PDA

Visualizza la versione completa : avere a che fare con persone influenti


luca123
13-09-2017, 21:01
nuovo giorno nuova richiesta

ho il marito di mia cugina che è diventato una persona molto affermata nel comune dove lavoro,
già prima era un cogl****, ora sarebbe veramente da farlo a pezzi appena apre bocca,
mia cugina poi ha trovato lo specchio della sua vita, anche lei poche parole .." a buon intenditor...."

insomma, lui ha parecchie conoscenze e potrebbe, solo con la sua presenza far girare un po di eventi che tanto mi servono nella mia vita a mio favore, non parlo di raccomandazioni, ma di far incontrare persone, stringere amicizie con.. .. e via dicendo.

ora attendo consigli
sappiate che questo tipo oramai usa tutti come zerbino, per un dito che gli chiedono rivuole un braccio indietro, a conti fatti neanche mi converrebbe, ma alla situazione attuale cioè :"canna del gas" ho bisogno di contatti e di persone influenti accanto a me :(

come faccio a chiedergli un'unghia e poi allontanarmelo PER SEMPRE dalla mia vita? senza che poi faccia danni alla mia esistenza?
in breve lui è pigro come un bradipo, comanda a bacchetta TUTTI, non si alza mai dalla sedia neppure per salutare, non esiste grazie o prego e via dicendo (penso che abbiate capito il resto)
questa posizione gli ha dato alla testa, HELP
Lui in pratica mi vede come vede tutti gli altri di questa mia città : un suddito

p.s.
è vero che la dea bendata non ci vede, ma una fortuna di questo posto a certi cogl*** proprio non mi va giù , ma vabbeh ,questa è la realtà dei fatti e bisogna snodare la matassa!

Max Della Pena
13-09-2017, 22:12
Se sei alla "canna del gas" hai due opzioni, o ti arrangi oppure chiedi il suo aiuto.

Chiedi l'unghia e rendi anche il braccio se questo potrà toglierti dalla tua situazione, penso che una volta sdebitato saprai come allontanarlo se proprio non lo sopporterai, o forse anche no.

Kahm
13-09-2017, 22:31
La vita è fatta di compromessi.
Trattalo bene per ù n Po
Buon viso a cattivo gioco, lui ha il coltello dalla parte del manico

vonkranz
14-09-2017, 10:12
[...]per un dito che gli chiedono rivuole un braccio indietro[...]

trovo questa frase abbastanza "inquietante".

pur comprendendo le tue difficolta' e il fatto di essere "alla canna del gas" io ricorrerei a questo personaggio solo ed esclusivamente se:

-non ho proprio piu' nessun'altra alternativa se non quella di andare sotto un ponte
-sei assolutamente certo al 10000% che con il suo apporto riesci ad uscire dalla tua situazione critica

avere "pendenze" con determinati personaggi, sul lungo periodo, il piu' delle volte crea molti piu' problemi rispetto a quelli che risolve.

saucer
14-09-2017, 10:43
Lui in pratica mi vede come vede tutti gli altri di questa mia città : un suddito


Come diavolo ha ottenuto quella posizione se tratta tutti come "sudditi"?



p.s.
è vero che la dea bendata non ci vede, ma una fortuna di questo posto a certi cogl*** proprio non mi va giù , ma vabbeh ,questa è la realtà dei fatti e bisogna snodare la matassa!

La fortuna è cieca, ma la sfiga ci vede benissimo ( vecchio adagio ).

Per il resto, quelli meno meritevoli, in Italia riescono ad occupare posizioni di prestigio e/o di poco lavoro e ben remunerato.
Nella mia vita ho avuto tanti "colleghi" "bradipi" o con pochissima voglia di lavorare.
Bene, prima o poi, queste persone han TUTTI ottenuto posti statali, dirigenziali, parassitari.

Non farti il sangue amaro, approfitta del tipo e fregatene di eventuali obblighi o richieste assurde.

scarmar1980
14-09-2017, 11:23
penso che tu debba usare il tipo e non farti usare da lui.
Metti sul piatto della bilancia cosa lui può dare a te e cosa tu dovresti dare a lui... nessuno ti vieta di scaricarlo dopo che hai ottenuto quello che vuoi, sempre che la situazione lo permetta...

fai in modo che chi ci guadagna da questa situazione sia più tu che lui...

purtroppo molte volte quando c'è la necessità bisogna scendere a compromessi per sopravvivenza questo è il motivo anche storico per cui alcune organizzazioni sia politiche che malavitose sono attecchite...

