono libero professionista e non è richiesta iscrizione alla Camera di Commercio. C'è poi uno specifico codice ateco per webcosi che li fa rientrare automaticamente nella categoria degli artigiani e da qui obbligatorietà di iscrizione alla Camera di Commercio, cassa artigiani (credo), etc etc.

Fra l'altro la differenza non è trascurabile.
Se ti iscrivi alla Camera di Commercio hai un minimo insindacabile di contributi da versare annualmente, anche se non hai fatturato una mazza. Sembra che 'sta roba sparisca nel 2015 ma solo per il regime dei minimi (che verrà cambiato).
Se sei già lavoratore dipendente però, e il tuo lavoro da dipendente è prevalente (ore di lavoro e RAL) rispetto al lavoro da libero professionista, allora non versi alcun contributo...perché stai già versando col lavoro dipendente. QUando ti iscrivi con la COmunicazione Unica c'è apposito campo.

Se invece sei libero professionista non iscritto alla camera di commercio allora o ti iscrivi ad enti previdenziali professionali (INARcassa, enpam, etc) oppure in assenza di questi ti iscrivi alla gestione separata dell'INPS. Qui non sei costretto a versare un minimo di contributi annui ma versi solo in % rispetto a ciò che guadagni (guadagni, non fatturi).
Se sei dipendente però paghi lo stesso contributi , non vale il discorso fatto prima. E mi chiedo il perché.

Loading