PDA

Visualizza la versione completa : Programmare: come iniziare


Pyron83
29-12-2002, 23:29
ciao a tutti, lo so che forse il post è un pò lungo ma vi raccomando di leggerlo tutto, grazie

in pratica avrei bisogno della vostra consulenza e della vostra esperienza... :) allora il punto è questo: ho finito a giugno le superiori (liceo classico, ARGH) e quest'anno a settembre ho intrapreso un corso post-diploma come tecnico di Reti (quindi niente programmazione, ma solo gestione W2k server, LAN e dovremmo fare a Gennaio, router e WAN) presso una sede Enaip della mia zona... Avevo scartato dapprincipio l'università, sia per quanto riguarda Scienze dell'Informazione che Ingegneria Informatica, per la mia scarsa preparazione in matematica (al classico facevamo 2 ore a settimana e oltretutto non era certa la mia materia preferita ehm...). Allora ho intrapreso questo corso, anche perchè mi sembrava molto pratico (quindi con possibilità di toccare subito con mano :))e perchè in teoria collo stage che dovrò intraprendere a Marzo, mi faciliterebbe abbastanza a trovar lavoro e a dare na mano alla mia situazione economica non proprio rosea... Il problema è che sto notando che le cose mi interessano più di quanto pensassi e mi piacerebbe approfondire ulteriormente le cose, e così son andato a pensare alla programmazione! Nella stessa sede in cui sto facendo il mio attuale corso fanno anche un corso di programmazione: anch'esso conme il corso che sto svolgendo ha una durata di 1000 ore (300 di stage) nell'arco di 9 mesi. Sono trattati nel programma: C++, Visual Basic (e ASP)+ qualcosa di Java e PHP. Immagino che per un solo anno di corso sia forse fin troppa carne al fuoco, ma pensavo che forse per gettare delle basi non sia male per un novello come me e prolungare di un anno gli studi in questo modo potrebbe risultare utile per ampliare i miei ristretti orizzonati :). Il problema è che non so decisamente cosa fare! Mi è passato per la testa, che forse per imparare seriamente a programmare, bisognerebbe anche conoscere bene la matematica, caratteristica che non ho, e quindi l'ideale sarebbe la poco piacevole scelta di fare l'università (soprattutto perchè dovrei obbligatoriamente trovare un lavoro part time per mantenermi gli studi). Solo che parlando con quei pochi amici che ho in questo ambiente da una parte mi si sconsiglia l'uni se voglio subito mettere le mani "in pasta" senza passar per molta teoria, altri invece mi sconsigliano il corso perchè secondo loro sono rimpiangerei l'uni... In pratica ora sono più confuso di prima! :( Lo so che sono stato prolisso, però vi prego datemi un vostro parere, io non so veramente che cosa fare... :D Intanto per i cavoli miei stavo provando a fare qualcosina in Visual Basic, questo per farmi almeno un'idea (x quanto semplificata) della programmazione e poi perchè è l'unico linguaggio che abbia mai intravisto (grazie al Commodore 64).
Sarei anche molto lieto se mi scriveste anche le vostre esperienze in merito, quindi soprattutto che studi avete fatto prima di giungere alla vostra attuale occupazione (per esempio mi tornerebbe utile anche capire se l'università fa al caso mio, o non è necessaria per i miei modesti obiettivi...).

Grazie ancora e scusate per la lunghezza del post! ;)

amodio
29-12-2002, 23:42
ehm http://forum.html.it/forum/faccine/042.gif zzz!
acc .. ne hai di cose da dire http://forum.html.it/forum/faccine/042.gif

cmq
di programmatori
ne ho visti crescere gente (anche esperti) imparando solo su libri ed internet..ovvio che l'esperienza è la migliore maestra

io per esempio
ho fatto tanti corsi
sia della regione lazio, che privati (verso alcune ditte)

quello che ti consiglio io , se hai un arpiglio agguantalo,perche
studiare sui libri,crea solo molti punti interrogativi, invece avere un maestro di fronte la cosa è + veloce
renditi conto anche di una cosa (se vuoi che si realizzi un sogno
anhce banale un piccolo di sforzo ci vuole comunque)

puoi fare unache una domanda nel forum a chiedere chi fa un doppio lavoro oltre a programmare(ce ne sono tanti credimi)-->uno sono io
tutto dipende dalla tua volonta, e velocita di apprendimento..eh si proprio quella perche se dedichi poche ore al giorno alla programmazione andando avanti nel tempo , renditi conto che (ci vuole allenamento)
e cosi in tutte le cose...

