PDA

Visualizza la versione completa : Violazione di domicilio ed esercizio arbitrario delle proprie ragioni


Linkato
22-01-2015, 11:41
Non ho capito perchè il legittimo proprietario di un appartamento non possa occupare abusivamente il proprio appartamento. Una occupazione abusiva è una occupazione abusiva a prescindere, anche se c'è l'aggravante d'essere "legittimati" dalla proprietà...

http://i.gyazo.com/c396536a0662e8ef82166426690ec46f.png

per chi volesse approfondire:

http://www.imolaoggi.it/2015/01/21/in-italia-regna-la-follia-proprietario-sgomberato-da-casa-sua-poliziotti-difendono-gli-abusivi/

saucer
22-01-2015, 12:21
Di cosa ti meravigli?
In Italia il paradosso è di casa.
Non abbiamo leggi che tutelano gli aventi diritto.

Dalle mie parti poi c'e' un detto bellissimo che dice : "Chi lavora mangia, chi non lavora mangia e beve", per farti capire che è inutile in ITALIA fare la persona onesta, perchè il disonesto oltre a vivere come quello onesto, riesce a togliersi anche altri "sfizi".

Piena solidarietà al padrone di casa.
Credo che per poter essere risolvere il suo problema debba intrufolarsi in casa, cambiare serratura, lanciare dal balcone/finestra ogni bene degli abusivi e chiudersi dentro per 4-10 gg.
In questo modo, gli abusivi non avranno "diritto" a rientrare nell'appartamento perchè può sempre dire che lui ha sempre abitato in quella casa.

Linkato
22-01-2015, 12:38
Di cosa ti meravigli?
In Italia il paradosso è di casa.
Non abbiamo leggi che tutelano gli aventi diritto.



D'accordo. Però tecnicamente non ho capito perchè questo "abusivo" è stato subito cacciato.

Probabilmente dipende anche dalla fortuna, cioè dal tipo di poliziotto che ti capita... ci sono quelli che alzano le spalle (al primo momento, poi la situazione si incancrenisce) e quelli che invece entrano in casa e ti buttano fuori, volenti o nolenti.

Sono tanti i casi di anziani ricoverati in ospedale per qualche giorno di malattia e al ritorno non trovare più la casa, occupata da abusivi. E' questione di fortuna: c'è il poliziotto che ti minaccia (senza essere ascoltato da nessuno) di riempirti di manganellate se non te ne vai e quello che fà finta di niente, evidentemente...

LS1987
23-01-2015, 08:29
Sapete qual è il vero problema? Gli abusivi non stanno lì perché hanno falsificato dei documenti per passarti avanti in graduatoria, ma sono anche entrati abusivamente scassinando le serrature. Non è solo una questione di dichiarazioni mendaci.

saucer
23-01-2015, 11:17
In USA, gli abusivi hanno vita MOLTO breve.
Purtroppo da noi vige la legge del "quieto vivere", dove quelli più sguaiati han sempre la legge dalla loro.

astro
23-01-2015, 17:51
è chiaro che questo sia un caso che deve far riflettere...
e il problema, più che nelle leggi risiede negli uomini


In USA, gli abusivi hanno vita MOLTO breve.questo è vero, ma perchè? perchè in usa hanno quella cultura della responsabilità, di un certo rigore (poche scuse poche balle) che in Italia è stato troppo spesso visto come qualcosa di destra...
è anche vero che hanno la cultura della proprietà, della tutela reale ed effettiva, del pragmatismo, ma è proprio perchè ritengono che l'uomo debba essere un essere responsabile che se ti dicono, e ti avvisano in mille modi, che se sputi per terra ti fai 30 anni, bene ti farai 30 anni perchè eri stato avvertito. punto. senza se, ma, però..
noi no, noi siamo filosofi, ci piace la teoria, ci piace dirci che siamo progressisti, che tuteliamo la persona umana, ed alla fine non tuteliamo un bel niente se non i più... bastardi.
e la società ne risente e peggiora inevitabilmente



