PDA

Visualizza la versione completa : Il JOBS ACT di sta cippa!!!


axsw
10-01-2015, 08:39
Avete presente Sanremo? la città che tra un mese si veste di lustrini e paillettes in occasione del festival?

Nei giorni scorsi ci sono andato spesso pei i regali di natale, bene, nelle vie dove ci sono i negozi e proprio davanti ci sono un sacco di "vu cumprà" cito alcuni dei marchi contraffatti che vendono, Kway, North Sails, Colmar, Fendi, Gucci, Chanel, Rolex ecc.

Ora la prima domanda che mi sono posto è: Quante commesse che lavorano nei negozi perderanno il posto di lavoro? quanto nero viene fatto da questi venditori ambulanti? a quando ammonta il danno per l'erario se estendiamo questa situazione in tutta Italia?

Ho incontrato un vigile che conosco perché abbiamo fatto il militare assieme e gli ho posto la domanda, lui mi ha risposto che loro fanno quello che possono ma è compito della guardia di finanza.
Allora ho chiesto ad un amico in finanza e mi ha risposto che le leggi ci sono ma poi è difficile applicarle e farle rispettare.

Allora gli ho chiesto che tipo di leggi servirebbero, se io fossi Matteo cosa mi chiederesti anche per dare soddisfazione al tuo lavoro.

Risposta semplice ma efficace: Se non rispetti le leggi, non paghi le multe e ti becco la seconda volta, espulsione! senza se senza ma.

La stessa risposta che mi ha dato il capo dei vigili di un paese qua vicino.

Cisco x™
10-01-2015, 08:42
a Roma è dai anni così, da oramai più di 20 anni, non è mai stato fatto nulla, o meglio, qualcuno c'ha provato ma poi nulla di fatto, stanno sempre li...

axsw
10-01-2015, 08:49
a Roma è dai anni così, da oramai più di 20 anni, non è mai stato fatto nulla, o meglio, qualcuno c'ha provato ma poi nulla di fatto, stanno sempre li...

Si ma Cisco, sei d'accordo con me che ora siamo arrivati ad un punto che non ce lo possiamo più permettere?

Cisco x™
10-01-2015, 09:31
Si ma Cisco, sei d'accordo con me che ora siamo arrivati ad un punto che non ce lo possiamo più permettere?


si, certo, oramai siamo arrivati a livelli pietosi, danneggiano l'immagine della Nazione ( per quel poco che se ne salva ), le ditte, il decoro urbano.






Risposta semplice ma efficace: Se non rispetti le leggi, non paghi le multe e ti becco la seconda volta, espulsione! senza se senza ma.



io farei anche la prima volta, se non rispetti le leggi , ciao, te ne ritorni da dove sei venuto immediatamente e aggiungerei anche l'espulsione per sempre dalla Nazione. In questo modo prima di mettere piede in Italia la gente ci pensa due volte e rifletti se sei in grado di vivere nel giusto modo in Italia.

Se vieni in Italia per lavorare ben venga, però rispetti tutto e tutti.

In un paese dove aiutiamo anche gli zingari (che poi sono gli stessi che ci rubano in casa) a vivere costruendogli campi rom con delle casette con luce e acqua, cosa ci si può aspettare ?

Max Della Pena
10-01-2015, 10:07
Avete presente Sanremo? la città che tra un mese si veste di lustrini e paillettes in occasione del festival?

Nei giorni scorsi ci sono andato spesso pei i regali di natale, bene, nelle vie dove ci sono i negozi e proprio davanti ci sono un sacco di "vu cumprà" cito alcuni dei marchi contraffatti che vendono, Kway, North Sails, Colmar, Fendi, Gucci, Chanel, Rolex ecc.

Ora la prima domanda che mi sono posto è: Quante commesse che lavorano nei negozi perderanno il posto di lavoro? quanto nero viene fatto da questi venditori ambulanti? a quando ammonta il danno per l'erario se estendiamo questa situazione in tutta Italia?

Ho incontrato un vigile che conosco perché abbiamo fatto il militare assieme e gli ho posto la domanda, lui mi ha risposto che loro fanno quello che possono ma è compito della guardia di finanza.
Allora ho chiesto ad un amico in finanza e mi ha risposto che le leggi ci sono ma poi è difficile applicarle e farle rispettare.

Allora gli ho chiesto che tipo di leggi servirebbero, se io fossi Matteo cosa mi chiederesti anche per dare soddisfazione al tuo lavoro.

