PDA

Visualizza la versione completa : La 'rivoluzione tecnologica' nelle scuole italiane


OhPallino!
20-10-2015, 20:02
Buonasera a tutti (se leggete di mattina buongiorno :stordita:),

molti di voi saranno ormai lontani dal mondo scolastico, ma per quelli che ancora studiano alle scuole secondarie di I° e II° grado avranno ben presente quello a cui mi riferisco (se qualcuno di loro leggerà questo post).
Parlo dei registri elettronici, spacciati come rivoluzioni tecnologiche da politici e chiunque lavori ai 'piani alti' della scuola, e odiati tanto dagli studenti che dai professori.
Siamo a fine 2015, HTML5 è consolidato, CSS3 è sfruttato ormai da tutti, le librerie JS fanno miracoli, e poi ci ritroviamo a lavorare con degli obrobri come i registri elettronici che fanno mettere le mani nei capelli a chiunque capisca un minimo di informatica e non (ne ho guardati diversi grazie ai miei ex compagni che hanno preso scuole diverse dalla mia).
Non sono ASSOLUTAMENTE responsivi, tecnologie obsolete, brutti (anche se questo sarebbe il male minore), navigazione e utilizzo pessimi.
Ho provato a sbirciare un po' in quello fornito dalla mia scuola ed ecco cosa ho trovato: menù fatti con le tabelle (CON LE TABELLE!!!! LE TABELLE!:facepalm:), script ovunque nel bel mezzo della pagina, informazioni di debug a casaccio, JS con compatibilità <1, con un sistema di finestre tipo JQuery Dialog inutilizzabile (si possono muovere, ma non ridimensionare e se ne apre una alla volta), ovviamente non posso sapere cosa c'è lato server (anche se Wappalyzer dice che è Java :prrr:)

Io questa estate per cazzeggiare ne ho fatto uno con Node e Bootstrap in ca 1 mese: è venuto più bello, veloce, funzionale e compatibile (ovviamente responsivo) :unz:. Io, 17 anni, studente di un tecnico informatico.

Poi continuano a spacciarmi quel coso per 'rivoluzione tecnologica', ridicoli :madai!?:.

Voi cosa ne pensate?

Scusate per il post mastodontico, ma questa cosa mi fa veramente arrabbiare e dispiacere.
Un saluto,
E

PS.
per chi non ne avesse mai provato uno basta googlare per trovare demo di diversi registri.

supertuxkart
20-10-2015, 21:54
La cosa non desta particolare meraviglia.
Al tempo del PII-PIII, la scuola viaggiava con un IBM AT/XT 286, 2MB RAM con S.O. Windows 3.0 installato in modalità reale.
Diciamo che era già indietro un bel pezzo, si vede che si è mantenuta su quella falsariga.

Kahm
21-10-2015, 09:21
Buonasera a tutti (se leggete di mattina buongiorno :stordita:),

molti di voi saranno ormai lontani dal mondo scolastico, ma per quelli che ancora studiano alle scuole secondarie di I° e II° grado avranno ben presente quello a cui mi riferisco (se qualcuno di loro leggerà questo post).
Parlo dei registri elettronici, spacciati come rivoluzioni tecnologiche da politici e chiunque lavori ai 'piani alti' della scuola, e odiati tanto dagli studenti che dai professori.
Siamo a fine 2015, HTML5 è consolidato, CSS3 è sfruttato ormai da tutti, le librerie JS fanno miracoli, e poi ci ritroviamo a lavorare con degli obrobri come i registri elettronici che fanno mettere le mani nei capelli a chiunque capisca un minimo di informatica e non (ne ho guardati diversi grazie ai miei ex compagni che hanno preso scuole diverse dalla mia).
Non sono ASSOLUTAMENTE responsivi, tecnologie obsolete, brutti (anche se questo sarebbe il male minore), navigazione e utilizzo pessimi.
Ho provato a sbirciare un po' in quello fornito dalla mia scuola ed ecco cosa ho trovato: menù fatti con le tabelle (CON LE TABELLE!!!! LE TABELLE!:facepalm:), script ovunque nel bel mezzo della pagina, informazioni di debug a casaccio, JS con compatibilità <1, con un sistema di finestre tipo JQuery Dialog inutilizzabile (si possono muovere, ma non ridimensionare e se ne apre una alla volta), ovviamente non posso sapere cosa c'è lato server (anche se Wappalyzer dice che è Java :prrr:)

Io questa estate per cazzeggiare ne ho fatto uno con Node e Bootstrap in ca 1 mese: è venuto più bello, veloce, funzionale e compatibile (ovviamente responsivo) :unz:. Io, 17 anni, studente di un tecnico informatico.

Poi continuano a spacciarmi quel coso per 'rivoluzione tecnologica', ridicoli :madai!?:.

Voi cosa ne pensate?

