PDA

Visualizza la versione completa : Cosa ne pensate dell'informazione pubblica in Italia?


saucer
11-01-2016, 12:34
Sto seguendo con un leggero interesse le vicende di Quarto e della Sindaca.
Leggendo l'informazione pubblica ( a sommi capi ) sembrerebbe che il m5s è invischiato con la camorra.
Andando a leggere però i riscontri con i procuratori e le forze dell'ordine, si tratterebbe di tutt'altro.

Chi ha ragione? Le forze dell'ordine e la procura, oppure l'informazione pubblica?
Siamo in pieno periodo elettorale?

joker06
11-01-2016, 12:37
chiedi chiarimenti anchio ... all'inizio grillo non diceva che loro erano la parte lesa e la tipa era a posto?

Per la tua domanda ... na merda!!!

Alhazred
11-01-2016, 13:00
chiedi chiarimenti anchio ... all'inizio grillo non diceva che loro erano la parte lesa e la tipa era a posto?

Sì, e lo pensa ancora, la persona che sembrerebbe avesse contatti con la camorra era un assessore, espulso ancor prima che la notizia si sapesse.
Viene chiesto al sindaco di dimettersi solo per metter fine al clamore mediatico.

saucer
11-01-2016, 13:19
chiedi chiarimenti anchio ... all'inizio grillo non diceva che loro erano la parte lesa e la tipa era a posto?

Per la tua domanda ... na merda!!!



Quarto, perquisizione per il sindaco Rosa Capuozzo (http://napoli.repubblica.it/cronaca/2016/01/10/news/la_sindaca_di_quarto_e_il_video_senza_filtri_pubbl icato_su_facebook_mai_pensato_alle_dimissioni_-130969649/), che non è indagata. Carabinieri alla ricerca di documenti su mandato del pubblico ministero John Henry Woodcock coordinato dai procuratori aggiunti Filippo Beatrice e Giuseppe Borrelli. Secondo quanto si è appreso dalle indagini non è emerso alcun collegamento tra il sindaco Capuozzo e la criminalità organizzata.


mentre il titolo cita :



Quarto, perquisizione per il sindaco Capuozzo E prima di Natale diceva: "Non posso finire in galera per colpa di qualcun altro". I pm: "La sua condotta è da approfondire"


Dato che sono fazioso, ogni mio giudizio potrebbe esser falsato da sentimenti e ideologie, però se in centinaia di articoli di giornali, si trova solo quel sottolineato (da me) che indica che le forze dell'ordine non ritengono il sindaco in combutta con la criminalità organizzata, qualche leggero dubbio sulla "moralità" dei giornal(ai) mi sorge...

Max Della Pena
11-01-2016, 13:34
mentre il titolo cita :



Dato che sono fazioso, ogni mio giudizio potrebbe esser falsato da sentimenti e ideologie, però se in centinaia di articoli di giornali, si trova solo quel sottolineato (da me) che indica che le forze dell'ordine non ritengono il sindaco in combutta con la criminalità organizzata, qualche leggero dubbio sulla "moralità" dei giornal(ai) mi sorge...


E' il normale gioco delle parti, quando lo faceva Silvio oppure Fede c'erano orde di persone rossobandierate che urlavano paonazzamente alla lesa democrazia, all'imbavagliamento della libertà ed al fascismo, adesso è semplicemente il loro turno e la cartaccia stampata fa il suo "dovere".

chumkiu
11-01-2016, 14:00
Benvenuti nel mondo degli articoli sotto i titoli.

Comunque, io leggo spesso articoli di parte antigrillo (perché articoli pro-grillo mi vengono sbattuti in faccia senza richiesta da parte di amici grillini), e nessuno mi ha mai fatto venire il dubbio sulla estraneità dei fatti da parte del sindaco (che tra l'altro è stata pure ricattata).

Quello che si mette in evidenza è, al limite, l'incoerenza e il legittimo imbarazzo di chi si trova coi panni sporchi da dover lavare.
Se si chiedevano le dimissioni di Marino, perché ora difendere il Sindaco di Quarto in una vicenda del tutto analoga?

E in effetti c'è grande confusione da parte di Grillo che ora deve scegliere: coerenza vs responsabilità? Chiedere le dimissioni del sindaco, oltre a essere un suicidio politico, è ingiusto e scemo (perché se è estranea e la si leva di mezzo, si dà solo una possibilità in più alla camorra di entrare in nuove elezioni). Però visto che ha basato gli ultimi anni a dire che il M5s non è e non sarà mai invischiato in fatti di mafia e camorra, non può mica essere incoerente. Al minimo dubbio, via.