Risposta semplice ma efficace: Se non rispetti le leggi, non paghi le multe e ti becco la seconda volta, espulsione! senza se senza ma.

La stessa risposta che mi ha dato il capo dei vigili di un paese qua vicino.

Ella mi trova d'accordo su tutto, il problema fondamentale è che l'Italia, a furia di tagli dove non serve, non ha gli uomini ed i mezzi per poter effettuare le espulsioni oltre a non aver adeguate leggi e la certezza della pena (solo omonimia, non siamo parenti :)).

Ecco, tutto li, han tolto e tagliato e siamo senza polizia, la stessa polizia che per qualcuno è fascista quando si schiera davanti ad un corteo ma che diventa eroe quando gli salva il culo, tanto per capirci.

axsw
10-01-2015, 10:13
Ella mi trova d'accordo su tutto, il problema fondamentale è che l'Italia, a furia di tagli dove non serve, non ha gli uomini ed i mezzi per poter effettuare le espulsioni oltre a non aver adeguate leggi e la certezza della pena (solo omonimia, non siamo parenti :)).

Ecco, tutto li, han tolto e tagliato e siamo senza polizia, la stessa polizia che per qualcuno è fascista quando si schiera davanti ad un corteo ma che diventa eroe quando gli salva il culo, tanto per capirci.

Esatto, invece i soldi li spendiamo per farli venire, mare nostrum e triton.

saucer
10-01-2015, 10:30
@axsw Perchè sei partito dal jobs act e sei finito nel materiale contraffatto?

Se l'argomento è il materiale contraffatto, concentriamoci su quello.
Se l'argomento è l'immigrazione clandestina, concentriamoci su quello.
Se l'argomento è il rispetto delle regole, concentriamoci su quello.

Insomma...decidiamo un argomento e.... concentriamoci su quello.

Di base, io sul materiale contraffatto, non sono DEL TUTTO contro e spiego brevemente il perchè :

Se un prodotto mi costa "originale" 400 euro e "tarocca" 40 euro, vuol dire che "IL MATERIALE" di base costa intorno ai 20 euro.
Più volte ci sono stati servizi che han portato alla luce il funzionamento degli oggetti "originali".

Questi SPESSO vengono prodotti in Cina, etichettati in Italia e quindi vengono assegnati il logo "made in Italy".
Altre volte vengono assemblati in Italia da aziende dove il personale è tutto fuorchè in regola.
La casa madre "valuta" il risultato dei lavori tra 2-3 aziende e acquista il lotto di una singola azienda.
Le altre 2 aziende dovrebbero "distruggere" il materiale, ma dato che il loro lavoro non viene corrisposto ecco che "magicamente" quei prodotti finiscono sulle bancarelle.

E quindi spesso la differenza alla fine tra un prodotto originale e uno tarocco è solo il "punto vendita".

Ora, la guerra tra poveri è iniziata da tempo, ma chiedo se un prodotto il cui materiale di produzione costa 20 euro, ha senso venderlo a 400 e se si può giustificare la riduzione del personale dovuta a una flessione delle vendite di un prodotto con marginalità 2000%.

Se vogliamo combattere il "taroccamento", facciamolo modificando il "made in Italy". Se vuoi il marchio "made in Italy", LO PRODUCI, LO ASSEMBLI e LO CONFEZIONI completamente in Italia.
( e questo discorso per me vale sia per le borse, sia per il cibo ).

saucer
10-01-2015, 10:33
Esatto, invece i soldi li spendiamo per farli venire, mare nostrum e triton.

Se il discorso è invece sugli immigrati, ti posso dire che il tutto è SEMPRE DOVUTO ad INTERESSI ECONOMICI da parte di chi "guida" il paese.

Se per l'Italia un immigrato per stare nel centro di accoglienza costa 100 euro/giorno, di cui 10 sono quelli realmente necessari e 90 servono per "oleare" l'intero sistema, capirai che se ci sono 10000 immigrati nel centro si parla di un volume di affari di 900.000 al giorno per l'intero sistema.
Quindi più immigrati entrano, più son contenti politici, associazioni & loro amici.

Ci siamo capiti?

Max Della Pena
10-01-2015, 10:38
@axsw Perchè sei partito dal jobs act e sei finito nel materiale contraffatto?

Se l'argomento è il materiale contraffatto, concentriamoci su quello.
Se l'argomento è l'immigrazione clandestina, concentriamoci su quello.
Se l'argomento è il rispetto delle regole, concentriamoci su quello.