Scusate per il post mastodontico, ma questa cosa mi fa veramente arrabbiare e dispiacere.
Un saluto,
E

PS.
per chi non ne avesse mai provato uno basta googlare per trovare demo di diversi registri.


hai 17 anni
ne avrai di tempo per capire che: " in una azienda: se qualcosa funziona e lo fa bene, non è necessario spendere soldi per rifarla!"

ac_socmel
21-10-2015, 09:28
se qualcosa funziona, non è necessario rifarla!
fixed

lnessuno
21-10-2015, 10:15
se qualcosa più o meno funziona, non è necessario rifarla!
rifixed

lnessuno
21-10-2015, 10:17
Cmq probabilmente quelle tecnologie sono state realizzate un decennio fa almeno, iper testate (per evitare che il primo smanettone riesca a metterci le mani sopra in modo troppo allegro) e rimarranno lì nei secoli dei secoli amen... la grafica sarà brutta, ma in un ambiente del genere (o in un ambiente degenere?) è il minore dei problemi :fagiano:

URANIO
21-10-2015, 10:52
Io ho avuto solo brutti "incontri" informatici a scuola.

Alle medie c'era un vecchio apple da museo su cui era installato logo, un programma con un cursore a cui davi le coordinate e lui tracciava una linea... quella è stato il primo avvicinamento con i computer in campo scolastico.
Fortunatamente a casa c'era mio fratello che faceva informatica.

Alle superiori (ragioniere programmatore) il corso di "programmazione" consisteva in nell'andare in aula aprire word e scrivere una riga e cambiargli il font, ovviamente per la professoressa non bisognava salvare sull'HD perchè lo rovinavamo, solo floppy.
Io ai tempi avevo già internet (modem 14.400)

OhPallino!
21-10-2015, 19:41
hai 17 anni
ne avrai di tempo per capire che: " in una azienda: se qualcosa funziona e lo fa bene, non è necessario spendere soldi per rifarla!"

Serio? funzionasse bene forse potrei anche capire (dalla parte dell' azienda, perchè il cliente non credo si accontenterebbe di lasciarlo come è), ma 2 giorni su tre compaiono dei magici popup di errore, poi non parliamo di un' azienda privata che vende a un privato, è la scuola pubblica, cavolo


Cmq probabilmente quelle tecnologie sono state realizzate un decennio fa almeno, iper testate (per evitare che il primo smanettone riesca a metterci le mani sopra in modo troppo allegro) e rimarranno lì nei secoli dei secoli amen... la grafica sarà brutta, ma in un ambiente del genere (o in un ambiente degenere?) è il minore dei problemi

Oltre a commentare la grafica ho parlato anche della navigazione, almeno quella…
Comunque non ci vogliono 10 anni per un gruppetto di sviluppatori per mettere su un sistema funzionante e sicuro, dai, alla fine si tratta di un sistema non troppo complesso...

Alhazred
21-10-2015, 20:00
Con l'esperienza imparerai che una cosa che alla vista sembrerebbe molto semplice, in realtà nasconde un sacco di casi da gestire e cose a cui stare attenti se non si vogliono aver problemi, così come imparerai che per gestire tutto ciò che un "utonto" o uno smanettone che si sente l'hacker del secolo (categoria di cui le scuole di informatica sono piene) possono fare ci vuole un bel po' di ragionamento e tempo da perdere.

Il "decennio" citato da lnessuno probabilmente era per dire che è una cosa che è stata fatta molto tempo fa, non necessariamente davvero 10 o più anni fa.

OhPallino!
21-10-2015, 20:46
Con l'esperienza imparerai che una cosa che alla vista sembrerebbe molto semplice, in realtà nasconde un sacco di casi da gestire e cose a cui stare attenti se non si vogliono aver problemi, così come imparerai che per gestire tutto ciò che un "utonto" o uno smanettone che si sente l'hacker del secolo (categoria di cui le scuole di informatica sono piene) possono fare ci vuole un bel po' di ragionamento e tempo da perdere.

Il "decennio" citato da lnessuno probabilmente era per dire che è una cosa che è stata fatta molto tempo fa, non necessariamente davvero 10 o più anni fa.

In effetti forse il 50% dei miei compagni dicono "io faccio l' informatico per fare i videogiochi", e il 90% di quelli che smanettano 'hackerano' con i tutorial su youtube oppure usano Tor (che trasgressivi, eh?).

Ok che non ho molta esperienza, probabilmente il mio mini-registro si buca come bere un bicchier d'acqua, ma come continuo a sostenere, la scuola a parere mio dovrebbe fornire un sistema più efficiente, non credo certo sia stato pagato poco e che un sistema di amministrazione del genere non sia stato come si deve.
Aggiornamento: per rendere il tutto più carino hanno da poco cambiato le icone con uno stile flat.

PS.
Avevo capito che Inessuno stava solo enfatizzando nel suo post.

Loading