PDA

Visualizza la versione completa : Tessera punti per negozio


Roby140569
30-01-2019, 11:54
Ho una richiesta da parte di un cliente di creare un sistema di tessera punti per il suo negozio.
A qualcuno è capitato qualcosa di simile?

La mia richiesta non è per avere suggerimenti tecnici, ma di progettazione del sistema tessera/punti.

Sto cercando di capire i margini, per capire ogni quanti € di spesa dare punti. Questo anche per studiare un sistema di scaglioni con i diversi premi. Lui esclude la possibilità di convertire un tot di punti in sconto spesa, ma solo in premi (prodotti del suo negozio). Io penso invece che dare uno sconto sulla spesa spendendo i punti sia interessante perché darebbe un reale vantaggio al cliente (magari si potrebbe vincolare il cliente a fare un minimo di spesa per poter scalare i punti e convertirli in sconto).

Vedo molte possibilità interessanti, ma mi farebbe comodo avere qualche suggerimento da parte di chi ha già affrontato una questione simile.
OK, vista come clienti conosciamo e sperimentiamo questa cosa delle tessere punti tutti le volte in cui andiamo in un supermercato.

Svilupperei tutto da zero. Ho vistono che esistono dei plugin di Wordpress per gestire una parte del sistema. Il sito sul quale appoggiare il tutto non � fatto in Wordpress e non ha senso usarlo solo per questa cosa. Cercherò di capire cosa offrono questi plugin, anche per trovare ispirazione e suggerimenti pratici.

Accumulo punti, saldo punti, ecc, saranno tutti registrati in un database e accessibili da parte del negoziante.
Il negoziante mi diceva che la loro cassa non è elettronica. Non so cosa sia una cassa elettronica, ma ho capito che la loro non può interagire con sistemi esterni. Non credo quindi sia fattibile leggere il codice a barre o QRCode della tessera del cliente per entrare nel suo profilo, passare i prodotti che sta comprando e accumulare i punti.
Il negoziante dovrebbe, per ogni cliente che mostra la tessera, accedere al profilo del cliente stesso e aggiungere il totale spesa di quel giorno (il sistema calcolerà automaticamente i punti a fronte di una certa spesa).
Peccato non poter mettere il dettaglio dei prodotti acquistati: questo sarebbe stato utile per mandare email mirate ai clienti, con offerte su prodotti di loro interesse.

Ci sono tante idee, ma per il momento sono confuse.

Vincent.Zeno
30-01-2019, 12:02
Lui esclude la possibilità di convertire un tot di punti in sconto spesa, ma solo in premi (prodotti del suo negozio)
premi che non ho cercato e di cui non so che farmene, come cliente odio questa cose! :nillio:
preferisco lo sconto che posso investire nel prossimo acquisto.

vonkranz
30-01-2019, 12:11
io applicherei una percentuale di sconto sulla spesa successiva fino ad un massimo di X euro una volta raggiunto un tot di punti (a discrezione del negoziante) ad esempio: applicherei il 5% di sconto sulla spesa se hai raggiunto i 500 punti fino ad un massimo di 5€ per spese superiori ai 100€ togliendo dal saldo punti 500 e lasciando quelli in piu'. (valori, scaglioni e percentuali credo li debba decidere il negoziante visto che e' lui che ci mette i "premi"/soldi )

comunque, secondo me, il nodo principale di tutto il progetto e' legato al come acquisire i punti in base alla spesa. farli inserire a mano dal negoziante oltre che laborioso potrebbe generare ""contestazioni"" da parte del cliente (il negoziante carica 20€ di spesa mentre magari il cliente ha speso 50€ ad esempio)

io legherei l'accumulo punti al numero di spese sopra un certo importo (oltre i 10€ hai 1 punto altrimenti niente) raggiunto un tot di punti, scattano i calcoli a cui accennavo all'inizio.

Roby140569
30-01-2019, 12:26
premi che non ho cercato e di cui non so che farmene, come cliente odio questa cose! :nillio:
preferisco lo sconto che posso investire nel prossimo acquisto.
Lo so, l'ho detto al mio cliente. Meglio lo sconto.
Lui dice che i premi sarebbero prodotti del suo stessso negozio (è un colorificio). Se compri vernici (magari sei imbianchino), accumuli punti e fra i premi ci sono anche latte di vernice, che potrebbero interessarti. Lui la vede così.

