PDA

Visualizza la versione completa : Pro e contro di una workstation portatile.


LuckySevenRoX
09-03-2015, 12:33
Salve, sono sempre stato un amante del PC fisso ma ultimamente sto valutando l'idea di spostare tutto il mio lavoro COMPLETAMENTE su una workstation portatile, con la possibilità di utilizzare più schermi/tastiera esterna ecc. quando sono a casa ma di poter lavorare comodamente anche nei miei (frequenti) viaggi. Attualmente il grosso del lavoro è sul mio pc fisso e quando serve 'sposto' (o utilizzo il cloud) sul portatile i file di cui necessito. Volevo quindi capire se avete esperienze in merito e se l'idea di spostare tutto su un portatile abbia senso. Vi illustro i pro/contro che ho riscontrato fino ad ora

PRO:
- posso portare sempre con me il 100% dei file che uso abitualmente, senza fare backup o spostamenti vari (un pro solo, ma che ha una grossa rilevanza)
CONTRO:
- prestazioni della macchina inferiori rispetto ad un fisso
- la spesa per effettuare un buon acquisto (attualmente ho portatili ma da basse prestazioni)
- una scomodità maggiore nell'utilizzarlo 'a casa' rispetto ad un pc fisso (sulla scrivania presenta comunque un ingombro maggiore)

Considerando poi che lo utilizzo per lavorare (e quindi necessito di molta ram/spazio su disco/potenza di calcolo), mi conviene puntare direttamente su una costosa workstation o secondo voi posso cavarmela anche con un tradizionale portatile di fascia alta?

:shy:

lnessuno
09-03-2015, 12:40
Io ho fatto quel passaggio alcuni anni fa e non tornerei mai e poi mai indietro :stordita:

Portatile 17" abbastanza carrozzato, monitor esterno 24", tastiera e mouse bluetooth ed una docking station ventilata per "tener su" il portatile, per me è stata la svolta...

lnessuno
09-03-2015, 12:41
L'unica cosa che odio del portatile è non poter lavorare all'esterno per via del fatto che i monitor dei notebook degli ultimi sono tutti praticamente a specchio, riflessi a manetta :dhò:

saucer
09-03-2015, 12:55
Io ho fatto quel passaggio alcuni anni fa e non tornerei mai e poi mai indietro :stordita:

Portatile 17" abbastanza carrozzato, monitor esterno 24", tastiera e mouse bluetooth ed una docking station ventilata per "tener su" il portatile, per me è stata la svolta...

perchè usi una tastiera bluetooth? quella integrata non va bene?

lnessuno
09-03-2015, 13:04
Tenendo il portatile sollevato dalla docking station l'integrata rimarrebbe scomoda :) Ma poi è scomoda in ogni caso: è piccola, i tasti sono ottimizzati per lo spazio e non per l'ergonomicità... infine il portatile un po' scalda, sotto i tasti... ed è una sensazione che odio :)

Preferisco decisamente avere una periferica esterna.

Max Della Pena
09-03-2015, 14:04
Salve, sono sempre stato un amante del PC fisso ma ultimamente sto valutando l'idea di spostare tutto il mio lavoro COMPLETAMENTE su una workstation portatile, con la possibilità di utilizzare più schermi/tastiera esterna ecc. quando sono a casa ma di poter lavorare comodamente anche nei miei (frequenti) viaggi. Attualmente il grosso del lavoro è sul mio pc fisso e quando serve 'sposto' (o utilizzo il cloud) sul portatile i file di cui necessito. Volevo quindi capire se avete esperienze in merito e se l'idea di spostare tutto su un portatile abbia senso. Vi illustro i pro/contro che ho riscontrato fino ad ora

PRO:
- posso portare sempre con me il 100% dei file che uso abitualmente, senza fare backup o spostamenti vari (un pro solo, ma che ha una grossa rilevanza)
CONTRO:
- prestazioni della macchina inferiori rispetto ad un fisso
- la spesa per effettuare un buon acquisto (attualmente ho portatili ma da basse prestazioni)
- una scomodità maggiore nell'utilizzarlo 'a casa' rispetto ad un pc fisso (sulla scrivania presenta comunque un ingombro maggiore)

Considerando poi che lo utilizzo per lavorare (e quindi necessito di molta ram/spazio su disco/potenza di calcolo), mi conviene puntare direttamente su una costosa workstation o secondo voi posso cavarmela anche con un tradizionale portatile di fascia alta?

:shy:


Quello che posso consigliare è che abbia una tastiera estesa o come si chiama, insomma, che abbia il tastierino numerico sulla destra.

Se il lavoro implica ovviamente l'utilizzo frequente delle cifre anche lunghe.

Alhazred
09-03-2015, 14:29
...
Considerando poi che lo utilizzo per lavorare (e quindi necessito di molta ram/spazio su disco/potenza di calcolo), mi conviene puntare direttamente su una costosa workstation o secondo voi posso cavarmela anche con un tradizionale portatile di fascia alta?