Insomma...decidiamo un argomento e.... concentriamoci su quello.

Di base, io sul materiale contraffatto, non sono DEL TUTTO contro e spiego brevemente il perchè :

Se un prodotto mi costa "originale" 400 euro e "tarocca" 40 euro, vuol dire che "IL MATERIALE" di base costa intorno ai 20 euro.
Più volte ci sono stati servizi che han portato alla luce il funzionamento degli oggetti "originali".

Questi SPESSO vengono prodotti in Cina, etichettati in Italia e quindi vengono assegnati il logo "made in Italy".
Altre volte vengono assemblati in Italia da aziende dove il personale è tutto fuorchè in regola.
La casa madre "valuta" il risultato dei lavori tra 2-3 aziende e acquista il lotto di una singola azienda.
Le altre 2 aziende dovrebbero "distruggere" il materiale, ma dato che il loro lavoro non viene corrisposto ecco che "magicamente" quei prodotti finiscono sulle bancarelle.

E quindi spesso la differenza alla fine tra un prodotto originale e uno tarocco è solo il "punto vendita".

Ora, la guerra tra poveri è iniziata da tempo, ma chiedo se un prodotto il cui materiale di produzione costa 20 euro, ha senso venderlo a 400 e se si può giustificare la riduzione del personale dovuta a una flessione delle vendite di un prodotto con marginalità 2000%.

Se vogliamo combattere il "taroccamento", facciamolo modificando il "made in Italy". Se vuoi il marchio "made in Italy", LO PRODUCI, LO ASSEMBLI e LO CONFEZIONI completamente in Italia.
( e questo discorso per me vale sia per le borse, sia per il cibo ).

Si ma lui parlava di questi marchi Kway, North Sails, Colmar, Fendi, Gucci, Chanel, Rolex ecc. marchi del lusso portati davanti ad altri negozi e venduti contro la legge.

Marchi che non sentono crisi e che mantengono l'occupazione, Gucci a parte che ha floppato clamorosamente tutta la linea e per cui han già cacciato AD e capo stilista.

axsw
10-01-2015, 10:44
@axsw Perchè sei partito dal jobs act e sei finito nel materiale contraffatto?

Se l'argomento è il materiale contraffatto, concentriamoci su quello.
Se l'argomento è l'immigrazione clandestina, concentriamoci su quello.
Se l'argomento è il rispetto delle regole, concentriamoci su quello.

Insomma...decidiamo un argomento e.... concentriamoci su quello.

Di base, io sul materiale contraffatto, non sono DEL TUTTO contro e spiego brevemente il perchè :

Se un prodotto mi costa "originale" 400 euro e "tarocca" 40 euro, vuol dire che "IL MATERIALE" di base costa intorno ai 20 euro.
Più volte ci sono stati servizi che han portato alla luce il funzionamento degli oggetti "originali".

Questi SPESSO vengono prodotti in Cina, etichettati in Italia e quindi vengono assegnati il logo "made in Italy".
Altre volte vengono assemblati in Italia da aziende dove il personale è tutto fuorchè in regola.
La casa madre "valuta" il risultato dei lavori tra 2-3 aziende e acquista il lotto di una singola azienda.
Le altre 2 aziende dovrebbero "distruggere" il materiale, ma dato che il loro lavoro non viene corrisposto ecco che "magicamente" quei prodotti finiscono sulle bancarelle.

E quindi spesso la differenza alla fine tra un prodotto originale e uno tarocco è solo il "punto vendita".

Ora, la guerra tra poveri è iniziata da tempo, ma chiedo se un prodotto il cui materiale di produzione costa 20 euro, ha senso venderlo a 400 e se si può giustificare la riduzione del personale dovuta a una flessione delle vendite di un prodotto con marginalità 2000%.

Se vogliamo combattere il "taroccamento", facciamolo modificando il "made in Italy". Se vuoi il marchio "made in Italy", LO PRODUCI, LO ASSEMBLI e LO CONFEZIONI completamente in Italia.
( e questo discorso per me vale sia per le borse, sia per il cibo ).

Materiale contraffatto = posti di lavoro in regola persi a favore di posti di lavoro non in regola
Gli immigrati son quelli che vendono a danneggiano, questo è abbastanza semplice da capire no?
Appunto se hai una partita IVA le regole le rispetti o almeno ci provi un minimo altrimenti ci sono gli studi di settore
se sei un vu cumprà danneggi ed in + sei evasore, sembrano semplici come concetti, o almeno a me lo sembrano.

Loading