Purtroppo da noi vige la legge del "quieto vivere", dove quelli più sguaiati han sempre la legge dalla loro.Questo è abbastanza vero, nel senso che una base del diritto (giusta, per gli scopi che ha) è quella di evitare ogni autotutela (che se alta nei numeri causa allarme e disordine) e di tutelare il debole (anche in apparenza)

di fatto, sempre, quando si decide di tutelare un interesse di qualcuno, se ne andrà a sacrificare un altro di qualcun altro e così si passa sopra all'interesse di chi s'è comprato una casa e non ci vive per quello di quell'altro che viene sempre presunto povero e disperato...
il comune, il welfare non dà risposte per cui io, giudice, per poter andare a casa "tranquillo", dico che non puoi cacciarlo via e che ti devi accontentare di una procedura lunga tot anni e tot soldi costosa (sia in termini di danno emergente -perchè paghi il legale, non riscuoti affitti eventuali, devi pagare le tasse, etc...- che di lucro cessante, perchè tra l'altro non puoi nemmeno venderlo)

Il problema però, ripeto, per me non è la legge in sè, ma gli uomini che hanno facoltà e discrezionalità di interpretazione ed applicazione. Questi rispecchiano, e dovrebbero rispecchiare, con le loro azioni, la cultura maggioritaria, possibilmente elevandola al meglio. E forse lo fanno, perchè la nostra cultura in effetti è fondamentalmente deteriorata

PS quanto vorrei non essere così negativo... :shy:

Electro
23-01-2015, 21:15
Non ho capito perchè il legittimo proprietario di un appartamento non possa occupare abusivamente il proprio appartamento. Una occupazione abusiva è una occupazione abusiva a prescindere, anche se c'è l'aggravante d'essere "legittimati" dalla proprietà...

http://i.gyazo.com/c396536a0662e8ef82166426690ec46f.png

per chi volesse approfondire:

http://www.imolaoggi.it/2015/01/21/in-italia-regna-la-follia-proprietario-sgomberato-da-casa-sua-poliziotti-difendono-gli-abusivi/

Questo perchè il possesso e la proprietà sono due situazioni giuridiche differenti...

Tu puoi essere il proprietario di qualcosa, ma non il suo possessore. Se vuoi rientrare in possesso di qualcosa di cui si è imposessato qualcun altro, devi adire alle procedure giudiziarie...

Quello che mi stupisce è che gli abusivi dopo 2 anni non sono stati cacciati, ma lui è stato cacciato subito... non è molto chiaro...

Purtroppo questo rientra nella mentalità, aimè comunista, di sottendere che i proprietari siano normalmente i ricchi, e quindi vadano meno tutelati... Unita ai propositi antifascisti di evitare atti giustizialisti.

Purtroppo questi sono i risultati degli eccessi, come sempre....

carlo2002
23-01-2015, 22:11
Quand'è che si incomincerà a sparare ?

bootzenn
23-01-2015, 22:36
mi sa quasi un pochino di bufala, cioè perchè i poliziotti hanno denunciato lui e non la coppia?? su che cosa hanno deciso che era la coppia nel giusto? su chi ha chiamato la poliiza prima??
se fosse vero io avrei menato il poliziotto per farmi portare in questura e ribaltare un paio di scrivanie, cosi si muove qualcuno di importante e ristabiliamo la situazione dell'appartemneto

LS1987
24-01-2015, 06:15
Questo perchè il possesso e la proprietà sono due situazioni giuridiche differenti...

Tu puoi essere il proprietario di qualcosa, ma non il suo possessore. Se vuoi rientrare in possesso di qualcosa di cui si è imposessato qualcun altro, devi adire alle procedure giudiziarie...

Quello che mi stupisce è che gli abusivi dopo 2 anni non sono stati cacciati, ma lui è stato cacciato subito... non è molto chiaro...

Purtroppo questo rientra nella mentalità, aimè comunista, di sottendere che i proprietari siano normalmente i ricchi, e quindi vadano meno tutelati... Unita ai propositi antifascisti di evitare atti giustizialisti.

Purtroppo questi sono i risultati degli eccessi, come sempre....

Ma di quale mentalità comunista parli, mica gli avevano occupato la terza casa che usavano 3 giorni all'anno per fare la bella vita in Versilia o in Romagna, lasciandola sfitta tutti gli altri giorni, gli avevano occupato l'unica casa che avevano.

Loading