PDA

Visualizza la versione completa : il conto di chievade lo paghiamo noi


Kahm
16-02-2018, 09:06
Il titolo è esattamente il titolo di alcuni servizi nei vari giornali che stanno uscendo in questi giorni, per cui basta cercare ed avrete numerosi link

qui un link diretto epr capire di che parlo:
https://www.leggo.it/economia/news/bollette_elettricita_evasori_chi_paga_conto_15_feb braio_2018-3550993.html

Ma l'oggetto del thread non è proprio questo.
sembra tutta una cosa fatta all'italiana che chi evade esce pulito e chi paga viene bastonato 2 volte.
vi invito a leggere tutto l'articolo e non SOLO il titolo, quindi vi soffermerete sicuramente sulla frase:
il riconoscimento individuato dall'Autorità per i soli distributori è parziale e attiene ai soli oneri generali di sistema già da loro versati ma non incassati da quei venditori con cui, a fronte della inadempienza di questi ultimi, i distributori hanno interrotto il relativo contratto di trasporto di energia, di fatto sospendendo così a tali soggetti la possibilità di operare nel mercato dell'energia».

la quale non è molto chiara, chiedo lumi
grazie:stordita:

kalosjo
16-02-2018, 10:24
Gli utenti fanno un contratto con i venditori di energia. I venditori comprano dai distributori. I distributori pagano allo stato gli oneri generali di sistema. Quando l'utente non paga, il venditore non paga questi oneri al distributore, che invece li ha già pagati allo stato.
Lo stato ora dice che a pagare devono comunque essere gli utenti in regola. Così i distributori rientrano di questi oneri.

La prima volta che un cliente partecipa al rischio di impresa. Il che presuppone che diventi socio. Per cui ritengo debba partecipare anche agli utili.

kalosjo
16-02-2018, 10:26
Come se io facessi un software per il cliente A.
Fatturo regolarmente (e pago IVA).
Poi il cliente A non paga.
Allora io faccio pagare l'IVA che ho già pagato allo stato ai clienti B, C e D.
Una follia.

Kahm
16-02-2018, 10:34
Gli utenti fanno un contratto con i venditori di energia. I venditori comprano dai distributori. I distributori pagano allo stato gli oneri generali di sistema. Quando l'utente non paga, il venditore non paga questi oneri al distributore, che invece li ha già pagati allo stato.
Lo stato ora dice che a pagare devono comunque essere gli utenti in regola. Così i distributori rientrano di questi oneri.

La prima volta che un cliente partecipa al rischio di impresa. Il che presuppone che diventi socio. Per cui ritengo debba partecipare anche agli utili.
EHM...no aspe...
allora ho capito bene

kalosjo
16-02-2018, 10:36
EHM...no aspe...
allora ho capito bene
Nota bene: non pagheremo i consumi. Ma solo quegli oneri.

Un porcata in ogni caso

vonkranz
16-02-2018, 10:48
mi chiedo su quale principio giuridico abbiano basato questa decisione.

Dwarf
16-02-2018, 11:00
mi chiedo su quale principio giuridico abbiano basato questa decisione.

Purtroppo ci sono delle sentenze


Si legge nell’articolo del Sole: “L’hanno stabilito ricorsi e sentenze del Tar e del Consiglio di Stato, e l’Autorità dell’energia ha formalizzato: sarà distribuita fra tutti i consumatori una prima fetta di “oneri generali” elettrici pari a circa 200 milioni arretrati”.

http://www.helpconsumatori.it/secondo-piano/bollette-elettriche-morosita-a-carico-dei-consumatori-monta-la-protesta/120204

kalosjo
16-02-2018, 11:46
Mi piacerebbe capire su cosa abbiano basato questa sentenza.

saucer
16-02-2018, 12:21
Mi piacerebbe capire su cosa abbiano basato questa sentenza.

classica mentalità italiota :madai!?:

Linkato
16-02-2018, 12:41
Mi piacerebbe capire su cosa abbiano basato questa sentenza.

L'enorme casino è stato causato dai vari TAR che hanno annullato le garanzie fideiussorie dei gestori nei confronti dei produttori...

E' il classico esempio dove si entra in un ginepraio di leggi, sentenze, interpretazioni, circolari... che saranno risolte dal M5S in 100 giorni appena andranno al governo, naturalmente... ah, anche Salvini e Berlusconi, loro però dicono in 50 giorni... ad ogni modo è colpa del PD.

Vediamo almeno se la sollevazione popolare, in tempi di elezioni, potrà fare qualcosa...
;)

Loading