PDA

Visualizza la versione completa : Potere al popolo


Linkato
09-03-2018, 11:06
Allora, fatto salvo che difficilmente si riuscirà a fare un governo, men che meno un governo PD-M5S poiché qualsiasi insuccesso di questo governo sarebbe poi colpa del PD (che è contro l'abolizione della legge Fornero e al reddito di cittadinanza) "visto? Colpa del PD se non siamo riusciti a mantenere le promesse" diverrebbe un mantra... quindi è impossibile questa alleanza governativa.

L'unica possibilità è quindi quella di fare una Legge elettorale. Scartato assolutamente il proporzionale puro proposto dal M5S nella precedente legislatura, sarebbe davvero il caos e tutto paralizzato come ora, si può prendere spunto dalla sentenza della Corte Costituzionale.

Quindi rimane il 40% al primo turno come premio di maggioranza (approvato dalla Corte Costituzionale) ed istituire un secondo turno tra le due forze maggiori che ci arrivano.
Qui la Corte Costituzionale è stata chiara: non è in discussione il secondo turno, ma chi arriva al ballottaggio deve avere una percentuale di voti comunque minima (potrebbe essere tra il 25 e il 30%, ad esempio). La Corte Costituzionale aveva bocciato il secondo turno perché in teoria, con la frammentazione dei partiti, avrebbe potuto accedere anche una forza politica con l'8-10% e questo sarebbe stata una lesione del diritto democratico.

Quindi con il doppio turno parliamoci chiaro: arriverebbero al ballottaggio M5S e CDX.

A questo punto davvero: potere al popolo.

Poichè i partiti non riescono, tutt'ora, a mettersi d'accordo, sarebbero gli elettori a scegliere se M5S o CDX. Sarebbe un vero referendum democratico in seno agli elettori del PD (in questo caso) che nel segreto dell'urna potrebbero liberamente scegliere tra M5S e CDX.

Penso sia una proposta ragionevole per sbloccare una situazione che non si sbloccherà...

kalosjo
09-03-2018, 11:36
Credo sia l'unica

shodan
09-03-2018, 11:45
Ma il ballottaggio non era stato dichiarato incostituzionale (lo prevedeva l'italicum) dalla stessa Corte Costituzionale?


Il 25 gennaio 2017 la Consulta ha dichiarato parzialmente incostituzionale la legge nella parte in cui prevede al Capolista Bloccato la possibilità di scelta in quale collegio essere eletto, che ora avverrà per sorteggio, e il Ballottaggio. Le modifiche sono riportate nella lezione con una cancellatura delle parti non più attuabili o in corsivo le integrazioni.

Comunque youtrend ha mostrato che con i voti attuali nessuna legge consentirebbe di raggiungere una maggioranza.
http://www.youtrend.it/2018/03/08/no-non-e-colpa-del-rosatellum/

vonkranz
09-03-2018, 12:03
Penso sia una proposta ragionevole per sbloccare una situazione che non si sbloccherà...

e secondo te, in quanto tale, c'e' forse qualche barlume di speranza che ai personaggi in Parlamento venga in mente una cosa del genere? ;)

lucavizzi
09-03-2018, 12:47
Ma il ballottaggio non era stato dichiarato incostituzionale (lo prevedeva l'italicum) dalla stessa Corte Costituzionale?


Non è il ballottaggio in sé ad essere incostituzionale:


Non è il ballottaggio di per sé ad essere illegittimo (https://twitter.com/you_trend/status/829809833947910150): i doppi turni di altri sistemi, ad esempio quelli con collegi uninominali, sono legittimi perché finalizzati ad eleggere un rappresentante che sia più rappresentativo possibile del suo collegio. Ma in una forma di governo parlamentare, un sistema elettorale proporzionale con ballottaggio tra liste si scontra con il valore primario della rappresentatività. Spetta eventualmente al legislatore modificare le “stringenti condizioni” di accesso al ballottaggio per rendere quest’ultimo costituzionalmente legittimo.


Fonte: link anche il ballottaggio dell’Italicum è stato censurato (http://www.youtrend.it/2017/02/10/le-motivazioni-della-sentenza-sullitalicum-punto-punto/) nel tuo link

Linkato
09-03-2018, 12:53
Ma il ballottaggio non era stato dichiarato incostituzionale (lo prevedeva l'italicum) dalla stessa Corte Costituzionale?

Comunque youtrend ha mostrato che con i voti attuali nessuna legge consentirebbe di raggiungere una maggioranza.
http://www.youtrend.it/2018/03/08/no-non-e-colpa-del-rosatellum/

Sono andato a leggere la motivazione, puoi trovarla facilmente in rete.

Non è il ballotaggio in se stesso ad essere stato bocciato, ma il fatto che non è stato inserito alcuna clausola di salvaguardia in termini di percentuali.

Come già scritto nel post sopra (che mi sembra abbastanza chiaro), la Corte Costituzionale non vuole correre il rischio che domani o fra 10 anni, un partito con un semplice 8-10% (faccio un esempio) vista l'estrema frammentazione possa arrivare al ballottaggio, quindi occorre mettere un limite (dal 25 al 30% mi sembra idoneo attualmente, potrebbe essere anche il 20%, da vedere...).

Se nessuno arriva al 40% al primo turno (già approvato dalla Corte) le due forze maggiori (che comunque hanno superato il limite dal 20-25 al 30%) accedono al ballottaggio (esaudendo le rilevanze sollevate dalla Corte).

A questo punto sarebbe davvero il popolo a decidere chi deve governare... tanto i partiti non si metteranno mai d'accordo.

Linkato
09-03-2018, 12:56
e secondo te, in quanto tale, c'e' forse qualche barlume di speranza che ai personaggi in Parlamento venga in mente una cosa del genere? ;)

Una cosa è certa: il CDX farebbe sondaggi su sondaggi per cercare di capire se gli elettori del PD voterebbero in maggioranza il M5S invece del CDX... ma io penso che chi andrebbe a votare sarebbe più o meno equilibrato nella divisione dei voti (mia idea personale). Però alla fine ci sarebbe un vincitore certo...

lucavizzi
09-03-2018, 13:00
dal 25 al 30% mi sembra idoneo attualmente

Dare più del 50% dei seggi (perché non si può governare con il 50%+1, nella pratica) ad una forza politica che raccoglie il 25/30% non è assolutamente una cosa da fare con leggerezza...

Linkato
09-03-2018, 13:03
Non mi importa, Macron governa con un totale generale del 23% se non sbaglio, stessa cosa è accaduto spesso in Inghilterra. Accade spesso che nelle democrazie occidentali si governi con un terzo dei voti...

L'importante è che sia costituzionalmente accettabile, cominciamo da qui. E mi sembra già un gran passo...

lucavizzi
09-03-2018, 13:05
Non mi importa, Macron governa con un totale generale del 23% se non sbaglio, stessa cosa è accaduto spesso in Inghilterra. Accade spesso che nelle democrazie occidentali si governi con un terzo dei voti...

L'importante è che sia costituzionalmente accettabile, cominciamo da qui. E mi sembra già un gran passo...

Vero. Anche perché, dopo il ballottaggio, il 25% diventa 50 o più percento, volevo dire che secondo me la corte costituzionale ha fatto bene ad andarci molto cauta.

Loading