non sono stato molto esaustivo cmq
se hai questa passione...
passare un po di tempo davanti al pc (se non è una fatica)
allora dovrebbe essere un piacere..figuriamoci quando si guadagna addirittura

Pyron83
29-12-2002, 23:53
Grazie x la risposta Amodio :)

si, per me passare del tempo della giornata davanti al pc è una passione: infatti ho apprezzato tantissimo questo primo corso che ho fatto xchè mi ha riempito tantissimo le mie ore di tempo passate davanti al pc! Per esempio, è bastata una breve introduzione al mondo delle reti, per farmi passare ore navigando magari solo x cercare info sul routing o i bug del NetBios, anche senza avere l'ambizione di capirli completamente ma almeno farmi un'idea di un argomento così interessante :) E ora mi immaginavo di ampliare le mie conoscenze con l'argomento "programmazione" solo che sono scoraggiato edisorientato: torna veramente utile per esempio fare l'università? Sarà un grosso problema la mia carenza "matematica"? (magari è una domanda stupida, ma dovete capire che non avendola mai frequentata non so se sia l'ideale PER ME)

grazie ancora

:)

Johnny_Depp
30-12-2002, 00:17
se veramente ti piace programmare (sviluppare/creare software)
ti posso dare un solo consiglio

fallo senza porti limiti (tipo ho fatto studi classici e non scientifici) e sicuramente non te ne pentirai

...sei giovane e la matematica puoi sempre studiarla...

ovviamente di pari passo con la programmazione

p.s. iscivendoti ad un corso di laurea o diploma universitario
in informatica o (laurea)--> ing. iformatica
EVITI di perdere tempo... di andare fuori tema!!!

nel senso che sai sempre che quello che stai studiando
è inerente alla tua crescita professionale
e poi sei circondato da persone (prof. e compagni di corso)
che ti sapranno sempre dare i consigli migliori... inerenti all'argomento che stai affrontando

QUESTO però (e in questo forum se ne è discusso moltissimo)
non vuol dire che se uno ha passione e voglia di imparare
e vuol diventare un programmatore professionista
deve per forza seguire un corso universitario

ricordati sempre che Volere è Potere

e vabbè un pò di retorica fa sempre bene :P

P.S. e poi oggi, con la tecnologia che abbiamo
in nostro possesso :sexpulp: (INTERNET) :sexpulp:

non ci vuole molto a confrontarsi e quindi crescere (senza andar fuori tema) con programmatori ed esperti di ogni genere...

Kamui
30-12-2002, 10:15
Lascia perdere:)

Ho fatto lo scientifico e alle prime prove di matematica e fisica i miei voti sono stati 15 e 9 :D
va beh, non è molto esplicativo, ma giusto per farti capire, che veramente avendo fatto il classico e scegliendo una facoltà come ingegneria, di problemi ne incontrerai e anche parecchi. Oltre alla matematica, che si fa, almeno da noi, in modo velocissimo e spietato, vi è anche la fisica, che al classico (come praticamente in tutte le scuole a parte lo scientifico) non avrete fatto se non in modo molto superficiale; ci sono due libri di fisica da studiare solo per il primo quadrimestre :gren:
Inoltre anche la programmazione che si studia è molto legata ai concetti della matematica; se quindi scegli di frequentare un corso come ingegneria, aspettati quanto di peggio tu possa immaginare...:d56:
Se poi mi dici che la matematica non ti è mai piaciuta (qui la mano :gren: ) incontrerai ancora più difficoltà... tuttosommato è un bel corso "nonostante tutto", ma resta di fatto che è l'antitesi del semplice.
Se poi non hai grandi ambizioni (uno che vuole imparare qualcosa di programmazione, perchè dovrebbe passare attraverso centinaia di pagine di teoremi e formule?) ti consiglio caldamente di fare il corso annuale che hai accennato; ti insegneranno ben poco se studiate tutti quei linguaggi insieme, ma ti daranno le basi (e credimi, sono quelle che contano :gren: ) per approfondire poi in seguito da autodidatta...;)