Risultato? Fa la checca isterica nell'attesa che qualcuno faccia un passo falso (sindaco compreso).

Linkato
11-01-2016, 15:02
Sì, e lo pensa ancora, la persona che sembrerebbe avesse contatti con la camorra era un assessore, espulso ancor prima che la notizia si sapesse.
Viene chiesto al sindaco di dimettersi solo per metter fine al clamore mediatico.

A me sembra ridicolo che il sindaco si debba dimettere (se non ha fatto nulla...).

Allora... un domani il M5S vince le elezioni e poi si scopre che mafiosi, parenti e altri hanno dato circa 500/600 mila voti (la Mafia si accoda sempre ai vincitori sperando in qualche modo di salire sul carro...) e che fa il M5S? Dimette tutto il governo?

Benvenuti nella vita reale... continuo a ripetere che un governo M5S reggerebbe 3 mesi prima di sfasciarsi per un enorme numero di motivi... questo è l'ultimo da aggiungere.

saucer
11-01-2016, 15:09
Comunque, io leggo spesso articoli di parte antigrillo (perché articoli pro-grillo mi vengono sbattuti in faccia senza richiesta da parte di amici grillini), e nessuno mi ha mai fatto venire il dubbio sulla estraneità dei fatti da parte del sindaco (che tra l'altro è stata pure ricattata).


Dal fragore dei media dell'ultima settimana, sembra il contrario, cioè che all'interno del m5s, c'erano camorristi che stavano facendo affari col sindaco e quest'ultima che tentava di opporsi alla magistratura che voleva bloccare l'appalto alla camorra...




Quello che si mette in evidenza è, al limite, l'incoerenza e il legittimo imbarazzo di chi si trova coi panni sporchi da dover lavare.
Se si chiedevano le dimissioni di Marino, perché ora difendere il Sindaco di Quarto in una vicenda del tutto analoga?


Veramente a me titoli del genere :
http://www.repubblica.it/politica/2016/01/11/news/titolo_non_esportato_da_hermes_-_id_articolo_2212370-130987172/?ref=HRER2-2

e scritti da giornalai del genere, non mi sembra un'analisi tra incoerenza e imbarazzo.
Mi sembra un attacco mediatico verso un partito politico avverso.
E se un giornalaio fa propaganda, lo deve fare su un giornale di partito e non uno nazionale.






E in effetti c'è grande confusione da parte di Grillo che ora deve scegliere: coerenza vs responsabilità? Chiedere le dimissioni del sindaco, oltre a essere un suicidio politico, è ingiusto e scemo (perché se è estranea e la si leva di mezzo, si dà solo una possibilità in più alla camorra di entrare in nuove elezioni). Però visto che ha basato gli ultimi anni a dire che il M5s non è e non sarà mai invischiato in fatti di mafia e camorra, non può mica essere incoerente. Al minimo dubbio, via.

Risultato? Fa la checca isterica nell'attesa che qualcuno faccia un passo falso (sindaco compreso).

Ok, siamo un pò off-topic, ma quale potrebbe esser la soluzione allora?

astro
11-01-2016, 17:02
...
E se un giornalaio fa propaganda, lo deve fare su un giornale di partito e non uno nazionale.
...Ecco. Questo è semplicemente il punto.

La china è invece che ci siano i cacciasoldi, gli amici, gli amici degli amici, i nemici, etc... E si è tutti politicamente schierati e più possibile coesi

La differenziazione non interessa perchè si è troppo abituati a fare le cose ibride (e sporche) :ecco:

lnessuno
11-01-2016, 17:33
Tempo fa lessi (mi pare sul blog di Foa, che da tempo "racconta" le tecniche di manipolazione mediatica) di come, in particolare questo governo, fornisse "veline" di prim'ordine ai giornalisti: anteprime, esclusive ecc., purché le pubblicassero in un certo modo. Ovviamente, chi sgarra viene privato delle future notiizie, finendo relegato alle sole notizie che è in grado di recuperare da solo, senza più l'aiuto di chi dirige.

Ecco, secondo me il giornalismo politico è racchiuso in questa usanza.

Loading