Vincent.Zeno
30-01-2019, 12:33
Lo so, l'ho detto al mio cliente. Meglio lo sconto.
Lui dice che i premi sarebbero prodotti del suo stesso negozio (è un colorificio). Se compri vernici (magari sei imbianchino), accumuli punti e fra i premi ci sono anche latte di vernice, che potrebbero interessarti. Lui la vede così.
ma chi cazz l'ha dett!!!
:dhò:


auguri ;)

vonkranz
30-01-2019, 12:39
(è un colorificio)

:dottò:
pensavo fosse una pizzeria/macelleria/fruttivendolo/simile.

non so perche' ma un colorificio non mi da l'idea di essere un genere merceologico che si presta ad una raccolta punti:

se vende al dettaglio, i clienti non e' che ci vanno a fare la spesa regolarmente. ci vanno si e no una volta all'anno.
se vende all'ingrosso, credo che gli artigiani siano piu' interessati a sconti in fattura, magari scaglionati (piu' spendi piu' ti scontano). non so, una tessera a punti non mi pare una soluzione.

e' solo un mio pensiero ovviamente, che esula un po' da quello che chiedevi nel thread ;).

Roby140569
30-01-2019, 12:41
ma chi cazz l'ha dett!!!
:dhò:


auguri ;)
Lo dice il negoziante.

Roby140569
30-01-2019, 12:48
:dottò:
pensavo fosse una pizzeria/macelleria/fruttivendolo/simile.

non so perche' ma un colorificio non mi da l'idea di essere un genere merceologico che si presta ad una raccolta punti:

se vende al dettaglio, i clienti non e' che ci vanno a fare la spesa regolarmente. ci vanno si e no una volta all'anno.
se vende all'ingrosso, credo che gli artigiani siano piu' interessati a sconti in fattura, magari scaglionati (piu' spendi piu' ti scontano). non so, una tessera a punti non mi pare una soluzione.

e' solo un mio pensiero ovviamente, che esula un po' da quello che chiedevi nel thread ;).
Non so che dirti, anch'io sono un po' perplesso a riguardo.
Per il momento siamo in una fase in cui c'è stata una richiesta da parte sua.
Mi sto informando in generale ed il tutto rientra nelle "operazioni a premio", che prevedono obblighi burocratici non da poco: richiesta di fidejussione, notaio per il regolamento, ecc.
Gli darò un'idea del tutto, ma se deciderà di far partire il progetto, dovranno essere coinvolti altri professionisti. Per prima cosa lo manderò dal suo commercialista per tutti gli aspetti fiscali, ecc.
Valuterà poi lui, conoscendo la sua clientela, se metter in piedi tutto questo cinema è una cosa che gli darà un ritorno o se sarà solo una spesa.

vonkranz
30-01-2019, 13:19
Non so che dirti, anch'io sono un po' perplesso a riguardo.
Per il momento siamo in una fase in cui c'è stata una richiesta da parte sua.
Mi sto informando in generale ed il tutto rientra nelle "operazioni a premio", che prevedono obblighi burocratici non da poco: richiesta di fidejussione, notaio per il regolamento, ecc.
Gli darò un'idea del tutto, ma se deciderà di far partire il progetto, dovranno essere coinvolti altri professionisti. Per prima cosa lo manderò dal suo commercialista per tutti gli aspetti fiscali, ecc.
Valuterà poi lui, conoscendo la sua clientela, se metter in piedi tutto questo cinema è una cosa che gli darà un ritorno o se sarà solo una spesa.

direi che e' la strategia migliore ;)

l'importante e' che sia consapevole di cosa comporta il tutto e che non caschi dal pero una volta partiti o che se ne esca con la frase "ma mio cugggino in 1 settimana avrebbe fatto tutto!" :D

Roby140569
30-01-2019, 13:37
direi che e' la strategia migliore ;)

l'importante e' che sia consapevole di cosa comporta il tutto e che non caschi dal pero una volta partiti o che se ne esca con la frase "ma mio cugggino in 1 settimana avrebbe fatto tutto!" :D
Mi muovo sempre così: cerco di essere chiarissimo sui costi e tempi e cerco di guidare il cliente nel valutare correttamente i costi/benefici dei vari progetti (un po' come quelli con la TAV)!!! :D
Non voglio fregare il cliente e fargli percorrere una strada dove io magari ci guadagno ma lui non è contento.

Loading