lelefante
30-12-2002, 11:46
Ciao, io studio ingegneria informatica, mi sono iscritto perche' volevo imparare a programmare, e in parte sono rimasto deluso.
La delusione deriva dal fatto che di programmazione "spicciola" se ne fa poca. Io sono al secondo anno: dopo quasi tre semestri (?!?) ho visto un corso di fondamenti di programmazione, nel quale ci hanno introdotto i principi di Java, e un corso di assembly, nel quale ci hanno insegnato ancora meno.
Detto questo la lamentela finisce qui, nel senso che poi ho visto altre cose interessanti, utili, ma che servono piu' per diventare ingegnere che programmatore. A me sono materie che piacciono (piu' o meno ;) ) e quindi sono contento della mia scelta, ma per quanto riguarda la programmazione in se e per se, dopo le basi che ti da l'universita' devi darti tanto da fare per conto tuo. Forse nel prossimo anno e mezzo, vedremo qualcosa di piu' inerente alla programmazione vera e propria, ma il concetto di fondo e' che informatica non si limita a imparare un linguaggio e ad usarlo, ma vuol dire anche conoscere tutte le problematiche che circondano questo campo (architettura, reti, progettazione, ecc...), e avere conoscenze di campi affini (a cominciare da matematica, fisica, elettronica, e poi ben venga quant'altro puoi aggiungere).
Concludendo, secondo me un corso universitario ha molto da offrire, tutto dipende se e' quello che ti interessa. Sicuramente e' impegnativo, sicuramente se fai ingegneria la matematica e' importante, ma e' anche vero che ho visto diverse persone che sono usciti da scuole in cui non ne avevano vista molta, ma hanno comunque preso ottimi voti. Questo per dire che dipende molto dall'impegno che ci metti tu nel seguire lo studio. Tieni in considerazione una cosa sola: se nel frattempo vuoi imparare a programmare, e' tutto tempo che devi trovare per farlo da solo, e in effetti te ne serve parecchio. Spero di averti chiarito un minimo le idee. :)

Pyron83
30-12-2002, 13:31
Vi ringrazio per i post :)

Io sinceramente avevo già scartato Ingegneria, troppa analisi e poi essendo parecchi giorni a settimana, non riuscirei a lavorare e contemporaneamente studiare l'abisso di matematica che mi manca... :D Avevo messo tra le mie chance 2 possibilità: o Scienze Informatiche (che mi han detto sia meno dura di Ing. e oltretutto qui a Como si fan solo 3 giorni a settimana e quindi potrei anche lavorare part time x aiutare la mia situazione finanziaria :)) oppure fare quel famoso corso annuale :)

Cogliendo la palla al balzo, non è che qualcuno di voi frequenta appunto Scienze dell'Informazione e mi saprebbe dire com'è, soprattutto riguardo a matematica, se effettivamente si fa programmazione sin dai primi tempi..? Alcuni miei amici mi han detto che se proprio volevo fare informatica all'uni, di fare Ingegneria e scartare Scienze Informatiche, ma ci terrei anche ad avere il vostro esperto parere :)

Grazie ;)

Pyron83
30-12-2002, 13:33
Originariamente inviato da Kamui


HEY! anche io sono in prov. di Como! :gren:

Pyron83
30-12-2002, 16:23
up, aspetto il parere di altri esperti :)

$$$
30-12-2002, 16:48
credo tuttavia che un modo assai utile è studiarsi i sorgenti degli altri e modificandoli vedere cosa succede quindi imparando!

il livello che fornisce la scuola è il livello di base... ossia imparare la programmazione NON LA SINTASSI dei linguaggi ma la metodologia.

Loading