PDA

Visualizza la versione completa : Obama guardone, parte 3


lnessuno
17-02-2015, 12:16
Dopo le vicende che hanno portato alla luce come i servizi segreti americani tenessero d'occhio più o meno chiunque, dai servizi online (http://forum.html.it/forum/showthread.php?threadid=1546112) ai presidenti di paesi considerati amici (http://forum.html.it/forum/showthread.php?threadid=2912318), ne salta fuori un'altra.

Pare infatti che Kaspersky Lab. abbia trovato una sorta di spyware prodotto da qualcuno "vicino a stuxnet" (quindi USA o Israele) negli hard disk prodotti da ditte quali Western Digital, Seagate, Toshiba e altre aziende di rilievo sul panorama mondiale.

Il che permetterebbe di controllare potenzialmente tutto e tutti, in qualunque parte del mondo.

La NSA ha rifiutato di commentare la notizia, se non in via ufficiosa tramite un loro ex impiegato (http://www.reuters.com/article/2015/02/16/us-usa-cyberspying-idUSKBN0LK1QV20150216?feedType=RSS&feedName=technologyNews) che ha confermato il tutto.

http://www.downloadblog.it/post/127922/spionaggio-usa-kaspersky-lab-svela-il-legame-con-western-digital-seagate-toshiba-e-altri-produttori-di-hard-disk
http://www.reuters.com/article/2015/02/16/us-usa-cyberspying-idUSKBN0LK1QV20150216?feedType=RSS&feedName=technologyNews


Mi pare un tantino grave. Ma nulla di serio (come sempre).


Ma la storiella che gli USA sono il paese della libertà mi fa sempre meno ridere.

Kahm
17-02-2015, 12:38
http://i.telegraph.co.uk/multimedia/archive/02390/Obama-Phone-_elect_2390809b.jpg

Linkato
17-02-2015, 13:27
Indubbiamente, e poi si sottovaluta un altro gravissimo problema: tutta questa attività della NSA sta scardinando la sicurezza in Internet. Ha creato delle "porte" anche nella crittografia, in cui possono inserirsi crackers, minando così tutte le trasmissioni digitali.

Ad esempio: è di questi giorni la notizia di numerose banche la mondo che in totale hanno perso quasi un miliardo di dollari per furti telematici e non si capisce come fanno: non attaccano più i computer degli utenti, ma passano direttamente attraverso i sistemi informatici delle banche. Riescono addirittura a programmare i bancomat ad una tal ora e tal giorno per "sparare" fuori più contanti possibili. Il sospetto è che sfruttino backdoor pre-esistenti.

Questi deficienti della sicurezza a tutti i costi hanno comunque minato Internet, è un problema che molti analisti informatici sulla sicurezza hanno evidenziato più volte.

Siamo nella merda.

kalosjo
17-02-2015, 13:38
"Non siamo miiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiica gli americani, 'ché loro possono sparare agli indiani..." (precedentemente postata su FB)

Loading