PDA

Visualizza la versione completa : Lavoro e fisco: prestazione occasionale.


Max Della Pena
16-02-2015, 21:29
Mi è stato chiesto di tenere dei corsi, a grandi linee il pagamento dovrebbe avvenire sotto forma di prestazione occasionale.

Premesso che devo prima chiedere l'autorizzazione alla mia Ditta (la prestazione non è in concorrenza ed il committente è un mio cliente, quindi noto all'Azienda), spulciando in rete ho trovato che questo genere di prestazione ha delle regole:

Questa tipologia di lavoro non ha una lunga tradizione nel nostro ordinamento ma è stata introdotta recentemente con la riforma del lavoro del 2003, attraverso la cosiddetta Legge Biagi e, affinché possa essere riconosciuta come tale, deve appunto rispettare i famosi paletti dettati per legge:



non dev’essere un’attività abituale
dev’essere un’attività non professionale
non deve svolgersi con continuità
non dev’esserci una coordinazione



– la collaborazione con uno stesso committente non può essere più lunga di trenta giorni in uno stesso anno solare, altrimenti diventa abituale e continuativa
– la somma di tutti i compensi percepiti non può essere superiore ai 5000 euro (5 mila) netti in uno stesso anno solare


Però il mio eventuale contributo è di carattere professionale (corsi teorici su macchinari), non ci sarà continuità (generalmente 2 o 3 sabato mattina al mese per circa 4 mesi e quindi non oltre i 30 giorni/anno) e sarà superiore ai 5000 Euro anno.

Secondo voi esiste un'altra possibilità che non sia aprire Piva?

Myaku
17-02-2015, 07:45
http://www.inps.it/portale/default.aspx?itemdir=5764

Max Della Pena
17-02-2015, 08:23
http://www.inps.it/portale/default.aspx?itemdir=5764

Grazie, ma mi rimane il dubbio su due delle regole per poter essere considerato lavoro occasionale:



la completa autonomia del lavoratore circa i tempi e le modalità di esecuzione del lavoro, dato il mancato potere di coordinamento del committente;
il mancato inserimento funzionale del lavoratore nell’organizzazione aziendale.


L'autonomia non ci sarebbe, date ed orari vengono decisi dal committente.

Non ci sarebbe l'inserimento nell'organizzazione aziendale ma dovrei comunque apporre la firma sui certificati dei corsi che andrei a sostenere.

Alhazred
17-02-2015, 10:23
...
L'autonomia non ci sarebbe, date ed orari vengono decisi dal committente.
...
Questa non sarebbe un gran problema, puoi sempre dire che sei stato tu a proporre quei giorni, chi potrebbe controbattere?

Max Della Pena
17-02-2015, 11:06
Questa non sarebbe un gran problema, puoi sempre dire che sei stato tu a proporre quei giorni, chi potrebbe controbattere?

Si è vero, ma di fronte ad una serie di norme che regolamentano un qualcosa mi pongo sempre degli scupoli.

Loading