PDA

Visualizza la versione completa : Unioni civili, forse mi sfugge qualcosa.


Max Della Pena
29-02-2016, 10:44
Ma solo io trovo che non sono contemplate reversibilità e successione?

Cioè, la morte di uno dei due comporta la cessazione del "contratto" e tutto il resto saranno i parenti a gestirlo.

Forse non ho capito bene, ma secondo me una legge che non ponesse in primo piano questi basilari diritti in una coppia è una legge monca.

Tutte le discussioni basate sull'adozione e poi, secondo me, "furbescamente" dirottate sulla fedeltà e manco una parola su reversibilità e successione?

saucer
29-02-2016, 12:04
IMHO han approvato una legge MOLTO monca che denigra il popolo LGBTQ.
Alcuni l'han capito, altri invece portano imperterriti la bandiera politica sugli occhi e quindi "va tutto bene".

BORSE84 R-OH
29-02-2016, 12:31
Io credo che dovrebbe essere una cosa fatta per gradi:

per primo: parificazione delle coppie di fatto, siano esse etero o omo, a quelle "classiche", con egual diritti e doveri, quindi reversibilità successione e quant'altro, ma anche responsabilità e obblighi.
Così allora la società potrà cominciare ad accettare anche questa nuova situazione, che per molti ancora non va bene perché "diversa" da quella che è la tradizione.

Una volta che le coppie di fatto, etero o omo che siano, saranno completamente integrate dalla società "tradizionale" (maledetti tabù religiosi) allora potremmo cominciare a parlare di adozioni, figli, ecc.. perché è vero che è meglio un bimbo amato da due papà o due mamme piuttosto di un bimbo chiuso in un orfanotrofio, però è anche vero che non siamo ancora pronti ad accettare una situazione del genere (almeno la maggior parte della società); mi metto nei panni del bambino quando avrà tra gli 8/10 anni e i 16/18, per com'è adesso la società sarà facilmente vittima di bullismo e prese in giro da parte dei coetanei perché "diverso".

Linkato
29-02-2016, 12:36
Forse non ho capito bene, ma secondo me una legge che non ponesse in primo piano questi basilari diritti in una coppia è una legge monca.


Hai ragione... non hai capito bene. Non solo, anche il TFR è garantito...

PENSIONE, EREDITA' E TFR: la pensione di reversibilita' e il Tfr maturato spettano al partner dell'unione. Per la successione valgono le norme in vigore per il matrimoni: al partner superstite va la "legittima", cioe' il 50%, e il restante va agli eventuali figli.

Max Della Pena
29-02-2016, 12:42
Hai ragione... non hai capito bene. Non solo, anche il TFR è garantito...

PENSIONE, EREDITA' E TFR: la pensione di reversibilita' e il Tfr maturato spettano al partner dell'unione. Per la successione valgono le norme in vigore per il matrimoni: al partner superstite va la "legittima", cioe' il 50%, e il restante va agli eventuali figli.

Mi potresti "fontizzare" per favore?

Grazie.

Linkato
29-02-2016, 12:44
Mi potresti "fontizzare" per favore?

Grazie.

http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Unioni-civili-non-ci-sono-le-adozioni-ma-arrivano-i-diritti-Ecco-cosa-cambia-6033ca01-364d-4639-a5dd-d4e57462d908.html

Notizie dalla redazione RAI, non dal solito blog anonimo creato 3 gg fa, naturalmente...

saucer
29-02-2016, 12:49
Perchè io in queste unioni civili, vedo solo un puro interesse monetario e non quello affettivo sventolato ai 4 venti fino a ieri?
Perchè accettare una "unione civile" senza obbligo di fedeltà ( quindi non parliamo più di una coppia emotivamente legata, ma di un mero contratto tra 2 esseri umani a cedere parte dei loro privilegi qualora uno dei due dovesse mancare )?

Se era solo quello il motivo, non bastava un semplice notaio ed un semplice testamento?
Lottare per esser riconosciuti COPPIA e poi accettare di vedersi etichettare come "gente che va a letto con tutti", va bene?

astro
01-03-2016, 13:00
Perchè io in queste unioni civili, vedo solo un puro interesse monetario e non quello affettivo sventolato ai 4 venti fino a ieri?
Perchè accettare una "unione civile" senza obbligo di fedeltà ( quindi non parliamo più di una coppia emotivamente legata, ma di un mero contratto tra 2 esseri umani a cedere parte dei loro privilegi qualora uno dei due dovesse mancare )?

Se era solo quello il motivo, non bastava un semplice notaio ed un semplice testamento?
Lottare per esser riconosciuti COPPIA e poi accettare di vedersi etichettare come "gente che va a letto con tutti", va bene?Esatto...
Alla fine è proprio per questo che credo che sia tutta una pantomima di cui molte persone non vedono i contorni.

Gli stumenti per garantire che il figlio stia con chi già ci conviveva sono quelli della Tutela ed un testamento olografo che la indichi è ritenuto vincolante per il giudice nell'atto di concedere l'affidamento.

Di fatto, se un tot di norme concepite per un matrimonio debba valere per un'unione che abbia contorni tanto diversi dal matrimonio... mi pare che si vada a fare un'evidente forzatura.

Le norme andranno sistemate ed adeguate alla realtà, sempre; ma senza derogare a principi: tipo stessi diritti, stessi obblighi...

mroghy
01-03-2016, 18:32
...al partner superstite va la "legittima", cioe' il 50%, e il restante va agli eventuali figli.
Eventuale figlio. Se più figli, va divisa 1/3 al coniuge superstite e i 2/3 alla prole.

BORSE84 R-OH
02-03-2016, 14:32
Eventuale figlio. Se più figli, va divisa 1/3 al coniuge superstite e i 2/3 alla prole.

No, mi dispiace ma sbagli, la successione è così suddivisa (se non diversamente specificato in fase testamentaria, ma anche qui... ),
50% al coniuge rimasto, il restante 50% va equamente suddiviso tra gli eredi diretti.
Per esempio:
1 figlio più coniuge - 50% al coniuge, del restante 50% ---> 1/2 al coniuge, 1/2 al figlio;
2 figli più coniuge - 50% al coniuge, del restante 50% ---> 1/3 al coniuge, 1/3 al primo figlio e 1/3 al secondo figlio;
3 figli più coniuge - 50% al coniuge, del restante 50% ---> 1/4 al coniuge, 1/4 al primo figlio, 1/4 al secondo figlio e 1/4 al terzo figlio;
..... e così via ....

Loading