BORSE84 R-OH
14-09-2017, 11:38
Io, per carattere, piuttosto che chiedere aiuto a chi lo fa solo per avere qualcosa in cambio o per poi rinfacciartelo in un secondo momento, preferisco "fallire" da solo.
Comunque appoggio quelli che ti hanno suggerito di sfruttarlo a tuo vantaggio e poi, una volta risolte le tue difficoltà, dirgli "ciao e grazie", altrimenti questo è il classico tipo che anche per un minimo aiuto poi lo userà per farti sentire sempre in debito e sfruttarti.

luca123
14-09-2017, 11:49
penso che tu debba usare il tipo e non farti usare da lui.
Metti sul piatto della bilancia cosa lui può dare a te e cosa tu dovresti dare a lui... nessuno ti vieta di scaricarlo dopo che hai ottenuto quello che vuoi, sempre che la situazione lo permetta...

fai in modo che chi ci guadagna da questa situazione sia più tu che lui...

purtroppo molte volte quando c'è la necessità bisogna scendere a compromessi per sopravvivenza questo è il motivo anche storico per cui alcune organizzazioni sia politiche che malavitose sono attecchite...
grazie
in effetti mi sono già mosso da alcuni mesi
in pratica ho cominciato a regalare giocattoli nuovi e usati ai miei nipoti (donati da amici o comprati), parlo di usati in quanto sono poccoli e li distruggono.
ho inoltre risposto affermativamente alle loro richieste di aiuto (porta questo li, accompagnami li)

arrivati nel momento del dunque, gli ho fatto presente che avevo bisogno di una cosa e sebbene io li ho aiutati MOLTO, se conoscevano o sapevano come potevo muovermi...(insomma glielo ho fatto capire), ma NULLA, per loro il mio fare "lo sguattero" è stato come un dovere da "suddito" verso la loro regale maestanza.
Allora OK, ho fatto buon viso a cattivo gioco, ho voluto conquistarmeli essendo gentile, ma ad ogni incontro tendono a comandarmi per cose loro, tanto che gli ho risposto che non ero un servo e che ogni tanto potevano alzarsi e fare 2 passi a prendere le cose, NIENTE sono stato rimproverato anche dai miei genitori, i quali hanno una visione totalmente distorta di loro, quasi ad idolatrarli.

la situazione è assai ingarbugliata
rientrano in situazione dei preconcetti oramai accumulati negli anni, le solite cose che avete già capito, lui che porta una carta da un ufficio ad un'altro è visto come un eroe, io che aiuto tutti facendomi il OO vengo visto come un servo.


p.s.
questa è non so come interpretarla: la ditta locale di soccorso stradale, alla quale era una ditta che ho mandato il CV e mi deve far sapere, ha appalti con il comune, di cui (strano ma vero) mio cognato gestisce le loro carte, il capo della ditta mi chiese se io conoscevo qualcuno al comune (forse mi ha riconosciuto, è una paese piccolo) ma io risposi: NO, non conosco nessuno.
Quando mio cognato lo venne a sapere, fu contento della mia risposta in quanto non vuole fare favori a nessuno per non incappare in guai visto che ne ha a che fare.

scarmar1980
14-09-2017, 14:56
sai la cosa che spero per te qual'è? di trovare lavoro grazie solo a te stesso e alle tue forze.

Ti comprendo benissimo visto che anche io vivevo come te in un paesino (del Molise) dove la situazione generale per molte persone era farsi raccomandare dal politico di turno o conoscere qualcuno che ti trovasse il posto.

Piuttosto preferivo morire di fame che piegare la schiena e vendere la mia dignità quindi sai cosa ho fatto? Ho preferito mollare tutto per altri orizzonti e facendo tanti scrifici come continuo oggi ho fatto tutto da me ed ora non ringrazio nessuno...

Detto questo anche in Lombardia dove vivo per qualche mese l'anno ci sono esseri che hanno venduto la propria dignità mi viene in mente la "mitica" C.L. ma penso che in Lombardia la cosa sia più relegata alla svogliatezza che alla necessità.

In entrambi i casi non è giustificato, ma diciamo che per necessità mettendomi nei panni magari di un padre di famiglia quale sono anche se si scende a compromessi malvolentieri ma lo si fa per vivere. Diverso se hai l'opportunità di cercarti un lavoro in una zona più florida che può essere la Lombardia ed invece di cercare un lavoro come tutti gli altri ti metti nelle mani del politico di turno/persone che devono farti il favore perchè non vuoi sbatterti...

PS questa persona "molto influente" penso che sia incommentabile, tu puoi essere anche il Papa per me ma se tratti tutti come pezze da piedi non hai dignità. Il problema è che molte persone si montano la testa e pensano che siano chissà chi... lo vedo anche nel mio ambiente... patetici.

Anche se farai tanta strada in ambito professionale non dimenticare mai da dove vieni, non è facile perchè magari uno si lascia prendere la mano ma ricorda che le persone possono avere anche soldi/potere/bel lavoro/bella macchina ma le persone che ti circondano ti trattano come tu le tratti, fidati...

Little Hawk
14-09-2017, 17:14
Non ho capito di che tipo di "favore" avresti bisogno da lui...

Loading