PDA

Visualizza la versione completa : Avviso sulla privacy: quando metterlo e quando no?


giannino1995
19-06-2018, 20:05
Carissimi Utenti, Non so dove aprire la discussione perché non trovo una sezione appropriata ma vi volevo chiedere qualche info su questa nuova legge sulla privacy e perché tutti i siti costringono a mettere “accetto” su un form apposito. Vorrei sapere quando sono costretto a mettere l’avviso e quando no.
Grazie

2016
20-06-2018, 01:57
In questo forum non troverai avvocati in grado di dare una risposta certa...
Io so solo che adesso bisogna chiedere un consenso per ogni singola finalità.
L'avviso deve metterlo il titolare del trattamento dei dati, cioè chi gestisce cookie di prima parte e/o chi chiede di inserire dati personali ovvero qualsiasi dato che potenzialmente, anche in futuro, potrà essere associato a un individuo (per esempio il modello di un'automobile non lo è, mentre la targa lo è).

giannino1995
20-06-2018, 15:49
Quindi un sito di un'azienda dove compaiono le foto dei dipendenti si, giusto? Cosa si potrebbe scrivere secondo te? ciao

2016
21-06-2018, 13:57
Essendo dati che appartengono ai propri dipendenti, da pubblicare sul proprio sito aziendale, secondo me basterebbe ottenere privatamente il consenso dai dipendenti.

Magari l'informativa andrebbe comunque pubblicata sul sito, anche per fargliela ricordare ai dipendenti. Ma non avrebbe senso pubblicare avvisi rivolti a clienti e visitatori (non dipendenti) i quali risultano estranei a questo trattamento di dati.

giannino1995
22-06-2018, 15:49
Grazie, Dove trovo questa informativa? Cosa posso scrivere?

giannino1995
25-06-2018, 22:49
Essendo dati che appartengono ai propri dipendenti, da pubblicare sul proprio sito aziendale, secondo me basterebbe ottenere privatamente il consenso dai dipendenti.

Magari l'informativa andrebbe comunque pubblicata sul sito, anche per fargliela ricordare ai dipendenti. Ma non avrebbe senso pubblicare avvisi rivolti a clienti e visitatori (non dipendenti) i quali risultano estranei a questo trattamento di dati.

Ci sei ancora?

giannino1995
25-06-2018, 22:54
Esiste un fac simile da cui partire oppure aprire una pagina qualsiasi, per esempio questa:
http://www.ristorantesancolombanolucca.it/files/POLICY-PRIVACY.pdf
e scopiazzare?
grazie

Roby140569
26-06-2018, 08:46
Mi sembra che tu abbia un po' le idee confuse. Da non legale, ma per esperienza con i miei clienti, che si sono interfacciati con i loro legali, posso darti qualche suggerimento.

C'è un nuovo regolamento europeo sul trattamento dei dati personali, noto anche come GDPR, entrato in vigore in Italia a partire dal 25/05/2018. Questo regolamento discipina il trattamento dei dati all'interno delle aziende ed interessa anche i siti web.
Per i siti web, si tratta dare un'informazione corretta in merito al trattamento dei dati che l'utente fornirà al sito web, per esempio quando compila un form. Tipicamente queste informazioni sono raccolte all'interno di una pagina che spesso viene chiamata privacy policy.

L'avviso di cui parli dovrebbe essere quello in merito all'uso dei cookies da parte del sito. Per questo devi fare riferimento alla cookie law entrata in vigore nel 2015, oltre al nuovo GDPR.


La strada migliore da seguire è sempre quella di affidarsi ad un professionista: consulta il legale della tua azienda e fatti dire come devi adeguare il tuo sito affinché sia conforme alla normativa vigente.

giannino1995
26-06-2018, 10:37
La strada migliore da seguire è sempre quella di affidarsi ad un professionista: consulta il legale della tua azienda e fatti dire come devi adeguare il tuo sito affinché sia conforme alla normativa vigente.

Ma figurati se per siti non commerciali mi affido ad un legale!

L'avviso sui cookie c'è già. Il problema a mio avviso sono solo le foto di alcune persone e amici che mai mi denuncerebbero e che sono già informate di trovarse sul mio sito.

Roby140569
26-06-2018, 11:04
Ma figurati se per siti non commerciali mi affido ad un legale! [...]
Tu hai parlato di azienda. Se per registrare la partita IVA e per tutta la burocrazia legata all'attività ci si è rivolti ad un professionista, perché non farlo per avere informazioni corrette su come debbano essere trattati i dati personali che vengono forniti all'azienda?
Il GDPR disciplina tutto il tema del trattamento dei dati personali (comunicare chi è il titolare del trattamento dei dati, per quanto tempo vengono trattati, ecc).
Non mi sembra un tema banale che possa essere affidato al "cugggino" di turno. Poi vedi tu.

Loading