:shy:

Anche io uso sia il PC fisso che il portatile e mi appoggio al cloud per tenere sincronizzati i due, ma se dovesse venirmi a mancare il PC fisso non ne sentirei la mancanza, lo continuo ad usare solo perché già ce l'avevo.
Il portatile quando sono a casa lo collego a 2 monitor esterni, un 22" fullHD e un 19" 1440x900, il portatile ha un monitor 15" fullHD.
Metto il portatile al centro e i due monitor aggiuntivi uno a destra e l'altro a sinistra, è una goduria.

Per la potenza di calcolo non ho problemi, il mio portatile è un Lenovo Y510P, CPU i7 4700MQ, RAM 12GB, grafica Intel integrata + geForce GT 755M, HDD ibrido da 500GB, tastiera retroilluminata, taastierino numerico e ottima autonomia. Usandolo con una luminosità del monitor non al massimo, con la giusta combinazione per il risparmio energetico e software tipo Office mi ha superato le 5 ore.
Ho solo aggiunto un SSD da 256GB dove ho messo il sistema operativo aumentando notevolmente le prestazioni.
Il tutto mi è costato circa 900 euro.


L'unica cosa che odio del portatile è non poter lavorare all'esterno per via del fatto che i monitor dei notebook degli ultimi sono tutti praticamente a specchio, riflessi a manetta :dhò:
Anche a me danno fastidio i monitor col vetro lucido, ho scelto il mio notebook anche in base a questa cosa, il lenovo Y510P esiste sia nella versione con vetro lucido che con vetro opaco, io ho scelto quest'ultima versione.

saucer
09-03-2015, 15:00
Pro utilizzo notebook :

- Portatile
- Se devi recarti da un cliente e ci sono problemi con un programma, non devi installare nulla sulla macchina del cliente in quanto hai tutto con te ( anche l'ambiente di lavoro ), e quindi praticamente hai tutto l'ufficio sempre con te
- Dimensioni ridotte ( se non hai tanto spazio a casa, puoi tenerlo in borsa o in armadio, lo estrai quando occorre e dopo pochi secondi hai l'ufficio con te
- Se va via la corrente all'improvviso, la batteria non ti fa perdere il lavoro.

Contro utilizzo notebook :

- Tutto l'ufficio è in un computer. Se ti viene rubato / va a fuoco / versi liquido su tastiera etc.etc. son dolori
- Ridotte capacità ( processore e sk grafica magari i primi tempi sono al "top", poi col passare dei mesi diventano obsoleti e difficilmente sostituibili )
- Mouse integrato scomodo
- Se si rompe un pezzo ( ad es. sk rete ), hai l'ufficio KO fino a quando non lo ripari

Ecco...scritto di furia.
Ritorno a fare il lavoro del collega :dhò:

Max Della Pena
09-03-2015, 15:06
Pro utilizzo notebook :

- Portatile
- Se devi recarti da un cliente e ci sono problemi con un programma, non devi installare nulla sulla macchina del cliente in quanto hai tutto con te ( anche l'ambiente di lavoro ), e quindi praticamente hai tutto l'ufficio sempre con te
- Dimensioni ridotte ( se non hai tanto spazio a casa, puoi tenerlo in borsa o in armadio, lo estrai quando occorre e dopo pochi secondi hai l'ufficio con te
- Se va via la corrente all'improvviso, la batteria non ti fa perdere il lavoro.

Contro utilizzo notebook :

- Tutto l'ufficio è in un computer. Se ti viene rubato / va a fuoco / versi liquido su tastiera etc.etc. son dolori
- Ridotte capacità ( processore e sk grafica magari i primi tempi sono al "top", poi col passare dei mesi diventano obsoleti e difficilmente sostituibili )
- Mouse integrato scomodo
- Se si rompe un pezzo ( ad es. sk rete ), hai l'ufficio KO fino a quando non lo ripari

Ecco...scritto di furia.
Ritorno a fare il lavoro del collega :dhò:

Occhio che sentivo un Suo collega lamentarsi del fatto che i comandi della play a volte non funzionano a dovere e questo è un guaio sul posto di lavoro........ vi ponga prontamente rimedio!!!!

Alhazred
09-03-2015, 15:39
...
Contro utilizzo notebook :

1) Tutto l'ufficio è in un computer. Se ti viene rubato / va a fuoco / versi liquido su tastiera etc.etc. son dolori
2) Ridotte capacità ( processore e sk grafica magari i primi tempi sono al "top", poi col passare dei mesi diventano obsoleti e difficilmente sostituibili )
3) Mouse integrato scomodo
4) Se si rompe un pezzo ( ad es. sk rete ), hai l'ufficio KO fino a quando non lo ripari

Ecco...scritto di furia.
Ritorno a fare il lavoro del collega :dhò:
Sono abbastanza d'accordo e perciò ho cercato una soluzione anche a queste cose
1) mando comunque tutto sul cloud, così ho sempre tutto in un posto sicuro
2) i processori serie MQ sono quelli NON saldati sulla scheda madre, ma si possono sostituire con altri modelli, ovviamente la sostituzione ha un prezzo maggiore rispetto alla stessa operazione sui fissi. Sul mio portatile è possibile inserire una seconda scheda video in SLI nell'apposito alloggiamento (cosa che comunque non penso di fare)
3) basta attaccarci un mouse USB o wireless
4) succede anche con il fisso, se si rompe un pezzo non puoi usarlo fino a che non lo sostituisci

Loading